Paolo Sorrentino gira a Gaeta il seguito di "The Young Pope"

Il regista Paolo Sorrentino ha scelto Gaeta per girare alcune scene della serie televisiva The New Pope. Se sulla trama e sulla sceneggiatura dell’attesa seconda stagione televisiva ideata e diretta dal premio Oscar vige il massimo riserbo, in The New Pope, ad affiancare l’attore Hollywoodiano Jude Law e Silvio Orlando, ci sarà il due volte candidato all’Oscar John Malkovich. La prima serie tv è stata considerata un evento epocale e The New Pope, il cui debutto dovrebbe avvenire nel corso di quest’anno, non sarà sicuramente da meno.

“Un grande onore – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – poter ospitare nella nostra città il Maestro Paolo Sorrentino ed il cast cinematografico impegnato nelle riprese di una serie televisiva che si preannuncia avvincente e che sarà seguita da milioni di persone in tutto il mondo. Con The New Pope, Gaeta va a consolidare la sua immagine di città del Cinema. Un percorso virtuoso che negli ultimi anni ha visto in città diverse case di produzione cinematografiche nazionali ed internazionali impegnate nelle riprese di film e serie televisive di grande successo. Anche grazie al magico mondo del Cinema, il Patrimonio culturale, naturalistico ed artistico di Gaeta, viene conosciuto ed apprezzato sempre più varcando finalmente i confini nazionali. L’azione politico-amministrativa che abbiamo intrapreso in questi anni, finalizzata a promuovere e rilanciare l’immagine turistica di Gaeta, trova un validissimo supporto nelle produzioni televisive e cinematografiche che si sono, a giusta ragione, innamorate della nostra città, un luogo accogliente ed ospitale oltre che bello. Possiamo affermare che Gaeta è un set cinematografico a cielo aperto”.

Accoglienza ed ospitalità che sono state sottolineate dal regista de “La grande bellezza”  e dal suo staff, mentre Jude Law, al termine delle riprese, ha così salutato la città di Gaeta: “What wonderful people”.
The New Pope è una serie originale SKY-HBO-CANAL + prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e co-prodotta da Haut et Court TV e Mediapro. La Wildside torna quindi a Gaeta, dopo il grande successo delle riprese lo scorso anno de “L’Amica Geniale” presso la spiaggia dell’Arenauta mentre si appresta a svolgere un altro casting, mercoledì 20 marzo, presso il Palazzetto dello Sport in Via Marina di Serapo, dalle 10 alle 17, per la seconda stagione della serie televisiva tratta dal romanzo di Elena Ferrante.

Gaeta, ha ospitato il set blindatissimo di The New Pope presso la località “Fontania” e sulla spiaggia di Serapo, con oltre cento persone di troupe, diversi mezzi di un’organizzazione prestigiosa. Il buon esito delle riprese è stato garantito dal valido supporto delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale, dell’Astral, della C.R.I. comitato locale Sud Pontino, della Protezione Civile “la Fenice”. Anche per queste riprese, la casa di produzione cinematografica si è affidata all’Associazione “I Tesori dell’Arte”, supporto logistico.

Si è svolta a Formia la regata Optimist con 120 imbarcazioni

Mare, vele, tanti giovani per un week-end primaverile ad alto contenuto tecnico. Era lo scenario ideale che presentavano Formia e il Circolo Nautico Caposele che ha ospitato la regata zonale della classe Optimist con oltre 120 imbarcazioni e un indotto quantificabile sulle 700 presenze.

Numeri che confermano il successo a livello organizzativo del circolo del Golfo, il più antico della provincia di Latina. Soltanto una prova è stata disputata nella giornata di domenica 17 marzo, le altre sono state annullate per l’assenza di vento. Tra i cadetti tripletta della LNI Ostia con l’affermazione di Massimo Casella davanti ai compagni di squadra Sara Anzellotti e Gabriele Maria Viti. Primo tra i velisti del Golfo Claudio Crocco (6°), portacolori della Lega Navale Scauri. Tra gli juniores, invece, gradino più alto del podio per un altro tesserato della LNI Ostia, Adriano Quan Cardi, che ha preceduto il suo collega Mikel Amendola e il formiano della Lega Navale Scauri Federico Sparagna, brillante terzo. Nono Mario Trabucco, rappresentante della società organizzatrice dell’evento. Gli juniores sono stati premiati dal vice sindaco e assessore alla Cultura Carmina Trillino e i cadetti dall’assessore all’Urbanistica Paolo Mazza.

