A Terracina le finali del mondiale di Beach Tennis

Dopo un’intensa settimana di sfide sulla sabbia cocente, di 1500 match gratuiti a suon di racchette, di emozioni in campo e, soprattutto, di grande sport, il 15 e il 16 giugno le finali degli gli Itf Beach Tennis World Championships powered by Todis che vedranno sul podio i nuovi atleti più forti del mondo dopo l’italiana Giulia Gasparri e lo spagnolo Antonio Miguel Ramos Viera.

LE FINALI. In programma il 15 giugno le finali per il III e IV posto del maschile, del misto e dei singolari femminili, domenica 16 giugno, invece, le gare per il III e IV posto femminile, il III e IV posto misto e la finale dei singolari maschili. Una competizione ancora tutta aperta che si giocherà nello spettacolare campo centrale dell’Arena Todis ad ingresso gratuito allestito sulla spiaggia di Levante.

LA CERIMONIA. Domenica al termine della finale dei singolari maschili una grande cerimonia di premiazione che chiuderà i mondiali di beach tennis alla presenza del sindaco di Terracina Nicola Procaccini, dell’assessore al turismo Barbara Cerilli e dei rappresentanti della Regione Lazio. Al centro campo anche la cantante Francesca Monte, cantautrice, compositrice, volto di X Factor nel 2014 che con la sua musica ha girato Emirati Arabi, Stati Uniti, Norvegia e Svizzera, per un grande pomeriggio non solo di sport.

Una lesione sull'asfalto fa chiudere la Flacca alle porte di Terracina

CRONACA: Nel tardo pomeriggio di oggi (3 giugno n.d.r.) la Polizia Stradale di Terracina è stata allertata per una profonda crepa ortogonale al manto stradale, apertasi lungo la via Flacca, in prossimità del Salto di Fondi, alle porte di Terracina.

Gli uomini della stradale hanno regolamentato la circolazione stradale, mentre i tecnici dell’ASTRAL eseguivano i rilievi per verificare il danno.

Al seguito dei controlli, il tratto di strada della principale arteria del sud della provincia di Latina è stato chiuso al trasffico in entrambe le direzioni di marcia, con deviazioni in loco.

Il provvedimento, che sicuramente creerà non poche ripercussioni sul traffico, si è reso necessario per la messa in sicurezza della Regionale Flacca, sono, infatti, negli occchi e nelle menti le immagini della tragedia che nello scorso mese di novembre ha colpito il territorio a nord di Terracina, con il crollo di una parte della S.R. 148 Pontina.

Una nuova tegola, dunque, sulla città di Terracina, che con un grande sforzo è riuscita a venir fuori da diverse calamità che l’hanno colpita nello scorso inverno e, soprattutto alle soglie del Campionato Mondiale di Beach Tennis, che inizierà la prossima settimana, quando sono previsti migliaia di arrivi a Terracina per seguire un evento che, dopo il Giro d’Italia, porterà, nuovamente, la città sul palcoscenico mondiale.

di Enrico Duratorre

Arriva a Terracina il mondiale di Beach Tennis

Per una settimana tutti gli occhi del mondo sportivo del beach tennis saranno puntati su Terracina. Un grande motivo di orgoglio e grande attesa nella città che tra mare, eventi, storia, cultura e tanto divertimento si prepara alla competizione mondiale di Beach Tennis che vedrà impegnati dal 10 al 16 giugno i più forti atleti del mondo.

I PRIMI NUMERI. Sono già 22 le nazioni che saranno rappresentate sui campi delle spiagge di Terracina per i mondiali di Beach Tennis: Germania, Italia, Giappone, Lettonia, Marocco, Paesi Bassi, Portogallo, Porto Rico, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Inghilterra, Venezuela. Ancora aperte le iscrizioni e arrivano ancora numerose le prenotazioni per gli Itf Tennis World Championships che per la prima volta si giocheranno nella città pontina, ma gli organizzatori annunciano che si è vicini a confermare le stime dei numeri attesi per gli atleti e gli appassionati che soggiorneranno in città. Tra standisti, atleti, accompagnatori, tecnici e appassionati si prevedono a Terracina numerosi turisti legati all’evento, molti dei quali soggiorneranno in città anche oltre la settimana delle gare.

GLI EVENTI. I tifosi e tutti gli appassionati, ma anche semplici curiosi, potranno seguire i Campionati Mondiali ITF Beach Tennis, presso i campi allestiti con tribune in diversi stabilimenti balneari sulla Spiaggia di Levante. Inoltre, in collaborazione con la ITF e la Federazione Italiana Tennis, il Comitato Organizzatore affiancherà agli eventi sportivi diversi eventi collaterali con una ricaduta a pioggia sul tutto il territorio cittadino. Terracina, infatti, con i suoi oltre 10 km di spiaggia, ormai da anni si sta facendo conoscere a livello internazionale come una delle mete più prestigiose e ideali per la pratica sportiva in spiaggia e all’aria aperta.

LA CARD. Un’intera città è mobilitata per l’organizzazione dell’evento: enti, associazioni, uffici comunali, stabilimenti balneari che ospiteranno i campi da gioco, ristoratori e albergatori con pacchetti e convenzioni dedicate che permetteranno il soggiorno a condizioni economiche vantaggiose. E’ già in distribuzione la Terracina Welcome Card che  consente di ottenere sconti nelle strutture convenzionate, di fare shopping in città scegliendo tra i tanti ristoranti, negozi di moda e di artigianato usufruendo sempre di una scontistica speciale. Terracina Welcome Card permetterà di avere servizi esclusivi come visite guidate, salta-fila e degustazioni.

Bis di Ackermann sotto la pioggia. Tempi di arrivo presi al primo passaggio sulla linea di arrivo di Terracina. Roglic ancora un giorno in Rosa.

SPORT: Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) ha conquistato la sua seconda vittoria al Giro d’Italia in una frazione caratterizzata dalla pioggia partita da Frascati, con il via dato dal Primo Ministro italiano Giuseppe Conte, e conclusasi in volata a Terracina. Il giovane tedesco ha battuto Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) e Arnaud Démare (Groupama-FDJ).

Oggi è stato uno di quei giorni in cui mi chiedo perché ho deciso di andare in biciletta. Pioveva e faceva freddo, dovevamo cambiarci ogni 30 minuti – ha dichiarato il vincitore di tappa Pascal Ackermann – Il mio obiettivo per questo mio primo Giro è sempre stato arrivare a Verona. Sono in buona forma e ci sono ancora tappe per velocisti, senza contare i traguardi intermedi: cercherò di portare fino alla fine la Maglia Ciclamino”.

Nessuna variazione nelle prime posizioni della classifica generale con Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) ancora in Maglia Rosa, poichè a causa delle condizioni meteo la Direzione di Corsa, in accordo con la Giuria, ha deciso di prendere i tempi di arrivo della quinta tappa al primo passaggio sulla linea di arrivo di Terracina, mentre i punti e gli abbuoni, sono stati assegnati alla fine della tappa.

Prendere i tempi al primo passaggio sul traguardo è stata una decisione giusta – ha dichiarato la Maglia Rosa Primoz Roglic in conferenza stampa – Cerchiamo sempre di tenerci al sicuro, abbiamo visto ieri quali possono essere le conseguenze di una caduta. L’abbandono di Tom Dumoulin non cambia molto per me. L’unica cosa importante è che il nostro team rimanga concentrato e fare il nostro lavoro nel miglior modo possibile. Domani potrei perdere la Maglia Rosa, sembra una tappa adatta alle fughe”.