Fondi / Inaugurata la prima Ecoisola informatizzata

E’ stata inaugurata questa mattina dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dall’Assessore
all’Ambiente Roberta Muccitelli, alla presenza dei rappresentanti del soggetto gestore De Vizia
Transfer – Urbaser, la prima Ecoisola informatizzata sul territorio del Comune, ubicata in piazza
Archimede Amleto Rotunno, nei pressi del Comando di Polizia Locale di via Vittorio Occorsio.            Nelle prossime settimane una seconda Ecoisola sarà posizionata nella zona a mare.
Su entrambe sono state riprodotte suggestive immagini della città: sulla prima una veduta del
centro cittadino con le terme romane, il Palazzo e il Castello Caetani e il Quartiere ebraico; sulla
seconda il litorale e il Lago di Fondi.
Le Ecoisole – strutture metalliche removibili dotate di cinque portelli di conferimento per la
raccolta differenziata delle frazioni: carta e cartone, plastica e metalli, vetro, secco residuo e
organico – sono delle piccole isole ecologiche autonome e autosufficienti nella gestione e nel controllo dei rifiuti mediante appositi rivelatori. Il loro sistema di registrazione e monitoraggio garantisce un controllo in tempo reale dei conferimenti e degli utenti abilitati. Un sistema
informatizzato segnalerà il raggiungimento di un determinato quantitativo di rifiuto agli operatori
del soggetto gestore De Vizia, che interverranno per svuotarle.

Le Ecoisole sono destinate prioritariamente ai residenti titolari di seconde abitazioni, a residenti con difficoltà oggettive al conferimento “porta a porta” (motivi di lavoro, di salute, etc.) e in subordine a tutti i cittadini che si dovessero trovare nella condizione di dover gettare un
quantitativo di rifiuti straordinario senza vincoli di orario né giorno. Per poter essere autorizzato al
loro utilizzo il residente dovrà recarsi presso gli Uffici del Settore Ambiente della Casa comunale con il proprio documento di identità e compilare un apposito modulo per richiedere l’abilitazione a conferire tramite la tessera sanitaria. Le richieste saranno valutate in ordine di priorità e fino ad un massimo di 300 accrediti per ciascuna Ecoisola.

Utilizzare queste innovative strutture è semplicissimo: basta strisciare la manda magnetica della
tessera nell’apposita fessura, sfiorare la mano sull’apposito sensore del bocchettone relativo alla
tipologia di rifiuto che si intende conferire, attendere che il relativo sportello si apra in automatico
e procedere poi a inserire al suo interno il rifiuto secondo le modalità della vigente Ordinanza. Nei
pressi delle strutture sono installati impianti di videosorveglianza per scongiurare azioni scorrette
o illecite e atti di vandalismo.

Minturno / Festa di San Biagio

La parrocchia di Marina di Minturno onora il patrono San Biagio, vescovo di Sebaste nell’attuale Turchia e martire per la fede nell’anno 316. Si inizia domenica 27 gennaio alle ore 17.00 con la processione con l’icona di San Biagio che partirà dalla chiesa delle suore dell’Orto, in Via Simonelli 159: la venerata icona di San Biagio arriverà alle ore 18.00 nella chiesa parrocchiale per la celebrazione della Messa.

Il triduo di preghiera, nei giorni 31 gennaio, 1 e 2 febbraio, avrà il Rosario alle ore 17.30 e la Messa alle ore 18.00. Nella Messa di venerdì 1° febbraio sarà celebrato il sacramento dell’unzione degli infermi ai fedeli con più di 65 anni o affetti da grave malattia.

Sabato 2 febbraio dalle ore 7.00 alle 10.00 sul sagrato parrocchiale vi sarà una donazione sangue, a cura dell’Avis di Minturno. Nel pomeriggio, prima della Messa la tradizionale benedizione delle candele nel giorno della Candelora.

Domenica 3 febbraio, giorno liturgico della festa del Santo, visitando la chiesa parrocchiale si potrà ricevere l’indulgenza plenaria alle solite condizioni (Confessione, Comunione e Preghiere secondo le Intenzioni di Papa Francesco). Le Messe saranno alle ore 9.00, 11.00 e 18.00. La Messa delle ore 18.00 sarà presieduta dall’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari con benedizione della gola e distribuzione del pane di San Biagio.

Gaeta / Violazioni in materia di sicurezza in alcuni cantieri edili

In data 24 gennaio 2019,  i militari della locale tenenza dei carabinieri, unitamente al personale del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Latina, ai tecnici della direzione territoriale del lavoro del capoluogo ed alla polizia locale di Gaeta, nell’ambito di servizi coordinati finalizzati ad accertare il rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro,  effettuavano il controllo di cinque cantieri edili impegnati nell’edificazione di villette a schiera.

Al termine delle attività venivano deferiti alla competente autorità giudiziaria l’amministratore unico  della ditta operante, con sede legale nella provincia di Caserta , ed  il coordinatore per l’esecuzione dei lavori del cantiere in argomento,  entrambi responsabili a vario titolo, di violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nel medesimo contesto veniva sanzionato amministrativamente il titolare firmatario di omonima impresa individuale esercente attività di pittura edile, in quanto si accertava l’impiego alle proprie dipendenze, di un lavoratore  “in nero”, senza essere stato preventivamente assunto.

Complessivamente irrogate, sanzione amministrativa per un importo di euro 3.000 (tremila) ed accertate nr. 04 violazioni penali punite con ammende. Sono state ispezionate tre aziende e controllati 11 lavoratori.