Gaeta, l’ex Vetreria Avir torna a crollare.

L’ex vetreria Avir di Gaeta nei giorni scorsi è tornata a perdere i pezzi, il crollo ha interessato parte della facciata che dà su Corso Italia. A segnalarlo un cittadino che ha denunciato le condizioni di degrado in cui versa la struttura e l’intera area circostante.

Lo stabilimento venne costruito ad opera di una cooperativa di produzione nel 1909 e vi andarono a lavorare vetrai già specializzati “maestri”. Attraverso il sistema cooperativistico essi gestirono anche il consumo, l’edilizia e la cultura.  Promossero nel contempo iniziative culturali, circoli ricreativi e biblioteche e ne fecero un polo dinamico di trasformazione, di crescita economica e sociale.

Nonostante le difficoltà nel reperire il carbone durante la prima guerra mondiale la vetreria intorno al 1926 riprese a funzionare. Durante la seconda guerra mondiale insieme alla città di Gaeta, che venne pesantemente bombardata, subì gravi danni ma già nel 1947 la ricostruzione fu terminata. Nel 1955 iniziò la trasformazione industriale, vennero introdotti i macchinari rotativi e ridotta la manodopera che passò da circa 400 unità a 240 operai. Nel 1968 l’azienda fu acquistata dall’AVIR S.p.a. che possedeva quasi la totalità delle vetrerie presenti sul territorio italiano. Negli anni ’70 l’attività andò diminuendo finché all’inizio degli anni ‘80 ne fu dichiarata l’inattività.

Lo scorso 6 settembre, con un consiglio comunale , convocato in seduta straordinaria, veniva approvato all’unanimità il progetto preliminare di recupero, sistemazione e valorizzazione dell’area ex Avir, “Polo Culturale Maestri Vetrai” ed adozione di variante urbanistica, dopo che il Consiglio di Stato si pronunciava a favore dei ricorsi del Comune di Gaeta contro le ordinanze del Tar del 2014 e ne dichiarava la legittima proprietà con tanto di soddisfazione da parte del Sindaco Cosmo Mitrano: “Gaeta oggi si riappropria finalmente dell’ex Vetreria attraverso un progetto pubblico tra storia e modernità. Un auditorium, un ostello della gioventù per incentivare il turismo giovanile, spazi polifunzionali, parcheggi interrati, verde pubblico attrezzato, percorsi olfattivi, con un bassissimo impatto edilizio, percorsi pedonali e piste ciclabili, una dimora per gli artisti di tutto il mondo che verranno a Gaeta ed ispirati dal nostro paesaggio e panorama avranno a loro disposizione un atelier permanente. Ma soprattutto ci troviamo dinanzi un importante recupero della memoria storica: dal muro borbonico alla realizzazione del Museo dedicato ai Maestri vetrai”.

Circa una settimana dopo, però, i carabinieri forestali del Nipaaf di Latina, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal giudice monocratico Stefano Nicolucci, su istanza del pubblico ministero Giuseppe Miliano, apposero nuovamente i sigilli per il reato di lottizzazione abusiva.

In quell’occasione ad intervenire ancora una volta il Primo Cittadino gaetano che si diceva sereno e fiducioso nel lavoro della magistratura perché la strada intrapresa è quella giusta, il sequestro dell’area rafforza la convinzione che l’ex vetreria deve essere restituita alla Città di Gaeta evitando speculazioni di ogni genere.

Prevenzione sul tumore al seno, il successo dell'iniziativa formiana

Si è svolto nei giorni scorsi l’evento di prevenzione del tumore al seno voluto dal Comune di Formia e realizzato in  collaborazione con la Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta, l’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno di Fondi, il Ver Sud Pontino, la Croce Rossa Italiana e la Farmacia Della Volpe. 

164 le donne visitate, 38 le ecografie eseguite, 2 gli accertamenti ulteriori richiesti a seguito dell’ecografie e 11 invece le richieste dirette di screening mammografico comunicato alla ASL. Questi i numeri comunicati dall’organizzazione.

“Siamo fieri della riuscita dell’evento” ha commentato il sindaco Paola Villa. 

"Battezzati e inviati", le parole del vescovo alla veglia missionaria

Esegui

Venerdì, con la veglia missionaria presso la parrocchia Cuore Immacolato di Maria al villaggio don Bosco a Formia è iniziato il cammino dell’assemblea missionaria diocesana.

Oggi si riprende alle 19 con l’incontro con il missionario comboniano padre Giulio Albanese e domani la conclusione alle ore 19 con la riflessione dell’Arcivescovo e i laboratori.

Vescovo Luigi Vari

Concise ma piene di contenuto le parole del nostro arcivescovo Luigi Vari nella riflessione, durante la veglia di venerdì sera.

Giornale Radio 21-10-2019

Esegui

LE NEWS DI OGGI

  • Minorenne scomparsa da Padova ritrovata a Fondi, sta bene
  • Spacciatore in e-bike, ai domiciliari 53enne
  • Barattolo di cocaina tra le campagne, il ritrovamento a Scauri
  • Il Tar respinge il ricorso di De Meo che attende la Brexit
  • Per Zingaretti i treni del Lazio sono puntuali
  • Formia, chiusi due parcheggi per due giorni
  • Venerdì la veglia missionaria, stasera continua l’assemblea (Audio)
  • Luminarie a Gaeta, i primi dettagli della IV edizione
  • Successo per l’evento di prevenzione del tumore al seno
  • Ex sala del Carmine, lavori in corso: a breve l’intitolazione

GIORNALE RADIO. Notizie dal Sud Pontino
Cronaca, cultura, sport, Chiesa. A cura di Simone Nardone

Dal lunedì al venerdì
10.30 – 11.30 – 13.30 – 15.30 – 17.30 – 19.30

ASCOLTA L’ULTIMA EDIZIONE
IN PODCAST > 
http://bit.ly/GiornaleRadio

EMAIL: radiocivitainblu@gmail.com
WHATSAPP: 348.8881447
WEB: www.radiocivitainblu.it

APP radiofoniche
TuneIn, Simple Radio, Replaio, FM-World, Radio Italia FM, Radio.it

FREQUENZE FM
90.7 Golfo di Gaeta
101.0 Fondi e Monte San Biagio
103.8 Itri, Fondi, Gaeta