Andrea Marchesi vince la tappa dell'Open National Race

SPORT: Si è svolta nelle acque del Golfo di Gaeta, antistante la spiaggia di Vendico la tappa dell’Open Natioonal Race della categoria windsurfer.

Oltre trenta gli atleti scesi in acqua nella due giorni formiana, patrocinata dal Comune di Formia, dalla FIV e dal Comitato Velico Formia, con la partecipazione della Classe Windsurfer, il supporto della Confcommercio Lazio Sud e degli sponsor DNA Surf, Conad e Sierolat.

Sabato 22, l’assenza di vento non ha permesso agli atleti di gareggiare, mentre domenica 23, in una giornata in cui il golfo si è presentato con sole e vento leggero, ha consentito lo svolgimento delle quattro prove in programma, intervallate da una pausa lunga.

Ad aggiudicarsi la vittoria della classifica finale è stato Andrea Marchesi, dell’Associazione Vela Sabazia, che con tre primi posti ed un secondo ha dominato la gara, al secondo posto è giunto Mario Valdivieso del Circolo Velico Palinuro, terza assoluta e prima delle donne, Simona Cristofori del C. C. Tevere Remo che ha preceduto nell’ordine Manuela Arcidiacono, dell’Associazione Albaria e Federica Sorbello dell’Associazione Il Clubino del mare; Giuseppe Barone è stato il primo della categoria pesanti.

A premiare gli atleti il Sindaco di Formia, Paola Villa, che ha confermato l’interesse dell’Amministrazione Comunale formiana verso il turismo sportivo, dando notizia che il Consiglio Comunale ha approvato una delibera con cui ha deciso di chiedere lo spostamento degli allevamenti ittici che insistono proprio dinanzi la spiaggia di Vendico.

di Enrico Duratorre

L'Infiorata di Itri guarda all'integrazione fra le diverse culture

CULTURA: Grande successo per l’edizione 2019 dell’Infiorata di Itri, un successo che determina l’interesse verso una manifestazione che quest’anno ha avuto un interessate risvolto legato all’integrazione.
Tra i quadri che hanno composto il percorso lungo il quale ha sfilato la processione del Corpus Domini, era presente un disegno fatto da uno dei ragazzi del Progetto SPRAR del Comune di Itri.
“E’ stata un’esperienza integrante – commentano dallo SPRAR – L’immigrazione è un fenomeno complesso, ed il quadro di Terry con i suoi colori rappresenta proprio il nostro lavoro con i ragazzi ospitati dallo SPRAR, il disegno raffigura la vita di questi ragazzi beneficiari del progetto, all’interno di quella cornice verde che raffigura la normativa all’interno della quale è inserito il progetto SPRAR”
Il quadro disegnato, a mano libera da Terry, è stata la raffigurazione simbolica di un viaggio, quello che i ragazzi dello SPRAR fanno tutti i giorni, aiutati dagli operatori che lavorano per l’integrazione dei ragazzi in quello che è il tessuto cittadino, ponendo l’attenzione non solo sull’accoglienza in senso stretto, ma anche su una vera integrazione fatta di rispetto delle regole e conoscenza della cultura del paese ospitante.
 
“E’ stata una vera emozione – commentano gli operatori dello SPRAR – vedere come un ragazzo che solo tre anni fa, appena arrivato in Italia, era un ragazzo timido e spaurito, ed oggi è un uomo sicuro di se, in grado di coordinare il lavoro del gruppo che lo ha affiancato nella creazione del quadro. L’esperienza all’infiorata, – continuano gli operatori dello SPRAR – è stata la conferma che il lavoro svolto fin’ora è andato nella giusta direzione, trasformando il gruppo in una squadra”

🔊 Omelia di mons. Luigi Vari per la festa di San Giovanni Formia 2019

Riascolta in podcast sul nostro sito (www.radiocivitainblu.it) l’omelia che l’arcivescovo di Gaeta mons. Luigi Vari ha pronunciato a Formia, in occasione dei festeggiamenti 2019 di San Giovanni Battista, compatrono della città.

Mons. Vari ha affermato: ” Dove c’è un cristiano non può esserci la desolazione dell’abbandono”. Un invito a essere portatori della speranza sul territorio in cui viviamo: “la festa del patrono ci fa riflettere sul nostro essere cristiani – ha proseguito l’arcivescovo – essere cristiani con il dovere con il martirio, con una testimonianza come quella di san Giovanni Battista”.

Commentando la frase “Non sono degno di scogliere i sandali”, mons. Vari ha affermato che questa è una “frase di umiltà proclamata dal Battista che ognuno di noi dovrebbe conservare in se”. L’atteggiamento è quello della cura dei fratelli: “Un cristiano mostra di essere un discepolo di Cristo prendendosi cura del fratello”.

Ha concluso la sua omelia dicendo: “Noi siamo protagonisti della vita della città. Forse è ora che ce lo ricordiamo, forse è ora che siamo quelli che proprio non sopportano di vivere con la desolazione e l’abbandono e si danno da fare senza pregiudizi e senza preclusioni”.

  • STREAMING: www.radiocivitainblu.it
  • APP RADIOFONICHE
    Nel Google ed Apple Store: TuneIn, Simple Radio, Replaio, FM-World, Radio Italia FM, Radio.it, Radio Garden, Radio FM.
  • FREQUENZE FM
    90.7 Golfo di Gaeta
    101 Fondi e Monte San Biagio
    103.8 Itri, Fondi, Gaeta
  • WHATSAPP H24: 348.888.1447
  • radiocivitainblu@gmail.com