La Chiesa di Gaeta vicina all'ospedale di Formia

Nella difficile situazione legata al Covid-19, l’Arcidiocesi di Gaeta ha voluto esprimere la sua fattiva vicinanza alla comunità civile aderendo alla campagna di raccolta fondi per l’Ospedale “Dono Svizzero” di Formia.

La Caritas diocesana di Gaeta ha stanziato 5mila euro dai fondi 8XMille diocesani e altri 5mila euro sono stati donati dalla Fondazione Diocesana Antiusura Magnificat Onlus, sull’apposito conto bancario aperto dalla Protezione Civile Ver Sud Pontino su iniziativa del Comune di Formia, in collaborazione con i ragazzi dell’associazione Living CaliFormia e la Curva Coni Formia. Tali donazioni si aggiungono a quelle delle parrocchie, come i 3mila euro donati dalla parrocchia di Itri, e di tanti cittadini del territorio diocesano.

Monsignor Mariano Parisella, vicario generale della Arcidiocesi di Gaeta e presidente della Fondazione, afferma: “Avendo avuto la possibilità di stornare una sia pur piccola somma dal bilancio annuale, è stato immediata la scelta di destinarla a sostegno dell’Ospedale Dono Svizzero per sostenerlo in questo momento. Tutti, secondo le proprie possibilità, devono sentirsi impegnati nel concorrere al bene comune, che oggi si identifica nel salvare la vita delle persone”.

Don Alfredo Micalusi, direttore della Caritas diocesana di Gaeta, afferma: “Sollecitati dal nostro vescovo, ci siamo subito coinvolti perché coloro che lavorano con tanto sacrificio per tutti noi nell’Ospedale di Formia, potessero sentire la vicinanza e la gratitudine dell’intera Chiesa di Gaeta”.

La Caritas diocesana di Gaeta continua la sua opera pastorale di attenzione agli ultimi e di sostegno alle Caritas parrocchiali. Per l’emergenza, ha attivato un servizio diocesano di ascolto telefonico ai numeri 324.5365165 (lunedì e mercoledì, ore 10-13) e 339.7516586 (venerdì, ore 10-13). Continua l’attività del Centro Caritas San Vincenzo Pallotti di Formia (accoglienza h24 di senza fissa dimora, pasti e ascolto) e del Centro Caritas “Mons. Fiore” di Fondi (pasti da asporto).

La Fondazione Magnificat, nata il 24 marzo 2009, ascolta le richieste di persone e famiglie che versano in condizioni di grave indebitamento e sono a rischio di usura; fornisce consulenza legale e finanziaria ed, eventualmente, offre ogni forma di mediazione verso organismi istituzionali e non, in grado di offrire soluzione; rilascia idonee garanzie al fine di consentire l’accesso al credito precluso, da parte di banche o enti creditizi; svolge un’azione preventiva ed educativa volta a raggiungere una giusta cultura antidebito; organizza, nel settore di attività, convegni, gruppi di studio e di ricerca, centri di assistenza; promuove la cultura della legalità e la conoscenza delle leggi sull’usura.

Inoltre, dall’inizio dell’emergenza legata al Covid-19, l’UCS Gaeta ha messo al servizio del territorio i media diocesani, ovvero il sito diocesano www.arcidiocesigaeta.it, i social network, la pagina settimanale di Avvenire Lazio Sette e l’emittente radiofonica Radio Civita InBlu (www.radiocivitainblu.it) seguendo il motto di papa Francesco: “Chi comunica, si fa prossimo”.

Itri, Messa dell’Arcivescovo in diretta dal Santuario della Civita

https://www.facebook.com/arcidiocesigaeta

Domenica 29 marzo alle ore 11.00 in diretta dal Santuario della Madonna della Civita in Itri (LT) sarà trasmessa la Messa presieduta dall’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari. La Messa vuole essere un segno di speranza e di preghiera alla Madonna della Civita, compatrona della Arcidiocesi di Gaeta.

La Messa sarà in diretta video sulle pagine Facebook Arcidiocesi di Gaeta e Radio Civita InBlu. La Messa potrà essere ascoltata sulle frequenze FM 90.7 (Gaeta, Formia, Minturno, Spigno Saturnia, Baia Domizia, Cellole), FM 101.0 (Fondi, Monte San Biagio e Sperlonga) e FM 103.8 Itri. La diretta in radio si potrà ascoltare in tutto il mondo in steraming su www.radiocivitainblu.it o scaricando una app per smartphone, tv, tablet e smart speaker.

La Messa sarà in diretta video su www.arcidiocesigaeta.it e www.radiocivitainblu.it, oltre che sulle pagine Facebook Arcidiocesi di Gaeta e Radio Civita InBlu.

Info sull’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/674038233352447/

#chiciseparera

Fondi, dalla "zona rossa" alla nuova ordinanza regionale fino al 5 aprile

Si erano ricorse voci, bozze e ordinanze, ma quella diffusa nel tardo pomeriggio di oggi, 27 marzo dovrebbe essere quella definitiva. Si tratta dell’ordinanza della Regione Lazio che va in linea con quella di contenimento del cluster di Fondi emanata lo scorso 19 marzo.

Qui i dettagli della nuova Ordinanza della Regione Lazio.

