Confcommercio scommette sull'Ulysses Film Festival. Acampora: "Un'opportunità per il nostro territorio"

CULTURA: Confcommercio Lazio Sud, scommette sulla prima edizione dell’Ulysses Film Festival diretto da Daniele Urciuolo.
Grazie all’impegno profuso dai Presidenti Giovanni Orlandi per Formia, Lucia Vagnati per Gaeta, Rino La Rocca per Itri e Antonio Lungo per Minturno – Scauri, il Festival supera i confini di Formia e diventa comprensoriale, con il coinvolgimento delle imprese territoriali.
Soddisfazione espressa dal Presidente Giovanni Acampora che nel corso della presentazione della scorsa edizione aveva auspicato un allargamento del Film Festival a tutto il territorio del Golfo “La sinergia di produzioni, amministrazioni, istituzioni pubbliche ed il sistema delle imprese – spiega il Presidente Acampora – rappresenta la chiave per il rilancio turistico dei nostri territori in un’ottica di destagionalizzazione. Ogni iniziativa che presenti la potenzialità del nostro territorio è un’opportunità per Confcommercio Lazio Sud”.
Il Presidente ha, inoltre, sottolineato come oggi il turista sia anche un viaggiatore alla ricerca della dimensione esperienziale del viaggio “Cultura, cinema e percorsi enogastronomici – ha concluso Acampora – sono le chiavi di volta, per questo crediamo fortemente nella potenza evocativa del cinema e del valore attrattivo, conoscitivo e promozionale del cineturismo”.
di Enrico Duratorre

Festa del lavoro con Ambrogio Sparagna al Parco della musica di Roma

Si canta Maggio è un progetto di Ambrogio Sparagna e Fondazione musica per Roma per OPI Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni e la straordinaria partecipazione di Mimmo Locasciulli.

“Vola lu cardillo”, in programma il 5 maggio alle ore 18:00 nella sala Sinopoli, è uno spettacolo originale dedicato all’Abruzzo, a 10 anni dal terremoto che ha colpito l’Aquila e la sua regione. Al centro i canti di lavoro, le ballate e le serenate tipiche degli Abruzzi, un’area culturale ampia e ricca di grandi tradizioni musicali e di danza che nel tempo ha dato vita ad un repertorio assai variegato.


In questa regione, segnata da una forte presenza di cultura agro pastorale, sono tuttora in funzione una serie di componimenti utilizzati per ritmare il lavoro (soprattutto collettivo), così come sono ancora largamente diffusi anche una serie di canti narrativi dedicati ai grandi “eroi” popolari della tradizione italiana.
 
In “Vola lu Cardillo” le storie sono raccontate anche da musicisti popolari abruzzesi e dalla straordinaria interpretazione di Mimmo Locasciulli, uno delle voci più originali del panorama musicale italiano. Per la prima volta sul palco dell’Auditorium parco della Musica anche un’altra figura mitica dello spettacolo in Abruzzo: ‘Nduccio. Istrionico artista che fa della sua comicità contadina e del suo repertorio campagnolo, un modo originale per ridere del mondo che ci circonda. Nduccio sarà ospite dell’Orchestra e non mancherà di sorprendere con le sue storie e le sue canzoni irriverenti.
info su accrediti, riduzioni e prenotazioni _ press@finisterre.it 

A Maranola (Formia) la seconda tappa di Dabar il percorso della Diocesi di Gaeta

Venerdì 3 maggio alle ore 20.00 a Maranola di Formia (LT) si terrà la seconda tappa di Dabar 2019, il cammino dell’arcidiocesi di Gaeta per riscoprire la Parola. La parola guida della serata sarà ‘Presente’. L’evento è organizzato dall’arcidiocesi di Gaeta e dalla parrocchia di San Luca Evangelista in Maranola di Formia.

L’apertura della serata si terrà nella chiesa dell’Annunziata e sarà affidata all’Azione Cattolica parrocchiale con uno sketch dialettale. Oltre alla riflessione dell’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari, interverranno l’associazione culturale Maranola Nostra, l’associazione culturale “Le Zampogne di Maranola”, il gruppo dei piccoli organetti di Maranola e Trivio.

Dabar è un cammino che vuole coinvolgere le comunità ecclesiali e civili su alcuni temi chiave del nostro tempo, come già avvenuto con gli appuntamenti che si svolti ad Ausonia, Fondi, Formia (le frazioni di Gianola e Vindicio), Gaeta, Pastena e Minturno. Incontri che hanno unito riflessioni, incontri, musica, danza, spiritualità e cultura.

Info su www.arcidiocesigaeta.it/dabar o comunicazioni@arcidiocesigaeta.it.

 

https://www.youtube.com/watch?v=CkBJxv2L3WI

Minturno / Fernanda Alicandro nominata Maestro del Lavoro dal presidente Sergio Mattarella

Fernanda Alicandro, direttrice dell’ufficio postale di Minturno, Via Principe di Piemonte,  in provincia di Latina, il prossimo 1° maggio sarà nominata al Quirinale “Maestro del Lavoro” dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per meriti “di perizia, laboriosità e buona condotta morale”.

Per il decimo anno Poste Italiane, con i suoi dipendenti, partecipa al conferimento dell’onorificenza “Stelle al Merito del Lavoro”, assegnata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Commissione nazionale appositamente istituita dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha deciso di assegnare ai dipendenti di Poste Italiane 78 Stelle al Merito, su tutto il territorio nazionale, in rappresentanza della maggior parte dei mestieri presenti in azienda.

Le Stelle al Merito sono concesse ogni anno alle lavoratrici e ai lavoratori dipendenti di Aziende pubbliche e private, con età minima di 50 anni e anzianità lavorativa continuativa di almeno 25. Il 50% è riservato a coloro che hanno iniziato la loro attività dai livelli contrattuali più bassi.

 

 

 

Poste Italiane – Media Relations