Formia / 8x1000: il 14 marzo il convegno diocesano

Giovedì 14 marzo 2019, dalle ore 19:00 alle 21:00, presso la chiesa di San Giuseppe Lavoratore di Formia, si terrà il primo Convegno Diocesano per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica.
I temi che saranno trattati saranno i seguenti:
–  valori del Sovvenire;
–  l’8xmille;
–  le Offerte per il sostentamento dei sacerdoti;
–  conoscenza delle opere della Chiesa locale.
All’incontro sono invitati a partecipare in modo particolare i Parroci, il Responsabile Parrocchiale per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica e i membri del Consiglio degli affari Economici parrocchiale. L’invito può essere, inoltre, allargato a ogni fedele che abbia interesse a scoprire i fondamenti del sistema del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica vigente su territorio italiano  di cui i Sacerdoti e Comunità parrocchiali che usufruiscono.
Interverranno l’Arcivescovo di Gaeta,  Luigi Vari, Delegato dei Vescovi per il Sovvenire della Regione Lazio, il Dottor Stefano Maria Gasseri, Incaricato Nazionale del Coordinamento della Rete Territoriale, Dottoressa Emanuela Marrocco, Economo Diocesano dell’Arcidiocesi di Gaeta. Dunque, vi aspettiamo con gioia per un momento di fraternità e condivisione su temi importanti per la vita della Chiesa in Italia.

 

Che cos’è l‘8xmille?

L’8xmille è la quota di imposta sui redditi soggetti IRPEF, che lo Stato italiano distribuisce, in base alle scelte effettuate nelle dichiarazioni dei redditi, fra se stesso e le confessioni religiose che hanno stipulato un’intesa e che possono impiegare i fondi ricevuti.

I contribuenti non sono tenuti a esercitare obbligatoriamente l’opzione per la destinazione dell’otto per mille ma anche l’otto per mille del gettito fiscale di chi non effettua tale scelta o di chi è esonerato dalla dichiarazione dei redditi, viene ripartito tra i soggetti beneficiari, in proporzione alle scelte espresse  e salvo rinuncia unilaterale dei medesimi.

Nel 2014 la Corte dei Conti ha rilevato che i fondi destinati alle religioni sono “gli unici che, nell’attuale contingenza di fortissima riduzione della spesa pubblica in ogni campo, si sono notevolmente e costantemente incrementati”. “Nel corso del tempo, il flusso di denaro si è rivelato così consistente da garantire l’utilizzo di ingenti somme per finalità diverse”, dando così vita “a un rafforzamento economico senza precedenti della Chiesa italiana”.

 

Francesco Fedele
Marianna D’Aprano
Studenti del IV C Tallini, Formia

Festival di Sanremo: al via la 69^ edizione

Il ritorno del Festival di Sanremo

Dopo un lungo anno di attesa sta per tornare il Festival di Sanremo, 69° Festival della canzone italiana, che per il secondo anno di fila sarà condotto da Claudio Baglioni, accompagnato da Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

La storia

Dal dopo guerra il Festival di Sanremo è  definito “la grande evasione”. Dalla prima edizione nel 1951 ha avuto molte trasformazioni e ha fatto molta strada, cambiando location, pubblico e format. Fino a diventare un prodotto commerciale amato, odiato e molto discusso.
Dal 1984, oltre alla categoria Big esistono le Nuove Proposte (o Giovani). Dal 1982 esiste un premio della stampa, detto Premio della critica che, è dedicato a Mia Martini 
Altri riconoscimenti e menzioni speciali vengono assegnati alle canzoni in gara per il miglior testo, musica ed arrangiamento.  
Finora una parte dei cantanti che hanno vinto il Festival sia nella categoria Nuove proposte sia nella categoria Big sono Eros Ramazzotti, Aleandro Baldi, Annalisa Minetti, Marco Masini, Arisa e Francesco Gabbani. 

Il Festival si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 5 al 9 febbraio e verrà trasmesso in diretta su Rai 1 in prima serata. 

A esibirsi quest’anno sul palco dell’Ariston con il loro ultimo pezzo di successo saranno: Francesco Renga, Simone CristicchiNek, Loredana Berté, Federica Carta e ShadeArisa, Nino D’Angelo e Livio Cori, Achille Lauro, Irama, Ultimo, Il Volo, Anna Tatangelo, Ghemon, Motta, gli Zen Circus, Paola Turci, Patty Pravo e Briga, Daniele Silvestri, i Negrita, Ex-Otagogli Boomdabash, Enrico Nigiotti

Come ogni anno numerosi saranno gli ospiti presenti al Festival, che lo renderanno ancora più stuzzicante.
Oltre Virginia Raffaele, sarannno presenti anche Fiorello, Maurizio Crozza, Fiorella Mannoia e il duo comico Luca e Paolo.

