La fiducia diventa un libro e sarà presentato a Gaeta

Trust this book – Un gioco sulla fiducia di Ecolojoy”, dopo il suo debutto bolognese, è pronto per continuare il suo viaggio giovedì 12 dicembre alle ore 18 nell’Ex Chiesa di San Giovanni Della Porta, a Gaeta. Il libro, nato in seno al progetto Ecolojoy e in collaborazione con la Collana Il Girovago (Edizioni Nuova S1), vuole essere un mezzo efficace e leggero per affrontare il tema – più che mai attuale – della fiducia in modo giocoso e coinvolgente, ponendosi a metà strada tra un esperimento sociale, un esercizio di creatività e la sfida a sperimentare una delle ipotesi della fisica quantistica legata al potere dell’intenzione di concorrere alla creazione della realtà. 

Nato da un’idea della counselor e biologa Anna Carla Scesi “Trust this book”, scritto in un’unica versione con testi sia in italiano sia in inglese, invita il suo proprietario a diffondere una propria riflessione sulla fiducia, affidando successivamente il libro nelle mani di un’altra persona che sceglierà con cura e che, a sua volta, farà lo stesso con un’altra.  Arrivato a dodici passaggi il libro sarà pronto, grazie al suo ultimo scrittore, per tornare al primo proprietario, carico di pensieri, energia e suggestioni del viaggio percorso. L’obiettivo è creare un circolo virtuoso di persone che arricchiscano man mano ogni pagina con un pensiero, disegno, fotografia o domanda su questo determinante e prezioso sentimento morale.

Il proprietario del libro, infatti, compilerà la prima pagina con i suoi dati personali indicando il contatto per la restituzione, decidendo anche il tempo massimo per cui ogni persona potrà tenerlo tra le mani prima di passarlo a un’altra: da 15 minuti fino a un mese. “Trust this book” è un libro che vuole viaggiare, quindi, di mano in mano e di luogo in luogo, chiamando all’appello un principio di fisica quantistica basato sul potere dell’intenzione di creare un campo di coerenza secondo il quale le frequenze di pensieri, sentimenti e credenze potrebbero essere in grado di influenzare concretamente la vita e la realizzazione di eventi nel “qui e ora”. Funzionerà? Secondo i suoi ideatori non resta che provare, e iniziare a… giocare.

Il libro sarà presentato nella splendida cornice della ex Chiesa di San Giovanni della Porta. Presenti per l’occasione, oltre all’autrice, il curatore del testo Lorenzo Cimmino nonché co-fondatore di Ecolojoy, e la moderatrice Pina Sciarra. “Vogliamo migliorare il mondo, inventando giochi. Quindi una cosa seria…” hanno affermato all’unisono i due ideatori di “Trust this book”, che è già acquistabile on line sul sito www.nuovas1.it e sui principali portali di libri, oppure ordinabile in ogni libreria d’Italia.

CHI È ECOLOJOY
Ecolojoy è un progetto di Lorenzo Cimmino e Anna Carla Scesi, nato con lo scopo di promuovere il processo di empowerment dell’individuo attraverso la creazione di prodotti ed eventi ludici. Il gioco diventa quindi il veicolo ideale per affrontare tematiche complesse, umane e sociali, in maniera efficace, leggera e coinvolgente. Per questo motivo, il motto di Ecolojoy è: “Play together, rise yourself” (Gioca insieme agli altri, eleva te stesso). “Ecologioia, trasformato poi in inglese per dare un respiro internazionale al progetto, è un neologismo che descrive il nostro concetto di ecologia della mente”, hanno spiegato Cimmino e Scesi: “Trasformiamo lo smog psicologico in un ambiente arioso, di responsabilità individuale e divertimento collettivo. Inventiamo libri interattivi, eventi e giochi. Divertendoci come pazzi”. Info su www.ecolojoy.net.

La Madonna di Pompei al Santuario della Madonna del Cielo di Fondi

Giovedì 9 gennaio 2020 l’effige della Madonna del Rosario di Pompei arriverà a Fondi presso il santuario della Madonna del Cielo dove rimarrà fino a domenica 12 gennaio 2020. L’evento è curato dalla parrocchia di Santa Maria in Piazza, dal 2013 divenuto santuario diocesano della Madonna del Cielo. Gli appuntamenti principali saranno trasmessi su Radio Civita InBlu, media partner dell’evento.

Le cerimonie avranno inizio giovedì 9 gennaio alle ore 16.30 con l’accoglienza del Quadro della Madonna del Rosario di Pompei presso piazza Municipio e la processione verso la chiesa di Santa Maria in Piazza percorrendo Corso Vittorio Emanuele III e Corso Appio Claudio. Alle ore 19.00 vi sarà la Messa sarà presieduta dall’arcivescovo prelato di Pompei Tommaso Caputo.