Soddisfatto il presidente del Caposele, Raffaele Giarnella, che ha evidenziato le capacità del Golfo di attrarre vela di livello. “E’ uno sport che potrebbe dare molto di più a Formia, ha mosso tante persone, dagli atleti ai loro allenatori ed ai genitori anche in un periodo di bassa stagione”. Ricco il carnet di appuntamenti: ad aprile, dal 19 al 26, seconda e terza tappa della Coppa Italia classe 420, altra competizione che porterà sul territorio un significativo numero di presenze.

“E non si tratterà solamente di sport allo stato puro, ma di un evento vero e proprio – aggiunge il presidente Giarnella – Grazie all’apporto dell’amministrazione comunale sono in cantiere manifestazioni collaterali a tutto tondo, segno che si sta comprendendo il valore che la vela può avere anche a livello promozionale sul territorio”. Altro appuntamento di spessore il 15 e 16 giugno, due giorni che saranno dedicati alla regata nazionale Open ranking list, terza prova riservata alla classe olimpica 470 sia maschile che femminile.

Una stagione che si preannuncia lunga ed emozionante a conferma che la vela si può praticare a Formia e nel Golfo tutto l’anno. Ma l’aspetto agonistico non costituisce di certo l’unica novità dell’anno. Particolare attenzione sarà riservata all’attività giovanile con la nascita di un progetto decisamente innovativo, alla cui direzione è stato chiamato Ercole Petraglia, già direttore sportivo del IV Nucleo Atleti della Sezione Vela delle Fiamme Gialle. “Caposele Sailing Experience”: questo il nome prescelto per l’iniziativa, dedicata agli atleti dagli 8 ai 15 anni, che prevede accanto ai corsi di vela numerose iniziative ludiche e culturali. Per una estate da vivere a tutto tondo.

“Mare, monti, vele, borghi montani, curve di risalita, vento di bolina…tutto questo è Formia”, sottolinea il sindaco Paola Villa.

Al via la 1° edizione del "Rally Città di Formia - Trofeo del Golfo e delle due Province"

Sabato 16 e domenica 17 prima storica edizione del “Rally Città di Formia – Trofeo del Golfo e delle due Province”, evento inaugurale della stagione rallistica nel centro sud per il mondo delle quattro ruote. Una due giorni emozionante che toccherà, oltre alla provincia di Latina, anche il territorio di Frosinone. Due tappe e ben otto prove speciali con il quartier generale fissato a Formia, che, oltre alla partenza e all’arrivo nella centralissima via Vitruvio, ospiterà anche il parco assistenza situato nel parcheggio di Largo Paone. A Formia saranno ubicate anche direzione gara, centro classifiche e sala stampa. Quarantadue gli equipaggi iscritti provenienti da ogni parte d’Italia, con piloti molto titolati e vetture che renderanno sicuramente avvincente lo spettacolo per i tanti appassionati di questo sport.

Il programma comprende nella mattinata di sabato le verifiche sportive e tecniche antegara, cui farà seguito lo shake down (il periodo di test) e nel pomeriggio alle 16.30 la partenza da Formia. Alle 17.24 scatterà la prima delle otto prove speciali, poi a Pignataro alle 19.12 il secondo passaggio. Dopo il parco assistenza a Formia sarà la volta della terza piesse in programma ad Esperia, che prenderà il via alle 22.08, anch’essa da affrontare due volte con il quarto e ultimo tratto cronometrato della giornata alle 23.27. Domenica alle 11.14 il primo degli altri quattro tratti cronometrati: Maranola (ore 11.14 e 13.56) e Penitro (ore 11.43 e 14.25). Alle 15:25 è invece previsto l’arrivo in via Vitruvio della prima vettura in gara.

