Giornata del farmaco: appuntamento a Gaeta, Fondi, Minturno e Santi Cosma e Damiano

Si terrà presso quattro farmacie della provincia di Latina la 19a Giornata di raccolta del farmaco. Appuntamento presso la farmacia Centrale di Gaeta (Corso Cavour 24), presso la farmacia Terenzio di Fondi (Piazza Matteotti 3), presso la farmacia Spaziani Testa di Minturno (Via per Castelforte 110) e farmacia Ciufo di Santi Cosma e Damiano (Via Baracca 571).

La Giornata nazionale di raccolta del farmaco è promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico che nasce nel 2000 prima come associazione grazie collaborazione attiva tra Compagnia delle Opere e Federfarma con la volontà di rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti mettendo in relazione farmacie, aziende farmaceutiche ed Enti assistenziali che operano capillarmente sul territorio.

Dalla prima Giornata di Raccolta del Farmaco, realizzata nel dicembre 2000 limitatamente alla sola città di Milano, Banco Farmaceutico ha rapidamente esteso la propria presenza a tutto il territorio nazionale. Nel 2008 viene finalmente istituita la Fondazione Banco Farmaceutico onlus per adeguare anche la forma giuridica all’attività di un’opera in continua crescita. I farmaci come sempre saranno distribuiti in maniera oculata e responsabile a chiunque ne farà richiesta senza confini di territorio.

Maurizio Di Rienzo

Formia / Racconto multimediale al Cisternone Romano

A Formia,continuano gli eventi organizzati dal Raggruppamento associativo “Sinus Formianus”, dopo Vituvius e Vesuvius ecco “HERCULES – Il Destino di un Eroe”.

Si tratta di un Racconto Multimediale, incentrato sulla vita e le imprese del leggendario eroe, figlio di Zeus, che sfidò gli dei e viaggiò per tutto il Mediterraneo. Il racconto tratterà della nascita di Ercole, dei tentativi da parte della dea Era di ucciderlo e della strage che lo costrinse a compiere, dell’espiazione attraverso le 12 Fatiche, fino all’assunzione di Ercole nell’Olimpo, tra gli dei.

Il racconto, corredato da suggestivi effetti sonori e da immagini che di volta in volta forniscono un supporto visivo alla storia, diventa  vivace e accattivante per i bambini ma anche apprezzabile da un pubblico adulto.

Gli spettacoli si terranno sabato 9 febbraio dalle 19.30 alle 21.30 e domenica 10 gennaio dalle 10.00 alle 12.30, presso il Cisternone Romano di Formia. L’evento è da considerarsi come integrativo dell’offerta archeologica turistica del RTA, dal momento che gli orari previsti per lo spettacolo sono al di fuori degli orari previsti dalla regolare apertura.

I visitatori potranno accedere a turni di 25 unità ogni 30 minuti e sarà necessaria la prenotazione  del giorno e dell’orario di ingresso al n. 339.2217202.

Formia / Incontro sulla prevenzione del tumore al seno

La sala Ribaud del Comune di Formia ospiterà, sabato 16 febbraio, alle 10, un nuovo incontro sulla prevenzione del tumore al seno, questa volta fortemente voluto dalle donne dello SPI/CGIL e patrocinato dall’amministrazione comunale.

“La LILT – dice Rosario Cienzo, delegato per il sudpontino della LILT- ha come motto la frase che è diventata il titolo dell’incontro di sabato 16: <Prevenire è vivere>, proprio perché la mission di noi volontari è quella di promuovere una vera e propria “cultura della prevenzione” che, oltre a scongiurare o curare il cancro, diventi utile per il mantenimento della salute in generale. Prevenire, infatti, significa attenzionare l’alimentazione, migliorare lo stile di vita, evitare eccessi di alcool, non fumare, non fare vita sedentaria.

Ma vuol dire anche sottoporsi periodicamente a visite e controlli mirati, seguendo, nel caso ad esempio del tumore alla mammella, i consigli del senologo, sottoponendosi agli screening previsti, rispondendo all’invito della ASL e della Regione Lazio che arriva a casa per donne dal 50 ai 69 anni, senza cestinarlo come purtroppo accade. Prevenire è un verbo importante – prosegue Rosario Cienzo – che deve diventare fondamentale nella vita di ciascuno ed in particolare delle donne, soprattutto se in famiglia hanno avuto casi di madri, nonne, figlie che si sono ammalate di cancro. Spesso, da volontari, sentiamo ripetere dalle donne avvicinate che andranno da un medico solo in caso di necessità.Ma le cose non devono andare così: prevenire è un verbo che occorre coniugare mentre si è sani, proprio per mantenere a lungo la salute! Rimandare a domani è rischioso perché la diagnosi precoce è fondamentale per poter guarire.

