Dodici carabinieri della provincia di Latina premiati con la medaglia mauriziana

Si è tenuta giovedì 16 maggio nella sede del comando legione carabinieri “lazio” di piazza del Popolo a Roma, la cerimonia di conferimento a dodici carabinieri della provincia di Latina della medaglia mauriziana, riconoscimento di 10 lustri di carriera militare consegnato alla presenza del vice comandante generale dell’arma nonché comandante del comando interregionale carabinieri “Podgora”  generale di corpo d’armata Ilio Ciceri.

I carabinieri premiati sono:

Ten. Col. Pietro DI MICCOLI Capo Ufficio Comando Latina
S. Ten. Antonio CALABRESI Comandante NOR Latina
S. Ten. Emilio MAURIELLO Comandante Tenenza Fondi
Luogotenente Vitantonio DI MURO Comandante Stazione Latina
Luogotenente Matteo COBUCCIO Comandante Stazione Borgo Sabotino
Luogotenente Antonio BERTILLO Sezione Segreteria e Personale Provinciale Latina
Luogotenente Enrico BINDI Comandante Aliquota Radiomobile Terracina
Luogotenente Osvaldo MILITI Comandante Nucleo Comando Terracina
Luogotenente Antonio MANCINI Comandante Stazione San Felice Circeo
Luogotenente Gian Carlo PILIA Comandante Stazione Ventotene
Luogotenente Marco CASTORINO Comandante Nucleo CC – COMACA Sabaudia
Luogotenente Pietro NISCI Sezione Radiomobile Reparto Territoriale Aprilia

 

La medaglia mauriziana è stata istituita da Re Carlo Alberto di Savoia tramite le regie magistrali patenti del 19 luglio 1839, con il nome di “medaglia mauriziana per merito militare di dieci lustri” e nel regno d’italia è stata disciplinata con regio decreto 21 dicembre 1924.

La stessa fu sostituita dalla Repubblica Italiana il 7 maggio 1954 con la legge n. 203 quando assunse il nome di medaglia mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare. sono destinatari di tale riconoscimento gli ufficiali e sottufficiali delle forze armate.

E’ conferita con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del ministro della difesa, per gli appartenenti alle forze armate; di concerto con i ministri dell’interno e delle finanze, negli altri casi per il compimento di dieci lustri di carriera militare (non di servizio militare). agli anni di servizio effettivamente prestati si sommano il periodo di comando per intero ed i periodi di servizio nei reparti operativi nella misura del 50%. Inoltre è consentito aggiungere per intero – escludendoli quindi dal computo del reparto operativo – la partecipazione alle operazioni di pace in teatri operativi esteri – es. libano, afghanistan – kosovo.

 

Modifiche al servizio Cotral per il Giro d'Italia nel Lazio

In occasione del passaggio del Giro d’Italia nel Lazio, nei giorni del 14 e del 15 maggio, alcune importanti arterie e strade secondarie saranno interdette al traffico.

Il servizio Cotral in alcuni casi sarà sospeso durante il passaggio degli atleti, in altri le corse saranno deviate su percorsi alternativi. Nei Comuni di Frascati e Terracina (arrivo di tappa) saranno spostati temporaneamente anche i capolinea di partenza e arrivo delle corse. Le zone interessate da interdizioni o modifiche alla viabilità sono la provincia di Viterbo, quella di Roma con particolare riferimento ai Castelli Romani e all’area Tiburtina e la provincia di Latina.

L’azienda invita i propri clienti a consultare l’app Bus Cotral prima di mettersi in viaggio per verificare quali corse saranno soppresse e quali invece effettueranno servizio regolare. 

Le principali deviazioni di percorso sono invece disponibili nella sezione News del sito cotralspa.it o sull’account twitter @BusCotral.

Don Aniello Manganiello in visita alla diocesi di Latina

Il prossimo 8 maggio, alle 21 nella Chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina, si terrà un incontro su «Gesù è più forte della Camorra». A parlare sarà don Aniello Manganiello, religioso dei Padri guanelliani, il quale ripercorrerà i suoi sedici anni da parroco a Scampia, che hanno originato il libro da cui è tratto il tema dell’incontro.