La nuova ordinanza, come mette in evidenza il vice sindaco di Fondi Beniamino Maschietto annulla e sostituisce integralmente la n. 18 del 26 Marzo 2020 per l’esigenza di fornire indicazioni più puntuali è denominata “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 Dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica. Ulteriori misure relative al Comune di Fondi”.

Le nuove misure sono immediatamente effettive e lo rimarranno fino al prossimo 5 aprile.

Di seguito le principali novità

– CIRCOLAZIONE DELLE PERSONE

1. divieto di allontanamento dal territorio del Comune di Fondi da parte di tutte le persone ivi presenti, anche ove le stesse svolgano attività lavorative fuori dal territorio comunale;

2. divieto di accesso nel Comune di Fondi, salvo che:

a) per il rientro al domicilio o alla residenza di coloro che fossero attualmente fuori dal Comune;

b) per assicurare l’approvvigionamento dei beni di prima necessità;

c) per raggiungere i servizi sanitari del Comune di Fondi al solo fine di svolgere le attività sanitarie e gli accertamenti diagnostici indifferibili o comunque urgenti;

d) per assicurare lo svolgimento dei servizi essenziali e di pubblica utilità, limitatamente al titolare o gestore della stessa attività, laddove non fosse possibile garantirle con le sole persone residenti o domiciliate, anche di fatto, del Comune di Fondi;

e) per lo svolgimento delle attività connesse al ciclo biologico di piante e animali e per le attività della filiera agroalimentare del Mercato ortofrutticolo di Fondi, in base alle prescrizioni precedentemente stabilite con Ordinanza regionale n. Z00012 del 19 marzo 2020, da comprovare a mezzo di dichiarazione sostitutiva di atto notorio e attestazione certificata dell’azienda di appartenenza;

– ATTIVITÀ ISTITUZIONALI E SERVIZI PUBBLICI

3. sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;

4. il passaggio in ingresso e in uscita dal Comune di Fondi è comunque consentito al personale militare, protezione civile, delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, del personale medico e sanitario del SSR, farmacisti e veterinari, guardie giurate impiegate in servizi pubblici essenziali, dipendenti di Poste Italiane addetti al recapito della corrispondenza presso gli Uffici postali di riferimento;

5. soppressione di tutte le fermate dei mezzi pubblici, ivi compreso del trasporto ferroviario;

6. chiusura dei parchi pubblici, orti comunali, aree di sgambamento cani, aree sportive a libero accesso, servizi igienici pubblici e privati ad uso pubblico e divieto di utilizzo delle relative strutture e divieto delle riunioni o degli assembramenti in luoghi pubblici o aperti al pubblico;

7. chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, garantendo, comunque, l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, cremazione delle salme.

– ATTIVITÀ ECONOMICHE E PRODUTTIVE

8. sospensione dello svolgimento delle attività produttive, industriali, lavorative e commerciali nel Comune di Fondi, ad eccezione dei negozi di generi alimentari, farmacie e parafarmacie, fornai, rivenditori di prodotti per agricoltura e mangimi per animali, distributori di carburante per autotrazione ad uso pubblico, commercio al dettaglio di materiale per ottica, produzione agricola e allevamento, vendita dispositivi di protezione individuali e presidi sanitari, edicole, servizi di rifornimento dei distributori automatici di sigarette, tabaccherie, sportelli Bancari e Postali nonché servizi di rifornimento delle banconote agli sportelli Bancomat e Postamat, attività di trasporto connesse al rifornimento dei beni essenziali; servizio di raccolta e smaltimento rifiuti; servizi di sanificazione ambientale, servizio di consegna a domicilio di farmaci e generi alimentari di prima necessità; attività dei presidi sanitari e sociosanitari esistenti;

9. per le attività della filiera agroalimentare del Mercato ortofrutticolo di Fondi si applicano le prescrizioni precedentemente stabilite con Ordinanza regionale n. Z00012 del 19 marzo 2020;

10. le attività di produzione, approvvigionamento, lavorazione e logistica dell’intero territorio comunale, pure svolte all’interno dell’area del MOF e connesse alla filiera agroalimentare del Mercato ortofrutticolo, possono essere espletate anche al di fuori degli orari e dei giorni previsti nell’ordinanza del 19 marzo 2020 e, comunque, non oltre le ore 18:00, a condizione che vengano poste in essere tutte le misure preventive utili alla riduzione del contagio (distanziamento sociale, uso DPI, etc.);

11. il personale impegnato nel trasporto finalizzato al rifornimento e alla continuità delle attività consentite di cui al punto 9 e 10 nel Comune di Fondi è autorizzato, in ingresso e uscita, previa esibizione di idonea documentazione relativa all’attività, alla merce trasportata e alla destinazione della stessa.

Fondi, La vicinanza dell'arcivescovo Luigi Vari

Questa mattina, venerdì 27 marzo, l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari ha pregato davanti all’immagine della Madonna del Cielo, accompagnato dal vice sindaco dottor Beniamino Maschietto e ha poi continuato la sua preghiera presso il cimitero di Fondi.

L’arcivescovo Vari ha rivolto alla Madonna una supplica perché interceda per tutti noi presso il Padre per superare questo tempo di prova con fede e speranza ed ottenere la guarigione.

#chiciseparera