Ex alunni del Seminario invitati ad Anagni per la Mater Salvatoris

Giovedì 21 novembre presso il Pontificio Collegio Leoniano di Anagni, Seminario regionale per il Lazio sud e le diocesi suburbicarie, si svolgerà la Festa della Mater Salvatoris 2019, patrona del seminario, con un invito rivolto a tutti gli ex alunni.

Alle 10 arrivo e accoglienza, alle quali seguirà un incontro fraterno con l’arcivescovo di Trani Leonardo D’Ascenzo, ex alunno della diocesi di Velletri-Segni, già rettore del Leoniano, docente di spiritualità e responsabile dell’anno propedeutico. Alle 12 la Messa e alle 13 il pranzo comunitario.

I sacerdoti che desiderano concelebrare la Messa devono portare camice e stola bianca. La comunicazione della partecipazione all’evento, e in particolare al pranzo comunitario, va fatta entro il 18 novembre ai canali istituzionali del Leoniano.

Domani a Fondi inaugura la Biblioteca dei Bambini

Sono 4.373 i bambini nati a Fondi che oggi hanno dai pochi giorni di vita ai 10 anni di età.

Proprio per loro è nata la nuova Biblioteca dei Bambini di Fondi, che inaugura giovedì 7 novembre alle 9.00.

Il primo spazio pubblico per la lettura dei bambini da 0 a 10 anni della città sudpontina è realizzato dal Comune di Fondi e dall’Associazione Culturale Leggimi Sempre, con il patrocinio della Provincia di Latina, della Regione Lazio e in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Sud Pontino e con il sito nazionale di settore Milkbook.it.
Il corner offre ai piccoli lettori un nuovo patrimonio di oltre 200 libri adatti alle varie fasce di età, per cui presto sarà istituito anche il prestito a casa. Si aggiunge, a partire da giovedì 14 novembre, un ciclo di letture ad alta voce gratuite ogni giovedì pomeriggioper tutto l’anno, dalle 16.30 alle 18.00 (prenotazioni: Leggimi Sempre, WA 328.1337395 / e-mail: info.leggimisempre@gmail.com).

“La città di Fondi, con un impegno costante a promuovere lin ogni modo ibri e letture di qualità ai bambini, può e deve proiettarsi in una prospettiva extraterritoriale e nazionale” afferma Cristina Gattamorta di Leggimi Sempre. “E’ un segno importante che, alla vigilia dell’inaugurazione, la nascente Biblioteca dei Bambini di Fondi sia già stata riconosciuta e segnalata da realtà nazionali come Nati per Leggere, un’istituzione ormai ventennale della lettura all’infanzia nell’età prescolare, e il Cepell – Centro nazionale per il Libro e la Lettura, Istituto del MiBac per la promozione della lettura all’infanzia”.

I sogni si possono realizzare. Il teatro Bertolt Brecht presenta la stagione 2019-2020

Esegui

VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA
Maurizio Stammati

La conferenza in Podcasts

2019-11-05 Conferenza Stampa Brecht – parte 1
2019-11-05 Conferenza Stampa Brecht – parte 2
2019-11-05 Conferenza Stampa Brecht – parte 3
2019-11-05 Conferenza Stampa Brecht – parte 4

“Grazie alla comunità del Carmine, grazie a quanti hanno creduto e credono all’attività del Brecht siamo a riaprire e ridonare alla città uno spazio e un messaggio importante: si può fare. E’ questo quello che vogliamo dire ai ragazzi e ai bambini: i sogni si possono realizzare.

Quando questa estate abbiamo saputo dell’abbattimento della scuola, abbiamo temuto di dover chiudere, abbiamo pensato che come ogni storia anche quella del Brecht doveva finire. Tanti si sono stati vicini, tante anche le offerte dei comuni vicini, poi abbiamo incrociato lo sguardo di don Carlo che ha avuto il coraggio di darci fiducia. Ricominciamo di nuovo, questo vuole essere uno spazio aperto a tutti che abbia come segno l’infanzia e l’adolescenza.

Quest’anno un cartellone completo, ricco, in diverse città del golfo, una bellissima stagione teatrale in questo spazio e ringrazio l’ATCL che ha permesso di costruire una stagione ad abbonamento di altissima qualità, venite, vi aspettiamo”, ha affermato Maurizio Stammati, direttore artistico del Teatro Bertolt Brecht.

