Fondi si mobilita per l'ospedale, ieri la manifestazione

Ieri mattina manifestazione pro ospedale a Fondi. In tanti coloro che si sono mobilitati per il corteo pacifico e protestare contro il depotenziamento del nosocomio fondano.

Foto di Vincenzo Bucci

Tante le persone che hanno preso parte, scolaresche, rappresentanti istituzionali con la fascia tricolore, varie forze politiche, i parroci di Fondi e comuni cittadini che non vogliono che nessuno si azzardi a mettere le mani sull’ospedale.

Foto di Vincenzo Bucci

Liliana Segre è cittadina onoraria di Formia

Al di là di ogni appartenenza politica, bandiere e colori di casacca, esistono argomenti sui quali si ha il dovere di essere uniti.
Cosi l’amministrazione comunale di Formia comunica che durante il Consiglio Comunale del 20 febbraio 2020 ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre per il suo impegno nella lotta ad ogni forma di odio e violenza, intolleranza e pregiudizio di cui ancora oggi lei è vittima.
La scelta di conferire questa cittadinanza fanno sapere dal comune è stata presa anche per dar voce a tutti i cittadini e le cittadine di Formia che in questi mesi hanno fatto pervenire con forza la volontà di un atto così importante.

L’Assise Comunale e i cittadini di Formia, hanno voluto così esprimere alla Senatrice la propria vicinanza e far emergere con forza la realtà che il popolo italiano continua ad essere composto principalmente da persone che rifuggono qualsiasi forma di odio.  

Purtroppo però nonostante i contatti sin dagli inizi di novembre il conferimento è avvenuto in assenza della senatrice a vita che per impegni istituzionali e personali non è riuscita ad essere presente ma fa sapere di aver apprezzato il riconoscimento. Il Sindaco Paola Villa e la Giunta Comunale però come da delibera di Consiglio si impegneranno affinché si possa conferire la cittadinanza alla Senatrice in modo appropriato e inoltre si impegneranno a reperire risorse economiche per ripristinare  “Il Viaggio della Memoria” per gli studenti più meritevoli delle Scuole Secondarie di Primo Grado.

A Formia i 'Racconti nomadi' con Moni Ovadia e i Taraf de Metropolitana

Sabato 22 febbraio alle ore 20:30 presso la Sala Iqbal Masih a Formia un imperdibile fuori abbonamento della stagione Senza Sipario promossa dal Teatro Bertolt Brecht in collaborazione con l’Atcl.

“Racconti nomadi” è il titolo dello spettacolo che vedrà sul palco i Taraf de Metropolitana, Moni Ovadia e Maurizio Stammati. Una serata in cui le musiche zigane dell’acrobatico trio rom si fonderanno ai racconti narrati da Maurizio Stammati parte dello spettacolo sulla Shoa degli zingari, la Porrajmos, scritto da Alessandro Izzi e le storie di Moni Ovadia, ospite speciale della serata. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima produzione discografica e libraria è la tradizione composita e sfaccettata, il “vagabondaggio culturale e reale” proprio del popolo ebraico, di cui egli si sente figlio e rappresentante, quell’immersione continua in lingue e suoni diversi ereditati da una cultura che le dittature e le ideologie totalitarie del Novecento avrebbero voluto cancellare, e di cui si fa memoria per il futuro.

“Un evento per poter condividere la nostra nuova sala con un grande della cultura e del teatro europeo. Si apre una nuova strada per il Brecht, la condivisione di progetti con grani artisti per poter allo stesso tempo raccogliere i frutti del tanto lavoro fatto e rilanciare verso nuove possibilità di crescita qualitativa del nostro impegno artistico”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati.

Info e prenotazioni 327 3587181

Nuovo ATM Postamat a Ponza

Presso il nuovo ufficio postale di Le Forna a Ponza, da oggi è disponibile uno sportello automatico ATM Postamat di ultima generazione per il prelievo automatico di contante.

Dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore di banconote innovativo, il nuovo Postamat presenta moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il macchiatore di banconote, che rende inutilizzabile il denaro sottratto in caso di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente anche il nuovo sistema elettronico “antiskimming”, per impedire la clonazione delle carte di credito.

Disponibile tutti i giorni della settimana e in funzione 24 ore su 24, oltre al prelievo di denaro contante, l’ATM Postamat consente di effettuare interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze e oltre 2mila bollettini di conto corrente postale e ricaricare la carta prepagata Postepay.       

Lo sportello automatico può essere utilizzato da clienti in possesso di carta Postepay, da correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e da titolari di carte di credito aderenti ai più diffusi circuiti internazionali.

Poste Italiane ricorda che anche presso l’ufficio principale di Ponza in via Panoramica è disponibile uno sportello ATM Postamat. Entrambi gli uffici postali dell’isola osservano orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 e il sabato fino alle 12.35.