L'8 dicembre torna a Fondi la Tenda del Buon Gioco

Ritorna la Tenda del Buon Gioco, organizzata dalla Caritas Diocesana di Gaeta, per promuovere nelle piazze delle città della diocesi la consapevolezza che l’azzardo non è un gioco, è una dipendenza e un vizio di stato.

E nella mattina dell’8 dicembre la Tenda, che promuove la giusta relazione tra le persone attraverso il gioco sano, è al mercato di Fondi.

Fondi spende per azzardo il 12 % del proprio reddito procapite. Aderiscono all’iniziativa la Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali di Gaeta, l’associazione Libera Presidio Sud Pontino, La Croce Rossa Comitato di Fondi e l’Agenzia umanitaria della Chiesa Avventista.

Concerto “Maria, Madre dell’Umanità” per i 700 anni dell’Annunziata a Gaeta

Domenica 8 dicembre a Gaeta l’arcivescovo Luigi Vari darà inizio all’anno giubilare per i 700 anni dalla fondazione del Santuario della Santissima Annunziata. L’edificio sacro è legato non solo alla storia della città di Gaeta, ma ha un riferimento alla stessa Chiesa universale, custodendo nella Cappella d’oro l’ispirazione del beato papa Pio IX di riconoscere, con dogma solenne, quanto il sensus fidei del popolo credente esprimeva: “Maria, madre del Verbo, generata e preservata dal peccato originale”.

Tra le prime iniziative dell’Anno giubilare è in programma per sabato 30 novembre alle ore 19.00 un concerto che si terrà nel Santuario dell’Annunziata, dedicato a “Maria Madre dell’umanità”. La musica e i testi delle canzoni sono di Daniele Ricci, compositore, tra l’altro, di vari brani per i complessi internazionali “Gen Rosso” e “Gen Verde” che ancora oggi si eseguono nelle Messe o nei gruppi, come, ad esempio, “Risurrezione”, “Te al centro del mio cuore”, “Vivere la vita”, “Desolata”, “Per amore”.

Con Daniele Ricci ci saranno Fatima Lucarini, attrice e cantante, e Francesco Baggetta, noto musicista, cantante e autore di canzoni di ispirazione cristiana. Sarà un’occasione per iniziare a vivere quest’anno giubilare riscoprendo l’amore di Maria Immacolata per tutti e per rinnovare l’amore verso di Lei.

A Formia la Giornata del medico

Sabato 16 novembre a Formia si terrà la Giornata del medico, a cura dell’ufficio diocesano di pastorale della salute. La giornata sarà dedicata a san Giuseppe Moscati, santo medico insigne primario degli Incurabili di Napoli e si svolgerà in tre momenti.

Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in Piazza della Vittoria vi saranno screening gratuiti, realizzati in occasione del Novembre Azzurro, all’interno della campagna di informazione e prevenzione sul tumore alla prostata promossa da Europa Uomo Italia Onlus. Alle ore 13.30 un pranzo di gala di beneficenza a favore dell’associazione Europa Uomo Italia Onlus,

Alle ore 17.30 presso la Sala Boffa (via Lavanga 140) si terrà il convegno “Nel nome di Giuseppe Moscati”. Interverranno mons. Mariano Parisella, vicario generale della arcidiocesi di Gaeta; il dottor Giovanni Baiano, in rappresentanza dell’Ordine dei Medici della provincia di Latina; il professore Vittorio Imperatore responsabile di urologia presso l’ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli di Napoli; il dottor Giuseppe Nocca, docente dell’alimentazione. Alle ore 19.30 sarà celebrata la Messa nella chiesa di San Giovanni.

Per prenotarsi alle visite e al pranzo di solidarietà telefonare al numero 333.6879636

Online il rendiconto 8xmille 2018

È da oggi disponibile on line all’indirizzo rendiconto8xmille.chiesacattolica.it “Benvenuto nel Paese dei Progetti Realizzati”, il “Rendiconto 2018 dell’8xmille alla Chiesa cattolica”. Si tratta di un sito in cui è possibile consultare in maniera accessibile – anche da mobile – e organica il quadro complessivo delle destinazioni dell’8xmille a favore della Chiesa Cattolica.

“Non che finora fosse mancato lo sforzo di rendere conto delle risorse che i cittadini destinano alla nostra Chiesa”, spiega il Segretario Generale della CEI, Mons. Stefano Russo. Questo rinnovato sforzo va proprio nella direzione, ribadita all’unanimità dall’Assemblea Generale dei Vescovi italiani anche nel 2016, di “ordinare in modo più preciso e maggiormente efficace ai fini della trasparenza amministrativa la procedura da seguire per la ripartizione nell’ambito diocesano delle somme provenienti annualmente dall’8xmille”. Alla gestione onesta e proficua garantita dai ministri ordinati e dai laici che li affiancano, devono sempre più corrispondere – prosegue Mons. Russo – “l’attenzione per una comunicazione trasparente e da tutti verificabile: quando ciò avviene la Chiesa ne guadagna in credibilità e partecipazione”.

Nel Rendiconto on line, afferma l’economo della CEI, Mauro Salvatore, che ha curato la pubblicazione, “si trovano innanzitutto i numeri, in relazione alle tre fondamentali finalità per cui viene speso l’8xmille: le esigenze del culto e della pastorale, il sostentamento del clero e i molteplici interventi caritativi nelle diocesi, a livello nazionale e nel mondo intero”.

Quello della trasparenza, rimarca Salvatore, è “un dovere, sia a livello nazionale che a livello diocesano. I cittadini italiani che firmano per la Chiesa cattolica hanno l’esigenza di capire come questi fondo vengono impiegati e noi intendiamo farlo nel modo più trasparente, fino all’ultimo centesimo”.