Quest’anno come ospite della 69esima edizione del Festival di Sanremo sarà ospite anche Marco Mengoni, vincitore nel 2013 con “L’essenziale”.

Saranno quattro serate da urlo da non perdere. 

Michela Cardillo e Jamaica Giornalista

Studenti del 4°C Tallini Formia

Articoli simili:
Formia / Arriva lo Street Book Festival

 

 

Formia / Alla scoperta dell’Istituto “Bruno Tallini”

Formia – L’istituto Bruno Tallini si trova nel Comune di Formia, in località Penitro, non distante dal Centro Commerciale Itaca e nei pressi della superstrada Formia-Cassino. La sua posizione risulta baricentrica rispetto ai paesi circostanti che costituiscono il suo naturale bacino di utenza. È facilmente raggiungibile da Itri e Lenola con Bus Cotral diretto. Gli alunni provenienti da Fondi e Monte San Biagio trovano alla stazione di Formia i bus Cotral o ATP che li accompagnano all’Istituto. Analogamente i ragazzi provenienti da Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Minturno e Scauri usufruiscono di linee Cotral che raggiungono direttamente il piazzale della scuola.

Il “Tallini” ha tre indirizzi da poter scegliere: Costruzioni Ambiente e Territorio si inserisce a pieno titolo nel campo della salvaguardia dell’ambiente e la tutela del territorio; Grafica e comunicazione è una scoperta delle nuove tecniche e software relativi al lavoro del Graphic Designer; Chimica, materiali e biotecnologie dove si sperimenta la conoscenza degli elementi e materiali della chimica, un indirizzo tutto da scoprire.

Infatti, all’interno dell’istituto si può partecipare ad attività extrascolastiche pomeridiane. Inoltre, il Triennio usufruisce dell’alternanza scuola-lavoro negli studi dei geometri oppure nelle aziende, progetto che aiuta i ragazzi a intraprendere la strada del lavoro futuro. Uno dei tanti progetti è l’ERASMUS, dove alcuni studenti partiranno per  la Turchia e conoscere  le culture del paese. A tal proposito, il progetto consentirà agli studenti di migliorare la propria dimestichezza con la lingua inglese. Infatti saranno ospitati presso famiglie locali turche.

Per il progetto Erasmus, le scuole delle nazioni coinvolte hanno creato un logo rappresentativo. In rappresentanza dell’Italia, gli studenti dell’indirizzo Grafica e Comunicazione della classe 4C hanno realizzato il logo. E’ stato scelto durante una votazione avvenuta nell’Aula magna in cui tutti gli studenti dell’istituto hanno espresso il loro voto nel novembre scorso.

Dunque, per maggiori informazioni visita il sito ufficiale dalla scuola.

Davide Di Fraia

Studente del 4C Tallini, Formia

https://www.youtube.com/watch?v=XS5fcRgLHak

Olio: a Formia gli studenti del Tallini diventano agricoltori

L’olio ottenuto dal frutto dell’ulivo, diffuso oramai in tutto il mondo ha una storia lontanissima.

Partendo dai popoli più antichi, passando per culture, popoli e tradizioni diverse fino ai tempi di oggi.

L’ IIS “Fermi-Filangieri-Tallini” di Formia mantiene ancora oggi queste tradizioni raccogliendo le olive direttamente dagli alberi dello stesso istituto.

Con il progetto ” Orto impara” gli studenti che partecipano a questa iniziativa non sono del tutto entusiasti , infatti spesso si rifiutano,  ma una volta visto il risultato sono rimasti soddisfatti  del lavoro svolto con le proprie mani.

Intervistando il professor  Tomao, l’ideatore di questa iniziativa, ci ha raccontato le varie fasi di produzione:

  • Iniziale:  deramifogliazione (l’eliminazione da rametti e foglie).
  • Intermedia: selezione delle olive di qualità migliore.
  • Finale: trasporto al frantoio.

“Orto impara” è un percorso educativo che guida insegnanti e studenti non solo nella produzione  dell’ olio ma anche all’ allestimento di un orto presso i cortili e i giardini scolastici.

Attraverso questo progetto gli studenti si avvicineranno alla biodiversità agraria e all’ ecostistema che si crea nell’orto, comprensivo di interazione con il mondo animale, tra insetti per le piante e i decompositori per il riciclo dei nutrienti.

I ragazzi col il tempo hanno saputo apprezzare ciò che prima disprezzavano, facendo tesoro delle cose imparate.

Mariagiovanna Bove e Giada Melucci

https://www.youtube.com/watch?v=eLjhVV6jAvU