Elezioni 2019, A Monte San Biagio il confronto tra i candidati - PODCAST

Sabato 18 maggio si è svolto a Monte San Biagio un incontro con i candidati a sindaco delle prossime elezioni amministrative del 26 maggio. L’incontro è organizzato dalle parrocchie di Monte San Biagio, in collaborazione con l’Azione Cattolica Parrocchiale, ed è stata l’occasione per conoscere i candidati, i loro programmi, per favorire l’incontro e il dibattito con i cittadini.

Radio Civita InBlu ha seguito in diretta il confronto tra i candidati. Centinaia di cittadini hanno ascoltato le proposte dei tre candidati, in un momento di confronto moderato dalla giornalista Simona Gionta.

Spettacoli finali del progetto "La zattera del teatro" promosso dal Teatro Bertolt Brecht

Un mese di spettacoli in viaggio nei diversi comuni del comprensorio frutto della fantasia dei bambini e dei ragazzi delle scuole che hanno aderito al progetto “La zattera del teatro” promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia all’interno delle “Officine Culturali” della regione Lazio e del riconoscimento del Mibac.

Si parte il 20 maggio dal Teatro Remigio Paone di Formia e si concluderà il 7 Giugno a Itri con gli spettacoli finali dei laboratori di teatro nelle scuole iniziati nel mese di gennaio che hanno coinvolto 4 comuni (Formia, Gaeta, Itri, Fondi) e 9 Istituti Scolastici (IC. P. Mattej, IC. V.Pollione e IC. D. Alighieri, Liceo Cicerone Pollione di Formia, IC. G. Carducci e SMM Postel di Gaeta, I.T.I. Pacinotti e IC A. Aspri di Fondi, IC Itri) per oltre 2000 ragazzi.

Operatori teatrali, registi, scenografi e musicisti sono entrati in classe in orario curriculare per fare teatro, come l’italiano e la matematica. Una grande zattera che guida tra i sogni ma aiuta a gestire le dinamiche di gruppo, il tempo e lo spazio, aiuta i più timidi e chi è più in difficoltà ad inserirsi, ad “avere la propria parte” e a chi è abituato a stare al centro dell’attenzione a ridimensionarsi “sulla scena”. Il Teatro Bertolt Brecht porta avanti dal 1980 l’impegno a favore dell’infanzia e dell’adolescenza ribadendo l’importanza del linguaggio del teatro come strumento educativo e formativo.

“La Zattera del Teatro salpa ogni anno con un carico di meraviglie, musiche, sorrisi, fantasia. Un viaggio preparato per lunghi mesi dove ogni bambino ha caricato la stiva di questa zattera dei propri sogni, ognuno con un approdo diverso fatto delle tante cose costruite in questo viaggio immaginario nella geografia della fantasia. Il teatro entra nella scuola grazie ai genitori che hanno compreso quanto sia importante questa attività per la formazione umana dei loro figli, grazie ai docenti e ai dirigenti che credono fortemente nel valore didattico del linguaggio artistico. Ne vedremo delle belle su ogni palco e in ogni sorriso”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati.

Festeggiamenti ad Itri per l'anniversario della liberazione dai tedeschi

Il prossimo 19 maggio Itri ricorderà la ricorrenza del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca.

L’Amministrazione ricorderà quel momento che segnò l’avvio della ricostruzione, non solo materiale, della città, con una funzione religiosa che si terrà presso la Chiesa dell’Annunziata alle ore 19,30, cui farà seguito la deposizione di una corona di alloro nella cappella dove sono ricordate le vittime itrane del secondo conflitto mondiale.

“E’ un momento importante per l’intera comunità – afferma il Sindaco, avv. Fargiorgio – in quanto, attraverso la commemorazione dei caduti nostri concittadini, rifletteremo sulle vittime di tutte le guerre. In particolare, mi è sembrato doveroso l’omaggio ai militari itrani deceduti in occasione del secondo conflitto mondiale, ma non posso dimenticare l’immane sacrificio di civili originato dal bombardamento del mulino Mancini, quell’ormai lontano 12 dicembre 1943; una tragedia che, oggi, vive soltanto nei ricordi dei nostri cittadini più anziani, ma che ritengo vada assolutamente recuperata alla memoria di tutti, bambini compresi, per far comprendere lo scempio che ogni guerra, nessuna esclusa, porta con sé”.

Nel corso della cerimonia, i bambini del locale Istituto scolastico omnicomprensivo, leggeranno i nomi dei caduti militari itrani; sarĂ  una maniera per stimolare anche nelle piĂą giovani generazioni la conoscenza della storia cittadina ed insieme la condanna di ogni forma di conflitto e divisione tra i popoli.

Al Teatro Bertolt Brecht di Formia arriva “Mudanzas” di Rosalba Gravina

Sabato 18 maggio alle ore 19:00 al Teatro Bertolt Brecht di Formia arriva “Mudanzas”, un  monologo in poesia, musica e azione dedicato alla vulnerabilità di ogni essere errante con l’azione scenica e la drammaturgia di Rosalba Gravina.

Lo spettacolo è il racconto in poesia, teatro e musica di una donna che cerca di capire quale é il suo posto nel mondo e perché dovrebbe averlo. Un viaggio a ritroso attraverso i fili-vincoli tra le sue origini mimetizzate con il nuovo, la necessità di provare ancora e di capire, di riempire i vuoti che sono rimasti nelle sue “mudanzas” (mutamenti) e di partire una volta ancora senza averlo capito. Un monologo dedicato alla vulnerabilità di ogni essere errante in una sintesi di emozioni, fra musica e testi liberamente ispirati ad autori latino americani e italiani.

Protagonisti sono i temi dell’emigrazione e della ricerca dell’identificazione, passando per gli argomenti più quotidiani del trasloco, del cambio di abitudini e dell’incomprensione amorosa. Integrando i vari linguaggi del teatro, del gesto-movimento, della maschera, della voce accompagnata da strumenti di percussione, il monologo acquisisce una dinamica drammaturgica che alleggerisce il testo poetico, permettendo al pubblico di passare con facilità dalla tenerezza commossa all’ilarità complice.

Lo spettacolo ha debuttato in Italia nel novembre 2017 e dal gennaio 2018 ad oggi è stato rappresentato sulle scene di vari teatri in Argentina (El Bolsón, Esquel, Bariloche, Córdoba, Bahía Blanca, Mar del Plata,…), è stato selezionato da una giuria di registi e attori argentini per partecipare alla 29ª Festa del Teatro Argentino a Viedma.

Ingresso 5 euro

Info e prenotazioni 327 3587181