L’iniziativa è organizzata dall’Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile e vocazionale, diretto da don Paolo Lucconi, in occasione della Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni (GMPV), che tradizionalmente si tiene la IV Domenica di Pasqua (quest’anno il 12 maggio).

Don Paolo Lucconi ha spiegato: «In questa settimana vocazionale il momento culminante sarà la veglia diocesana di preghiera che terremo il 10 maggio, alle 21 presso la chiesa di Santa Rita a Latina, presieduta dal vescovo Mariano Crociata. Tuttavia, abbiamo pensato anche di raggiungere i giovani là dove loro vivono e cavalcando quelle dinamiche di vita quotidiana che spesso presentano anche profili di disagio per tanti motivi, dalle difficili condizioni di vita alla criminalità. In questo senso vanno i due appuntamenti in varie parti della diocesi, tra cui quello di Cisterna con don Manganiello e l’altro a Terracina, il 7 maggio alle 20, con una partita di calcio».

Il Vescovo di Latina premia i vincitori del concorso: "Un anno per il tuo futuro"

Presso la curia diocesana a Latina, durante la mattinata del 2 maggio il vescovo Mariano Crociata ha premiato i vincitori del concorso «Un anno per il tuo futuro», rivolto agli studenti del quinto anno degli istituti tecnici e professionali. Il concorso è stato organizzato dalla diocesi pontina per aiutare i giovani a entrare nel mondo del lavoro scegliendo liberamente la propria strada. Circa un centinaio gli studenti che nei mesi scorsi hanno frequentato alcuni incontri sui principi e temi della Dottrina sociale della Chiesa e di come questa si lega al mondo del lavoro. Al termine, gli studenti hanno presentato un elaborato e sostenuto un colloquio.

Di seguito l’assegnazione dei premi disposta dalla commissione esaminatrice:

  1. Borsa di studio (valore 5000 euro): Andrea Santamaria, Istituto di Istruzione Superiore “Galileo-Sani” (Latina); sarà utilizzata per l’iscrizione a corsi universitari a scelta dello studente. La somma sarà erogata a seguito della successiva iscrizione al corso di studi. Ha presentato il suo cortometraggio dal titolo “Evasione”.

  2. Tirocinio in azienda: Roberta Ciaramella, Istituto “Vittorio Veneto-Salvemini” (Latina); sarà accolta per tre mesi da una primaria azienda del territorio, dove sperimenterà le nozioni apprese nei suoi studi amministrativi. Sua la tesina su “Viaggio nel diritto del lavoro”.

  3. Certificazione professionale: Christian Carpinelli, Istituto di Istruzione Superiore “G. Marconi” (Latina); lo studente ha scelto di conseguire la RHCSA (Red Hat Certification System Admnistrator), importante certificazione nel settore informatico per gli amministratori di sistema, tra l’altro molto apprezzata nelle candidature al lavoro. La sua tesina ha affrontato il tema “Una produzione a passo d’uomo”.

Particolarmente soddisfatto il vescovo Mariano Crociata: «Anche quest’anno abbiamo portato a termine con successo l’iniziativa Un anno per il tuo futuro. È un motivo di soddisfazione soprattutto per i ragazzi che l’hanno seguito, venendo a contatto con la dottrina sociale della Chiesa e con le problematiche del mondo del lavoro. Il nostro vuole essere un segnale di incoraggiamento soprattutto per i ragazzi che hanno capacità e volontà di mettersi in gioco attraverso lo studio. Ed è un messaggio per tutti i giovani, i quali riusciranno davvero a conquistare il loro futuro se fanno proprio con assiduità l’impegno formativo e la promozione della conoscenza. La speranza è che questo messaggio raggiunga anche altri e che le difficoltà economiche di chi, pur dotato, ha scarse possibilità di portare avanti lo studio, non sono insormontabili. Infine è un atto di fiducia nelle nuove generazioni e nella vita».

Durante la consegna degli attestati agli altri partecipanti, il vescovo Crociata ha ricordato la studentessa Gaia Pepè Sciarria, deceduta nei giorni scorsi a seguito di un incidente stradale, la quale aveva partecipato a questa iniziativa diocesana. L’attestato della giovane è stato ritirato da un docente della ragazza.