ITRI: Sollevati dubbi sulla selezione dei Vigili stagionali. Il Comandante Pugliese risponde alle accuse

POLITICA: Nelle ultime ore hanno girato per la città di Itri, dei volantini che sollevano dubbi sul regolare svolgimento della selezione di Agenti di Polizia Municipale a tempo determinato, voilantini che hanno girato anche attraverso le pagine del Social Network.

“La selezione è stata fatta nella massima trasparenza – spiega il Comandante Pugliese, Presidente della Commissione – Non accettiamo strumentalizzazioni, chiacchiericci o false ed alterate rappresentazioni della realtà da parte di ignoti o alcuni che vogliono denigrare l’operato dell’Amministrazione – continua il Comandante – La selezione è stata fatta nella massima legalità garantendo imparzialità, trasparenza e buon andamento dell’azione amministrativa in tutte le sue fasi”.

Il Comandante Pugliese difende l’operato della Commissione da lui presieduta ed alza la voce contro chi ha voluto sollevare dubbi sulla selezione dei vigili stagionali, attraverso volantini distribuiti ed affissi durante le prove allo scopo, secondo il Comandante Pugliese, di condizionare i membri della Commissione.

“Rigettiamo le illazioni e le dicerie – conclude Pugliese – rispondendo con i fatti”.

Comunicato Stampa

Il Teatro Bertolt Brecht arrivato ad Itri con "La Zattera del Teatro"

Sono iniziati ieri e continueranno fino al 7 giugno gli spettacoli finali del progetto “La Zattera del teatro” con protagonisti i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Itri. In scena una vera e propria maratona teatrale ogni pomeriggio presso Punzo Zero – Spazio Cultura tutte le classi dell’istituto coinvolte nel progetto promosso dal Teatro Bertolt Brecht nell’ambito del Fus del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e delle “Officine culturali” della Regione Lazio.

Tutti i ragazzi della città e dell’istituto, dalle elementari alle medie, le loro famiglie ed il corpo docenti coinvolti in una grande zattera che a vele spiegate viaggia e racconta storie. Da gennaio a maggio i ragazzi sono stati portati per mano nel grande gioco del teatro dagli operatori del collettivo formiano per la direzione artistica di Maurizio Stammati. Tema di quest’anno il teatro dell’opera, per una settimana si alternano sul palco le grandi storie della lirica e dell’opera riviste e riscritte a misura di bambino.

20 classi,  20 laboratori teatrali,  docenti ed esperti che collaborano e mettono assieme le loro competenze per guidare i bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Itri a ideare,  progettare e realizzare un lavoro teatrale intorno alle narrazioni nelle opere liriche.  Tutti i bambini protagonisti, nessuno lasciato indietro o fuori,  ognuno con il suo ruolo e con la sua specificità: perché la scuola é di tutti e per tutti,  e il teatro può essere per tutti uno spazio di partecipazione e creatività. E allora… Tutti in scena perché ogni bambino senta l’odore del palco,  viva l’emozione delle luci, condivida con genitori e nonni il batticuore d’essere protagonista per un’ora”, afferma la dirigente scolastica Lidia Cardi.

Il Basket Itri si aggiudica il Torneo Internazionale "Alba"

SPORT: Impresa del Basket Itri under 13 che, in terra polacca, si aggiudica il Torneo Internazionale “Alba” organizzato dalla società Slask Wroklaw, che per dieci anni ha solcato il parquet itrano, imponendosi più volte nel “Memorial Pasquale Stravato”; ed è proprio in occasione del torneo dedicato alla memoria del Coach itrano che è sorta una profonda amicizia tra le due società.

Quest’anno, finalmente la società itrana è riuscita ad organizzare la trasferta in terra polacca, un’avventura, nata soprattutto per permettere ai ragazzi di vivere un momento di crescita e di confronto con i pari età provenienti da diverse realtà euroopee, una sorta di scambio culturale e sportivo, ma l’avventura si è trasformata in un trionfo sportivo.

I ragazzi guidati dai Coach Tiziano Addessi e Concetta Cardi, hanno imposto il loro gioco sin dalla prima gara, crescendo gara dopo gara e raggiungendo il gradino più alta del podio, dopo un’intensa cavalcata che nessuno poteva mai immaginare.

Dopo la notizia della vittoria della prima gara, sulla piazza della cittadina aurunca, è iniziato un crescendo di incredulità e soddisfazione che ha portato gli itrani a rimanere attaccati ai social da cui giungevano notizie quasi in diretta dalla Polonia.

L’attesa è finita domenica mattina, quando, dopo la quarta gara consecutiva vinta dai raggazzi di Coach Addessi, è esplosa la gioia per un traguardo tanto inaspettato, quanto sperato e cercato, che nell’anno in cui Itri rinuncia al suo torneo internazionale, la città si affaccia ancora una volta sul palcoscenico internazionale del basket giovanile, con una squadra under 13, formata quasi interamente da ragazzi itrani e rinforzata grazie all’inserimento di alcuni giocatori della Virtus Fondi e della SMG Latina.

Il Basket internazionale giovanile vede ancora una volta il Basket Itri, grande protagonista, sul campo e nella promozione del territorio; promozione e sviluppo che passano anche attraverso l’interscambio sportivo – culturale, uno dei cardini su cui hanno puntato Vittorio Tucciarone, Mattteo De Santis e Maurizio Di Biase, già motori portanti del Memorial “Pasquale Stravato”, quando hanno organizzato il Memorial, portando la città di Itri ad essere conosciuta ed apprezzata nel panorama cestistico giovanile europeo.

di Enrico Duratorre

Festeggiamenti ad Itri per l'anniversario della liberazione dai tedeschi

Il prossimo 19 maggio Itri ricorderà la ricorrenza del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca.

L’Amministrazione ricorderà quel momento che segnò l’avvio della ricostruzione, non solo materiale, della città, con una funzione religiosa che si terrà presso la Chiesa dell’Annunziata alle ore 19,30, cui farà seguito la deposizione di una corona di alloro nella cappella dove sono ricordate le vittime itrane del secondo conflitto mondiale.

“E’ un momento importante per l’intera comunità – afferma il Sindaco, avv. Fargiorgio – in quanto, attraverso la commemorazione dei caduti nostri concittadini, rifletteremo sulle vittime di tutte le guerre. In particolare, mi è sembrato doveroso l’omaggio ai militari itrani deceduti in occasione del secondo conflitto mondiale, ma non posso dimenticare l’immane sacrificio di civili originato dal bombardamento del mulino Mancini, quell’ormai lontano 12 dicembre 1943; una tragedia che, oggi, vive soltanto nei ricordi dei nostri cittadini più anziani, ma che ritengo vada assolutamente recuperata alla memoria di tutti, bambini compresi, per far comprendere lo scempio che ogni guerra, nessuna esclusa, porta con sé”.

Nel corso della cerimonia, i bambini del locale Istituto scolastico omnicomprensivo, leggeranno i nomi dei caduti militari itrani; sarà una maniera per stimolare anche nelle più giovani generazioni la conoscenza della storia cittadina ed insieme la condanna di ogni forma di conflitto e divisione tra i popoli.