Venerdì 10 gennaio alle ore 17.00 è previsto il trasferimento del quadro presso il Mercato Ortofrutticolo di Fondi dove, alle ore 19.00 si terrà la Messa presieduta dall’arcivescovo di Gaeta Luigi VariSabato 11 gennaio alle ore 19.00 si terrà la Messa in onore del Beato Bartolo Longo presieduta dal delegato delle Missioni del Rosario, don Francesco Paolo Soprano con la partecipazione degli avvocati in toga e degli operatori forensi e giudiziari. In quell’occasione si procederà alla benedizione con le reliquie del Beato. Alle ore 21.00, poi, vi sarà il concerto di Ambrogio Sparagna e il coro Polifonia aurunca dal titolo “Dedicato a Maria”.

Domenica 12 gennaio alle ore 12.00 sul sagrato della chiesa si terrà la recita della Supplica alla Madonna di Pompei. Successivamente la processione verso l’anfiteatro in piazza De Gasperi, nonché il saluto alla Beata Vergine del Rosario di Pompei.

Lunedì 13 gennaio 2020, a conclusione degli eventi, è prevista la Memoria della protezione della Madonna del Cielo sulla città di Fondi nel terremoto del 1915. Il programma prevede alle ore 7.15 la Messa e la Benedizione della città e alle ore 8.00 l’Atto di affidamento alla Madonna del Cielo.

Tante le iniziative spirituali in programma. Info allo 0771.531272 e su santamariafondi.it.

Solennità dell'Immacolata - Omelia

Esegui

Riascolta in podcast su radiocivitainblu.it l’omelia pronunciata da Don Carlo Lembo domenica 8 dicembre 2019 in occasione della solennità di Maria Immacolata e della festa di adesione all’Azione Cattolica.

A Lenola si rinnova la tradizione del Presepe vivente

Sabato 7 dicembre, dalle ore 17 alle 20, il Centro storico di Lenola (LT), borgo pontino incastonato tra le colline del Parco naturale degli Aurunci, si trasformerà come per magia in un angolo di Betlemme e farà riassaporare e rivivere ai tanti fedeli, curiosi e appassionati il profumo e l’atmosfera unica della Natività di Gesù Bambino: il Presepe vivente diffuso organizzato dall’associazione storico-culturale ‘Ynola’ in collaborazione con l’Istituto Comprensivo ‘Giovanni XXIII’ e con il patrocinio del Comune di Lenola prenderà vita grazie a costumi, scenografie e musiche che rievocheranno la grotta in cui il Bambinello caro a tutti ha emesso i primi vagiti.

La realizzazione dell’evento potrà avvalersi dell’esperienza qualificata e appassionata degli aderenti a ‘Ynola’ e avrà come protagonisti, tra gli altri, ben 120 alunni della scuola primaria lenolese ‘Renzo Tatarelli’. Anche il titolo della rievocazione, …Sulle orme di San Francesco, è un esplicito richiamo alla recente visita del Papa a Greccio, lì dove il poverello di Assisi per primo decise di mettere in scena l’evento più rivoluzionario della storia umana.

La rappresentazione diffusa del Presepe vivente sarà composta da tre ‘quadri’, con un implicito riferimento al Canto di Natale di Charles Dickens: il Natale di ieri, ovvero l’attesa del Natale nella famiglia patriarcale, il cenone della vigilia, gli antichi mestieri; il Natale di oggi, che viviamo tra consumismo e solidarietà; e il Natale di domani, quello immaginato e sognato dai bambini e dai ragazzi delle nuove generazioni.

Ad accompagnare l’intera manifestazione saranno le calde voci della corale ‘Fra Deo Gratias’, che intonerà tutte le più classiche melodie natalizie avvolgendo di poesia musicale la ‘magia’ visiva ricreata ad arte da figuranti e comparse.

Le festività natalizie – sottolinea il Sindaco di Lenola, Fernando Magnafico – rappresentano da sempre per il nostro borgo uno dei momenti ‘forti’, un’occasione che da tempo immemorabile i concittadini sfruttano per fare comunitàstringersi insieme attorno al presepe e condividere di fronte a esso la gioia e la bellezza dell’attesa per la nascita di Gesù. Perciò, quest’anno l’Amministrazione comunale ha scelto di valorizzare in modo ancor più forte e convinto che in passato le iniziative che ci sono state proposte dalle realtà associative del territorio, promuovendo in modo adeguato, anche grazie a un progetto finanziato dalla Regione Lazio, tutti gli aspetti e i momenti essenziali del Natale. Confidiamo di poter regalare alla comunità dei residenti, ai turisti e a quanti rientreranno in paese in occasione delle Feste, momenti degni di essere ricordati”.