Fondi, presentato "Cambiamenti" di Simone Nardone

Simone Nardone ormai alla sua sesta pubblicazione, l’aveva detto che la presentazione di
“Cambiamenti” dell’11 dicembre a Fondi sarebbe stata qualcosa fuori dagli schemi.
La scenografia che si sono trovati dinanzi i tanti intervenuti era semplice e accattivante allo stesso
tempo: un tabellone, con al centro i due mezzi volti della copertina del nuovo romanzo e diverse
frasi attorno. Il tutto per iniziare a rendere l’idea di un libro che parla di cambiamenti di ogni
genere, ma che porta anche il lettore a cambiare il modo di vedere le cose.
Dinanzi al tabellone, solo due sgabelli e un tavolino. Nessun moderatore, perché l’autore ha
deciso di dialogare con alcuni relatori su tematiche specifiche. Così, dopo i saluti
istituzionali del sindaco di Fondi Salvatore De Meo, del vice sindaco con delega alla cultura
Beniamino Maschietto e del vice presidente della provincia di Latina Vincenzo Carnevale, tra
qualche lettura tratta dal romanzo a cura di Andrea Rega, si sono avvicendati accanto a
Nardone, Gianluca di Cicco, Virginio Palazzo, Luigi de Luca e Tony Mazi.
Con il primo, autore della grafica di copertina, si è parlato di come è nata l’idea, di queste due
mezze maschere che compongono un volto, ma anche delle modalità con cui si è deciso di lavorare,
fino ad arrivare al prodotto finale.
Con gli altri tre, l’autore di “Cambiamenti” ha deciso di affrontare discorsi tematici, prendendo
spunto dagli argomenti trattati nei primi capitoli del romanzo: “Pillole di Vita”, “L’Arte della
Politica” e “Venditori di Fumo”. Davvero accattivanti i brevi dibattiti che sono scaturiti dai
dialoghi a due.
“Sono molto ma molto soddisfatto – ha commentato Nardone – se con ‘Elisir’ puntavo alla

territorialità, ‘Cambiamenti’ mi da un più ampio respiro di pubblico. In più non credevo che già
nelle prime settimane questo scritto, così riflessivo, riuscisse a riscontrare così tanto interesse di
pubblico e di critica.”
“Cambiamenti” è disponibile in tutte le principali librerie locali e in tutti i bookstore on-line.

Formia, operazione anti droga dei carabinieri di Formia

Il 14 dicembre 2018, alle ore 03.00 circa in Formia (lt), i militari del della locale compagnia, nel corso di un predisposto servizio preventivo effettuato nei pressi di un  centro commerciale del operazione anti droga dei carabinieri di Formia

la zona, sottoponevano a controllo un 46enne, nato in gran bretagna e residente a fondi (lt). Il predetto, a seguito di perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di due involucri termo sigillati, occultati nella piegatura del maglione, contenenti sostanza stupefacente del “tipo cocaina” del peso complessivo di “grammi 70 circa”.

La successiva perquisizione presso il domicilio dell’uomo, consentiva di rinvenire ulteriori “grammi 280 della stessa sostanza”, suddivisa in due involucri, “due bilancini di precisione” e “materiale per il confezionamento”.

All’interno della citata abitazione veniva identificato un 43enne, di napoli, residente a fondi (lt), a sua volta trovato in possesso di tre involucri termo sigillati contenenti “grammi 50 di cocaina”. Al termine delle operazioni di rito, lo stupefacente veniva sottoposto a sequestro e i due uomini arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Fondi, vota anche tu la persona dell'anno 2018

Siamo alla fine del 2018 e si può analizzare l’anno trascorso per individuare la persona che più merita nel comprensorio fondano.

La Pro Loco Fondi, con il patrocinio del Comune di Fondi, la XXII Comunità Montana e la Banca Popolare di Fondi, promuove la sesta edizione del premio “Persona dell’Anno” 2018 riservato alle persone più meritevoli, in qualsiasi campo e ambito, che hanno dato lustro alla città di Fondi o del comprensorio.

Come per le cinque edizioni precedenti, non ci sarà una giuria precostituita che deciderà, ma tutti possono indicare il nome della persona che può conquistare il premio entro domenica 6 gennaio 2019.

È sufficiente inviare una email all’indirizzo: info@prolocofondi.it oppure collegarsi alla pagina della Pro Loco su Facebook oppure trasmettere un messaggio WhatsApp al 3297764644. Ma anche attraverso l’App di Telegram (cercando @ProLocoFondi).

Edizioni assegnate negli anni scorsi: Caterina de Filippis (Andos) 2013 – Domenico Terenzio (ricercatore) 2014 – Carlo Carlevale (Oculista) 2015 – Gino Fiore (Poeta e Drammaturgo) 2016 – Fulvia di Sarra (Medico scolastico – Educatrice) 2017.

La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 12 gennaio 2019 con inizio alle ore 18,00 all’interno della Sala del Castello Caetani, con spettacolo e intrattenimento.

Fondi, iniziato il progetto "Parliamone"

Avrà inizio oggi, Martedì 11 Dicembre, presso l’I.C. “Sottotenente Alfredo Aspri” il progetto
Parliamone”, promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con gli Istituti
Comprensivi cittadini.
«Nel corso degli ultimi anni – dichiarano il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e gli Assessori ai
Servizi sociali Dante Mastromanno e alle Politiche della Scuola Beniamino Maschietto – sempre
maggiori sono i segnali di un disagio giovanile che interessa profondamente la fascia
preadolescenziale e adolescenziale, manifestandosi con comportamenti a rischio devianza quali le
dipendenze di varia natura (gioco, droga, alcool), disturbi alimentari, bullismo, isolamento sociale,
mancanza di rispetto dei beni comuni. Le cause sono molteplici e abbiamo ritenuto necessario
intraprendere un percorso di approfondimento e consapevolezza anche con le famiglie».
Il progetto è appunto finalizzato al coinvolgimento dei ragazzi, dei loro genitori e degli insegnanti in un confronto con alcune figure professionali – psicologi, assistenti sociali, forze di Polizia – per affrontare tematiche di cui spesso si sente parlare ma si ritiene che riguardino altri.
Rispetto a tante altre iniziative già intraprese o in essere che si rivolgono esclusivamente ai ragazzi,
con il progetto “Parliamone” si intendono invece coinvolgere anche i genitori, alla cui presenza è
necessario far emergere alcune criticità che si registrano. E’ importante infatti che le famiglie
prendano atto che i ragazzi, al di fuori dell’ambiente domestico e scolastico, sono sempre più
oggetto di sollecitazioni esterne che ne possono determinare una devianza.
Il progetto è articolato in una serie di interventi rivolti ad alunni dell’ultimo anno di Scuola
Primaria e di Scuola Secondaria di 1° grado dei quattro Istituti Comprensivi di Fondi.
Ogni incontro sarà introdotto da una breve presentazione, al termine della quale alunni e genitori
si ritroveranno nelle rispettive aule e incontreranno gli operatori / educatori che tratteranno,
ciascuno per le proprie competenze, i vari temi del progetto, quali le dipendenze digitali, il
bullismo, l’educazione ambientale, il rispetto dei beni comuni, l’educazione alimentare.