"4 Ristoranti" incorona il ristorante di Sperlonga, vince Ricciola Saracena

È andato in onda ieri sera su Sky Uno il programma targato Alessandro Borghese e denominato “4 Ristoranti” che ha visto protagonista la Riviera d’Ulisse.

Secondo il fortunato format, il miglior ristorante gestito da marito e moglie della zone è Ricciola Saracena di Sperlonga. Da annoverare il fatto che ad ottenere il punteggio più alto da parte di Alessandro Borghese è stato il ristorante di Gaeta Lacocina di Popolla. Non hanno di certo sfigurato anche gli altri due locali in gara, ovvero Bistrot 23 di Sabaudia e La Tana degli Artisti di Terracina.

Gaeta a Londra per fare turismo, le parole del sindaco Mitrano - Audio

Gaeta sbarca a Londra per promuoversi. È successo nei giorni scorsi presso l’ambasciata italiana della City, dove è intervenuto tra gli altri anche il sindaco della città del Golfo Cosmo Mitrano.

All’evento, denominato proprio “Gaeta, un’importante meta turistica e culturale” hanno partecipato circa 150 persone fra cui tour operator, giornalisti specializzati nel settore del turismo e pubblico interessato.

Oltre alle parole, in sala è stato presentato anche un video promozionale, per mostrare la bellezza e la cultura della città. Tra le parole del sindaco Mitrano anche quelle che raccontano della destagionalizzazione turistica.

Il Vescovo ha deciso, ecco i nuovi vicari foranei della diocesi di Gaeta

C’era attesa per la decisione da parte dell’Arcivescono Luigi Vari che ha comunicato di aver deciso i nomi dei nuovi quattro vicari foranei.

Dopo le indiscrezioni e le voci delle ultime settimane eccoli uno per ognuna delle quattro foranie della diocesi: Fondi, Formia, Gaeta e Minturno.

I vicari indicati dall’Arcivescovo sono:

don Stefano Castaldi per la forania di Gaeta;

don Gaetano Manzo per la forania di Fondi;

don Alfredo Micalusi per la forania di Formia;

don Cristoforo Adriano per la forania di Minturno

“L’Arcivescovo – si legge nella comunicazione sul sito dell’Arcidiocesiringrazia i vicari foraniali uscenti che hanno terminato l’incarico loro affidato. Al contempo, l’Arcivescovo benedice i nuovi vicari foranei con l’augurio di buon ministero al servizio delle diverse zone pastorali della nostra Chiesa locale”.

Due scalatori soccorsi sul Monte Orlando di Gaeta

“Erano rimasti bloccati sulla parete rocciosa della Grotta del Turco di Monte Orlando di Gaeta quando sono riusciti a lanciare l’allarme e richiedere soccorso.

Brutta avventura nel tardo pomeriggio di ieri per due scalatori,  A.V.N., anni 33, di origini rumene e P.G. anni 30, originario della provincia di Roma a causa di un imprevisto ed improvviso problema al sistema di “bloccaggio” durante le operazioni di risalita della parete rocciosa. Uno dei due uomini, cadendo, nel tentativo di aggrapparsi alla cima, rimaneva bloccato a mezz’aria, a circa 20 metri dal mare. L’altro scalatore, sebbene sotto shock ed in assenza di copertura telefonica, riusciva a richiamare l’attenzione di una imbarcazione in transito che, non potendo intervenire direttamente a causa della pericolosità della situazione, allertava la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta.

La motovedetta della Guardia Costiera in servizio di ricerca e soccorso raggiungeva il tratto di mare antistante la parete rocciosa, ed i militari iniziavano, così, le operazioni di soccorso dei due sfortunati rocciatori ancora sospesi sul mare, attaccati alle cime utilizzate per la scalata, impossibilitati a risalire sulla montagna.

Sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta l’equipaggio della motovedetta riusciva a trarre in salvo i due scalatori, che stavano lentamente scivolando in mare, non senza difficoltà a causa della vicinanza della costa rocciosa e del mare che in quel momento creava un pericoloso movimento di risacca.

A bordo della motovedetta della Guardia Costiera i due rocciatori, rimasti illesi sebbene provati dalla disavventura, raggiungevano la banchina Caboto per il successivo sbarco.

La Guardia Costiera coglie l’occasione per ricordare che è attivo su tutto il territorio nazionale il numero gratuito per le emergenze in mare “1530”.”