Sarà una sfida incentrata soprattutto sulle vetture N4, R3C e R2B, su Emanuele Silvestri e “Mattonen” al volante di altrettante Mitsubishi, che dovranno vedersela con le agili Clio R3C di Galeti e Turri. La sorpresa saranno certamente le Peugeot 208 R2B, su una delle quali ci sarà il molisano Giuseppe Testa che scalda i muscoli in vista del campionato italiano junior 2019. Da non sottovalutare, infine, le sempre affidabili vetture della Classe A7 che, pur datate, fanno sempre la loro bella figura.

“Un tracciato molto tecnico quello del Rally Città di Formia che propone quattro ‘piesse’ ad alto contenuto tecnico, un classico dei percorsi del centro sud, dove non mancheranno le inversioni, tratti in salita e una serie di passaggi misto-veloci – spiega Fortunato Varone, da 17 anni presidente dell’Ausonia Corse, società organizzatrice della manifestazione che da dieci anni promuove nel sud pontino anche lo Slalom “Città di Formia” sul tracciato Penitro-Castellonorato – La gara, oltre a regalare emozioni e spettacolo, vuole costituire un’importante ricaduta economica per l’indotto turistico-ricettivo in un periodo destagionalizzato. Ed è intesa anche come importante veicolo di immagine per il territorio, due fattori di successo, uniti al sostegno degli enti locali”. Quasi 300 persone tra commissari di gara, addetti e staff, a testimonianza dell’importanza strategica della kermesse e del territorio sul quale si svolge. Il comitato organizzatore raccomanda al pubblico di prestare la massima attenzione alle indicazioni sulla sicurezza che verranno impartite dagli ufficiali di gara e dalle forze dell’ordine.

Modifiche alla circolazione e alla sosta nella città di Formia

Riqualificazione illuminotecnica del Lungomare Caboto a Gaeta

Prosegue l’opera di efficientamento energetico della pubblica illuminazione in città con i lavori iniziati in questi giorni sul tratto del Lungomare Caboto compreso tra l’area adiacente la Chiesa S. Carlo e la “Porta Carlo III”.

Un intervento che rientra in un’opera più ampia di riqualificazione energetica ed illuminotecnica di tutta la città. “L’efficientamento energetico – spiega il Sindaco Cosmo Mitrano – garantirà un netto miglioramento della pubblica illuminazione sia sotto il profilo della sicurezza dei cittadini, sia sotto il profilo dell’efficienza con un notevole risparmio energetico. Proseguiamo l’opera su tutto il territorio comunale di interventi di messa a norma della rete di illuminazione pubblica e di nuovi impianti dotati di alta tecnologia LED”.

Notevole sarà il risparmio che si otterrà in termini di energia, e quindi di costi, grazie all’ottimizzazione dell’efficienza della pubblica illuminazione, con l’uso di nuove tecnologie. “Con questo intervento – conclude Mitrano – finanziato dall’Autorità Portuale, proseguiamo un’opera iniziata durante il mio primo mandato e che interessa tutto il territorio comunale di Gaeta, dalle periferie al centro. Gaeta, finalmente, sarà dotata di impianti che interpretano le nuove esigenze delle realtà urbane ed extraurbane legate ad una migliore vivibilità, alla valorizzazione degli edifici storici, alla promozione visiva del paesaggio urbano nei suoi aspetti commerciali ed artistici. Fattori che contribuiscono ad incrementare il potenziale sociale, economico e turistico di una qualsiasi città”.

Diverse le finalità dell’intervento in corso che interessa parte del Lungomare Caboto: il miglioramento dell’efficienza energetica; l’incremento della sicurezza grazie allo sviluppo delle tecnologie del settore; la riduzione dell’inquinamento luminoso; l’abbattimento dello spreco energetico con un beneficio economico da parte dell’Ente. Attualmente le aiuole e il marciapiede del lungomare possiedono delle fonti luminose ormai datate sia nello stile che nelle capacità tecnico-funzionale e non più a norma con le recenti normative in materia di inquinamento luminoso. Pertanto l’intervento in corso prevede prima la rimozione di alcuni dei vecchi pali e corpi illuminanti e poi la successiva sostituzione con i nuovi impianti di illuminazione pubblica.