Il Basket Itri si aggiudica il Torneo Internazionale "Alba"

SPORT: Impresa del Basket Itri under 13 che, in terra polacca, si aggiudica il Torneo Internazionale “Alba” organizzato dalla società Slask Wroklaw, che per dieci anni ha solcato il parquet itrano, imponendosi più volte nel “Memorial Pasquale Stravato”; ed è proprio in occasione del torneo dedicato alla memoria del Coach itrano che è sorta una profonda amicizia tra le due società.

Quest’anno, finalmente la società itrana è riuscita ad organizzare la trasferta in terra polacca, un’avventura, nata soprattutto per permettere ai ragazzi di vivere un momento di crescita e di confronto con i pari età provenienti da diverse realtà euroopee, una sorta di scambio culturale e sportivo, ma l’avventura si è trasformata in un trionfo sportivo.

I ragazzi guidati dai Coach Tiziano Addessi e Concetta Cardi, hanno imposto il loro gioco sin dalla prima gara, crescendo gara dopo gara e raggiungendo il gradino più alta del podio, dopo un’intensa cavalcata che nessuno poteva mai immaginare.

Dopo la notizia della vittoria della prima gara, sulla piazza della cittadina aurunca, è iniziato un crescendo di incredulità e soddisfazione che ha portato gli itrani a rimanere attaccati ai social da cui giungevano notizie quasi in diretta dalla Polonia.

L’attesa è finita domenica mattina, quando, dopo la quarta gara consecutiva vinta dai raggazzi di Coach Addessi, è esplosa la gioia per un traguardo tanto inaspettato, quanto sperato e cercato, che nell’anno in cui Itri rinuncia al suo torneo internazionale, la città si affaccia ancora una volta sul palcoscenico internazionale del basket giovanile, con una squadra under 13, formata quasi interamente da ragazzi itrani e rinforzata grazie all’inserimento di alcuni giocatori della Virtus Fondi e della SMG Latina.

Il Basket internazionale giovanile vede ancora una volta il Basket Itri, grande protagonista, sul campo e nella promozione del territorio; promozione e sviluppo che passano anche attraverso l’interscambio sportivo – culturale, uno dei cardini su cui hanno puntato Vittorio Tucciarone, Mattteo De Santis e Maurizio Di Biase, già motori portanti del Memorial “Pasquale Stravato”, quando hanno organizzato il Memorial, portando la città di Itri ad essere conosciuta ed apprezzata nel panorama cestistico giovanile europeo.

di Enrico Duratorre

La Prefettura di Latina celebra il 2 giugno con numerose iniziative

In occasione del 73° anniversario della Fondazione della Repubblica la Prefettura di Latina ha promosso una serie di iniziative celebrative, che sono state realizzate con la partecipazione del Comando Artiglieria Controaerei di Sabaudia, del Comune di Latina, dellAeronautica, dei Vigili del Fuoco, e con la collaborazione del Liceo Artistico Statale di Latina.

La manifestazione ha avuto inizio alle 9.30 in Piazza della Libertà con lo schieramento delle Forze Armate e delle Forze di Polizia per gli onori Prefetto della Provincia di Latina, cui ha fatto seguito la cerimonia dellAlzabandiera e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.

A seguire, il Prefetto Maria Rosa Trio ha consegnato le Medaglie d’Onore ai familiari di 2 cittadini pontini deportati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per leconomia di guerra nellultimo conflitto mondiale e i diplomi delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a 14 cittadini della provincia di Latina.

In occasione della Festa della Repubblica, il Prefetto ha voluto consegnare allIstituto Comprensivo “Alessandro Volta” di Latina un attestato di riconoscimento per il prezioso contributo di docenti e ragazzi nella preparazione, anche questanno, delle manifestazioni istituzionali della Prefettura.

Un analogo riconoscimento è stato consegnato al Liceo Artistico Statale di Latina per la realizzazione, nellambito del progetto di alternanza scuola lavoro, dei manifesti commemorativi del 4 novembre 2018, del 27 gennaio 2019, del 17 marzo 2019 e del 2 giugno 2019.

Conclusa la cerimonia di consegna delle onorificenzei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Latina hanno dispiegato il vessillo tricolore, accompagnati dal Coro dellIstituto Volta che ha intonato lInno di Mameli.

 

Confconsumatori Latina fa chiarezza sulle tutele per i clienti a seguito del fallimento di Mercatone Uno

Confconsumatori sta ricevendo diverse richieste di consumatori danneggiati dal fallimento del Mercatone Uno (più precisamente, della Shernon Holding Srl che meno di un anno fa aveva acquistato l’azienda) e si è attivata per offrire assistenza nelle diverse casistiche di seguito sintetizzate.