Gli incontri come quello di Formia, allora -conclude Cienzo- sono per tutte le donne e in particolare per quelle che scoppiano di salute e vogliono semplicemente informarsi, non mettere la testa sotto la sabbia, capire come fare per mantenersi bene a lungo. E’ un incontro con eccellenze della ASL pontina, medici che hanno fatto della loro vita una missione per sconfiggere il cancro, per arrivare prima che possa mettere a rischio la vita di troppe donne”. Ma anche con volontari che dedicano tempo e passione per la collettività”.

L’appuntamento, insomma, è di quelli importanti. Nato dalla volontà di un gruppo di donne del nostro territorio e dedicato a tutte coloro che vogliono capire, saperne di più, volersi bene, scommettere sul futuro e dedicare a se stesse un momento significativo.

Fondi / Multe per abbandono di rifiuti

Abbandono dei rifiuti: a Fondi fioccano le multe contro gli incivili grazie all’installazione di foto trappole e impianti di videosorveglianza e ai controlli amministrativi. 

I dispositivi di acquisizione immagini, posizionati in prossimità di diversi luoghi particolarmente
interessati dal fenomeno dell’abbandono dei rifiuti urbani, sono infatti in grado di documentare i
comportamenti illeciti dei cittadini nel territorio comunale. Gli occhi elettronici sono attivi H24 e
funzionanti anche di notte tramite la visione a raggi infrarossi, sono rimovibili e pertanto vengono
periodicamente dislocati secondo le necessità riscontrate.
Ben due i “furbetti” smascherati il 4 Febbraio scorso, grazie alla telecamera di piazzale Rotunno,
nei pressi dell’Ecoisola, che avendo gettato in terra i rifiuti sono stati convocati presso il Comando
PL per violazione al Regolamento di Polizia Urbana e sanzionati al pagamento di 152 Euro cadauno.
In località Acquachiara è stato invece rinvenuto nelle scorse settimane un ingente quantitativo di
rifiuti che dopo attente ricerche ha consentito di risalire al trasgressore, sanzionato al pagamento
di 455 Euro.

«Sin dall’attivazione del sistema di raccolta differenziata “porta a porta” – affermano il Sindaco De
Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli – abbiamo sviluppato una capillare campagna
informativa e parallelamente puntato al controllo del territorio con uomini e mezzi e il
sanzionamento delle infrazioni. Gli strumenti elettronici di controllo sono indispensabili per
combattere comportamenti incivili che rischiano di vanificare l’impegno della stragrande
maggioranza dei cittadini che invece differenzia e conferisce con attenzione e senso di
responsabilità i propri rifiuti, come dimostra l’elevatissima percentuale di raccolta differenziata
raggiunta. Non può essere tollerato il comportamento ignobile di chi deposita senza scrupolo
sacchi di immondizia, pezzi di arredamento e oggetti vari ai bordi delle strade, nei canali e in
campagna. E’ inconcepibile che nonostante il servizio gratuito di ritiro domiciliare degli
ingombranti, la possibilità di conferimento diretto pressi i Centri di raccolta di via Rezzola e via
Covino, l’attivazione di Isole ecologiche interrate per i titolari delle attività produttive e le nuove
Ecoisole che consentono ai residenti di conferire rifiuti differenziati senza vincoli di orario e giorno
ci sia chi continua a pensare che il territorio possa essere usato come una grande pattumiera senza
preoccuparsi delle conseguenze che si ripercuotono su tutta la popolazione e sull’ambiente e dei
costi che vanno a gravare sul bilancio comunale per la bonifica e lo smaltimento dei rifiuti che vengono abbandonati al di fuori degli spazi consentiti. Si tenga ben presente che attraverso l’acquisizione di immagini e video e le costanti verifiche della Polizia Locale, degli Ispettori Ambientali e del personale del soggetto gestore De Vizia SpA i trasgressori sono sottoposti a sanzioni fino a 500 Euro. Ci auguriamo che la diffusione agli organi di informazione di notizie inerenti le costanti sanzioni comminate dal Comune di Fondi funga da deterrente ed esorti ad un comportamento responsabile, di senso civico e di rispetto per l’ambiente e l’intera comunità».