Le parole di Maurizio Stammati – Podcasts

Le parole di Maurizio Stammati, prima della Conferenza Stampa
Le parole di Maurizio Stammati, dopo la Conferenza Stampa
Intervista a Lucia Maltempo, assessore del Comune di Gaeta

Sette rassegne da novembre ad aprile, tre progetti internazionali, cinque festival estivi, cinque comuni, un nuovo spazio: questi i numeri del cartellone 2019/20 del Teatro Bertolt Brecht di Formia presentato in un incontro pubblico nella nuova sala Iqbal Masih in via Vitruvio 342 a cui hanno partecipato anche l’assessore alla pubblica istruzione del Comune di Gaeta Lucia Maltempo e Luca Fornari, amministratore delegato dell’ATCL Lazio.

“Come circuito regionale pensiamo che sia un elemento fondamentale sostenere le realtà che nei territori fanno spettacolo dal vivo, non solo portare nei comuni del Lazio più o meno grandi gli spettacoli ma stare vicino alle strutture che lavorano su quel territorio, fare rete, metterle insieme.

Qui a Formia abbiamo la fortuna di avere il Teatro Bertolt Brecht che sul territorio locale e regionale riesce ad avere una struttura che ha un ruolo. Sono qui a testimonianza di questo, per apprezzare questo nuovo luogo e tutti i vostri sforzi”, ha affermato Luca Fornari, amministratore delegato dell’ATCL.

Luca Fornari

“Sono qui perché credo fermamente nell’ottica comprensoriale, lavoriamo da anni con il Brecht sia nelle scuole sia grazie al festival estivo di teatro per ragazzi Palcoscenici di sabbia che anche quest’anno è andato benissimo e continueremo a sostenere queste attività perché da insegnante posso confermare che il teatro fa bene”, ha affermato Lucia Maltempo, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Gaeta.

Un cartellone che porta il logo della Regione Lazio grazie al progetto “Officine culturali” e del Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo che ha riconosciuto anche per questo triennio il Teatro Bertolt Brecht come teatro di rilevanza nazionale di immagine e di figura.

LA STAGIONE AD ABBONAMENTO

Dal 7 dicembre al via  “Senza Sipario”, la stagione ad abbonamento promossa in collaborazione con l’A.T.C.L. (Associazione Teatrale fra i comuni del Lazio)con sette spettacoli in cartellone più due “fuori abbonamento” che porta di nuovo a Formia il teatro d’attore e d’autore con interpreti d’eccezione. Quest’anno grandi nomi come Giobbe CovattaMoni Ovadia e la Nuova Compagnia di Canto Popolare in cartellone insieme a bei ritorni come Sergio Vespertino, “I Pezzi di Nerd”, Pierluigi Tortora, Paolo Cresta e novità come Antonio Pandolfo.

LE STAGIONI DI TEATRO RAGAZZI

Dal 16 novembre per la prima volta si inaugura a Fondi, grazie al patrocinio del Comune, la stagione di teatro per ragazzi “Tutti a teatro” presso l’auditorium Sergio Preti (ex auditorium San Domenico).Cinque appuntamenti per i più piccoli. Dal 17 novembre, invece, ricomincia “Famiglie a teatro”, la stagione di Formia quest’anno presso la nuova Sala Iqbal Masih. A domeniche alterne da novembre a marzo, con otto spettacoli in cartellone tra le fiabe più belle, i classici rivisti per i ragazzi e nuove storie narrate da compagnie italiane professioniste nazionali. Quest’anno due le stagioni di teatro per le scuole: “10 e lode” al Teatri Ariston di Gaeta e “Teatro a quadretti” alla Sala Iqbal per le scuole di Formia.

LETTERATURA E CINEMA

E ancora i quattro appuntamenti dedicati al cinema con “Parole oltre lo schermo” nella sua nuova formula di spettacolo/conferenza a partire da gennaio e tre di poesia “Di poeta in poeta” a cura del prof. Pasquale Gionta in partenza il 14 dicembre con Franz Kafka.

I PROGETTI INTERNAZIONALI.

Tre saranno i progetti internazionali che vedranno il Brecht nel 2019 in Tunisia per la partecipazione al Festival internazionale del teatro per l’infanzia di Tunisi e nel 2020 in Kenya  per “Teatri Senza Frontiere” con la rete italiana di teatro per ragazzi UTOPIA e a dicembre 2020 in Patagonia.

I FESTIVAL

I FESTIVAL. Sempre in estate riconfermati i festival nazionali di teatro per ragazzi: il “Cancello delle favole“ a Formia, “Palcoscenici di sabbia” a Gaeta, “Tutti giù dal palco” a Scauri, “Itrinfavola” di Itri e il Festival dei teatri d’arte mediterranei.