«Oltre alle gravi conseguenze per i lavoratori, hanno avuto ripercussioni anche i consumatori che avevano acquistato, pagando degli acconti, senza ricevere l’ordine. Un’ulteriore problema, poi, si profila per quegli acquirenti che hanno stipulato contratti di finanziamento collegati all’acquisto e ora si trovano a dover pagare le rate, pur senza aver avuto il bene ordinato».

 

FAQ: le risposte alle domande più frequenti:

Ho acquistato in un negozio Mercatone Uno senza mai ricevere la merce

Puoi presentare domanda di ammissione al passivo del fallimento. Confconsumatori può assisterti nella procedura, il termine per l’ammissione al passivo è il 20 settembre 2019.

Se hai pagato con carta di credito e non hai mai ricevuto il bene conviene rivolgersi alla banca della carta utilizzata e chiedere l’annullamento dell’operazione e la restituzione della somma versata.

Ho acquistato online sul sito di Mercatone Uno senza mai ricevere la merce

Puoi recedere entro 14 giorni dalla consegna della merce: dunque, non essendo avvenuta, l’acquirente è ancora in tempo per esercitare il recesso e chiedere il rimborso da parte dell’operatore della carta di credito o della Banca che ha autorizzato il pagamento a distanza.

Ho acquistato al Mercatone Uno con finanziamento senza mai ricevere la merce

Se, per l’acquisto, hai sottoscritto un contratto di finanziamento, la legge prevede il diritto del consumatore a chiedere la risoluzione del contratto di credito e la cessazione delle rate, inoltre la finanziaria ha l’obbligo di rimborsare al consumatore le rate già pagate.

 

Confconsumatori si attiverà inoltre col curatore per chiedere, se possibile e in tempi rapidi, che la curatela decida di adempiere al contratto consegnando e installando i mobili ai consumatori che chiederanno l’adempimento offrendo il pagamento del saldo.

 

Gli interessanti a ricevere informazioni per il momento possono rivolgersi alla Confconsumatori Latina

0771681022 – 3495000314 – confconsumatorilatina@gmail.com

Dodici carabinieri della provincia di Latina premiati con la medaglia mauriziana

Si è tenuta giovedì 16 maggio nella sede del comando legione carabinieri “lazio” di piazza del Popolo a Roma, la cerimonia di conferimento a dodici carabinieri della provincia di Latina della medaglia mauriziana, riconoscimento di 10 lustri di carriera militare consegnato alla presenza del vice comandante generale dell’arma nonché comandante del comando interregionale carabinieri “Podgora”  generale di corpo d’armata Ilio Ciceri.

I carabinieri premiati sono:

Ten. Col. Pietro DI MICCOLI Capo Ufficio Comando Latina
S. Ten. Antonio CALABRESI Comandante NOR Latina
S. Ten. Emilio MAURIELLO Comandante Tenenza Fondi
Luogotenente Vitantonio DI MURO Comandante Stazione Latina
Luogotenente Matteo COBUCCIO Comandante Stazione Borgo Sabotino
Luogotenente Antonio BERTILLO Sezione Segreteria e Personale Provinciale Latina
Luogotenente Enrico BINDI Comandante Aliquota Radiomobile Terracina
Luogotenente Osvaldo MILITI Comandante Nucleo Comando Terracina
Luogotenente Antonio MANCINI Comandante Stazione San Felice Circeo
Luogotenente Gian Carlo PILIA Comandante Stazione Ventotene
Luogotenente Marco CASTORINO Comandante Nucleo CC – COMACA Sabaudia
Luogotenente Pietro NISCI Sezione Radiomobile Reparto Territoriale Aprilia

 

La medaglia mauriziana è stata istituita da Re Carlo Alberto di Savoia tramite le regie magistrali patenti del 19 luglio 1839, con il nome di “medaglia mauriziana per merito militare di dieci lustri” e nel regno d’italia è stata disciplinata con regio decreto 21 dicembre 1924.

La stessa fu sostituita dalla Repubblica Italiana il 7 maggio 1954 con la legge n. 203 quando assunse il nome di medaglia mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare. sono destinatari di tale riconoscimento gli ufficiali e sottufficiali delle forze armate.

E’ conferita con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del ministro della difesa, per gli appartenenti alle forze armate; di concerto con i ministri dell’interno e delle finanze, negli altri casi per il compimento di dieci lustri di carriera militare (non di servizio militare). agli anni di servizio effettivamente prestati si sommano il periodo di comando per intero ed i periodi di servizio nei reparti operativi nella misura del 50%. Inoltre è consentito aggiungere per intero – escludendoli quindi dal computo del reparto operativo – la partecipazione alle operazioni di pace in teatri operativi esteri – es. libano, afghanistan – kosovo.