Sud Pontino, Croce Rossa Italiana Comitato Locale Sud Pontino scrive ai Sindaci del Golfo.

La Croce Rossa Italiana Comitato Locale ODV plaude alla creazione, dopo tanti anni e grazie alla meritevole opera della Caritas Diocesana, della struttura “San Vincenzo Pallotti”che sarà inaugurata a breve a Formia, nella zona di Castellone e accoglierà le persone disagiate.

Questo, però non metterà fine all’attività di strada e accoglienza dei senza fissa dimora che svolge la Croce Rossa Italiana Comitato Locale Sud Pontino, sin dalla sua costituzione, nel dicembre 2013, in contemporanea all’inaugurazione del Rifugio presso il Molo Vespucci di Formia.

Tale il sunto della missiva inviata, da Emilio Donaggio Presidente dell’associazione di volontariato, ai Sindaci del comprensorio, al fine di sensibilizzarli ad una loro maggiore vicinanza al Comitato.

Da molti anni, si legge nella lettera, il sodalizio accoglie le segnalazioni provenienti dai vari servizi sociali sparsi sul territorio, di persone che vivono in strada in pessime condizioni e tanti i casi risolti e qualcuno, purtroppo, finito in maniera tragica. Una situazione che ha permesso di creare una rete sociale, coinvolgendo numerosi cittadini, associazioni sociali, associazioni di categoria, imprese pubbliche e private, e ricevendo donazioni di beni e sostegno alimentare, tutto finalizzato a coprire i bisogni degli svantaggiati.

Ben venga, dunque la struttura, ma c’è bisogno di una fase intermedia ha sottolineato Donaggio che faccia da ponte dalla strada all’accoglienza nella stessa, non da tutti accettata.

Per questo motivo il Comitato Locale Sud Pontino resterà sempre il ponte che farà recuperare alla vita sociale i senza fissa dimora e continuerà ad essere monito alle nuove generazioni, con le buone pratiche e con un’’opera in favore dei vulnerabili, anche se priva di contributi economici da parte delle istituzioni che sono chiamate a sostenere le iniziative delle associazioni meritevoli di essere incentivate e sostenute economicamente.

Online il rendiconto 8xmille 2018

È da oggi disponibile on line all’indirizzo rendiconto8xmille.chiesacattolica.it “Benvenuto nel Paese dei Progetti Realizzati”, il “Rendiconto 2018 dell’8xmille alla Chiesa cattolica”. Si tratta di un sito in cui è possibile consultare in maniera accessibile – anche da mobile – e organica il quadro complessivo delle destinazioni dell’8xmille a favore della Chiesa Cattolica.

“Non che finora fosse mancato lo sforzo di rendere conto delle risorse che i cittadini destinano alla nostra Chiesa”, spiega il Segretario Generale della CEI, Mons. Stefano Russo. Questo rinnovato sforzo va proprio nella direzione, ribadita all’unanimità dall’Assemblea Generale dei Vescovi italiani anche nel 2016, di “ordinare in modo più preciso e maggiormente efficace ai fini della trasparenza amministrativa la procedura da seguire per la ripartizione nell’ambito diocesano delle somme provenienti annualmente dall’8xmille”. Alla gestione onesta e proficua garantita dai ministri ordinati e dai laici che li affiancano, devono sempre più corrispondere – prosegue Mons. Russo – “l’attenzione per una comunicazione trasparente e da tutti verificabile: quando ciò avviene la Chiesa ne guadagna in credibilità e partecipazione”.

Nel Rendiconto on line, afferma l’economo della CEI, Mauro Salvatore, che ha curato la pubblicazione, “si trovano innanzitutto i numeri, in relazione alle tre fondamentali finalità per cui viene speso l’8xmille: le esigenze del culto e della pastorale, il sostentamento del clero e i molteplici interventi caritativi nelle diocesi, a livello nazionale e nel mondo intero”.

Quello della trasparenza, rimarca Salvatore, è “un dovere, sia a livello nazionale che a livello diocesano. I cittadini italiani che firmano per la Chiesa cattolica hanno l’esigenza di capire come questi fondo vengono impiegati e noi intendiamo farlo nel modo più trasparente, fino all’ultimo centesimo”. 

Giovedì gratis al Museo: iniziativa del Polo Museale del Lazio

Nell’ambito della campagna di comunicazione per le nuove giornate gratuite dei musei, il Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli intende dedicare in tutti i musei e luoghi della cultura in consegna le giornate del giovedì nei mesi di novembre e dicembre. Otto giornate ad ingresso gratuito secondo il seguente calendario: giovedì 7, 14, 21 e 28 novembre 2019; giovedì 5, 12, 19, 26 dicembre 2019.

Nel Lazio sud sarà possibile visitare gratuitamente il museo archeologico di Formia, il museo e l’area archeologica di Sperlonga e il comprensorio archeologico di Minturnae. L’iniziativa coinvolge l’intero territorio nazionale e l’adesione varia a seconda dei musei.

Da ricordare, inoltre, la possibilità di ingresso gratuito la prima domenica del mese, da ottobre a marzo. Per info su tutti i musei che hanno aderito e le giornate straordinarie d’apertura gratuita visitare il sito iovadoalmuseo.it.

Nuove piogge all'orizzonte, si teme nuova allerta per domani

Passata una perturbazione ne arriva un’altra. Il bollettino diffuso nella giornata di ieri dalla Regione Lazio parla di attenzione per le giornate di oggi e domani, con un quantitativo di accumulo di pioggia moderato nella giornata di domani.

Quest’oggi precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio con quantitativi cumulati generalmente deboli.

Situazione in peggioramento nella giornata di martedì, con venti di burrasca, mare da agitato a molto mosso, le precipitazioni che da sparse si trasformano in diffuse e i quantitativi cumulabili che da debole passano a puntualmente moderati in particolar modo nel sud della regione.