LA NUOVA SALA IQBAL MASIH

Cinque delle sette stagioni presentate si terranno nel nuovo spazio affidato dalla parrocchia Madonna del Carmine al collettivo formiano. Costruita insieme alla chiesa negli anni ’70, la sala, è nei ricordi e nella memoria di tanti come ex cinema e luogo di ritrovo culturale. Lo spazio era utilizzato dai giovani e dai ragazzi addirittura come campo da calcio o da pallavolo, poi aperto al pubblico come sala di proiezione cinematografica per adulti e per bambini, come teatro per le allora emergenti compagnie teatrali fino al 1985. Dal 1985 al 2004 lo spazio è stato poi utilizzato dalla comunità per proprie iniziative, conferenze e piccoli eventi promossi dalla stessa parrocchia. Nel 2008 con l’arrivo del nuovo parroco don Gianluigi Valente, che ha sostituito lo storico don Vittorio Valerio, è iniziata la pulizia della sala dei pannelli e delle sedie ormai logorate dal tempo. Lavoro proseguito da don Carlo Lembo che ha iniziato i primi importanti lavori di ristrutturazione come lo scivolo e le porte antipanico.

E’ nato così uno spazio culturale di teatro, musica, arti visive. E’ nato uno spazio dedicato all’infanzia, all’adolescenza, ai giovani, alle famiglie. E’ nato a Formia una spazio per tutti intitolato ad Iqbal Masih, il bambino pakistano che ha lottato per i diritti dell’infanzia. Lo spazio sarà dedicato, in particolare, alla formazione delle nuove generazioni attraverso le discipline dell’arte. che si apre alla disponibilità delle scuole per le loro attività che vuole diventare un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale del teatro di figura e per ragazzi. Al momento lo spazio verrà aperto per 99 posti con la possibilità di arrivare a 200/240 posti con alcuni lavori di adeguamento, in particolare l’impianto di areazione e ricambio dell’aria.

RACCOLTA FONDI

E’ stata aperta una raccolta fondi per sostenere la nuova Sala Iqbal Masih (20 euro per una poltrona, 50 euro per un faro, 100 euro per un mq di pavimento, 200 euro per un m3 di riscaldamento) che è possibile versare al conto corrente bancario intestato a Associazione Culturale  Collettivo Teatrale Bertolt Brecht Iban IT61 M 05296 73980 CC0070016945 con la causale Sala culturale Iqbal Masih. Il 17 novembre alle ore 16:30 è in programma l’intitolazione ufficiale della Sala.

Formia, sabato 9 novembre dalle 10 alle 24 torna il “Library Day”.

Sabato 9 novembre a Formia presso le Biblioteche “Ten. Filippo Testa” e “La Casa Dei Libri”di Via Cassio e Via Rio Fresco si svolgerà la II edizione del “Library Day”, la manifestazione di letteratura, arte e musica e dedicata quest’anno al Maestro Andrea Camilleri.

La kermesse, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Formia in collaborazione con il Sistema Bibliotecario “Sud Pontino”, parte alle ore 10 presso la biblioteca “Ten. Filippo Testa”,  con “Halloween: dalle origini ai giorni nostri”. L’autore, editore e studioso di mitologia Jason R. Forbus ripercorrerà con l’ausilio di slide e contributi video la storia di questa antica celebrazione religiosa, dalle sue origini come festività celtica all’approdo negli Stati Uniti con i coloni britannici, fino alla sua recente trasformazione nell’evento di cultura popolare diffuso ormai in tutto il mondo occidentale. Chiuderà l’incontro un breve estratto di lettura dal romanzo a tema Halloween “La Rivolta degli Scheletri nell’Armadio”.

Alle 15, sempre nella Biblioteca centrale, l’associazione Fuori quadro promuove il laboratorio di scrittura creativa dal titolo “Ricordo che…”, curato dallo scrittore Luca Mercadante, autore del romanzo “Presunzione” e del libro-testimonianza “Nata per te”.

Tra le 16 e le 16,30 tre incontri in contemporanea : presso la biblioteca “Tenente Filippo Testa” lo storico speaker radiofonico Andy Simoniello parlerà del suo libro “Una vita tra i solchi”, dedicato al mondo della musica; presso “La Casa Dei Libri” di Via Rio Fresco spettacolo di musica e letture con “Arianna Belli & Jonathan Ginolfi”;  e presso “La Casa Dei Libri” di Via Cassio Roberto D’Alonzo e la sua compagnia teatrale “La valigia di cartone” porteranno in scena “Risate in valigia”.

Dalle 17:30 spazio ai Big: lo Scrittore, sceneggiatore e drammaturgo italiano Maurizio De Giovanni, presenterà il suo ultimo romanzo “Dodici rose a settembre”, edito da Sellerio. A seguire un’altra grande interprete della letteratura contemporanea italiana: Michela Marzano ci parlerà di identità, memoria, potenza delle relazioni attraverso il suo libro “Idda”.