100 nuovi bus e boom di biglietti venduti per Cotral

SarĂ  Romana Diesel – concessionaria laziale di Iveco – a produrre i nuovi 100 bus 12 metri low entry per la flotta Cotral. L’azienda italiana si è aggiudicata il secondo lotto della piĂą ampia fornitura di 400 nuovi mezzi. Il primo lotto per 300 veicoli era stato invece aggiudicato lo scorso febbraio. Anche questi bus avranno la manutenzione garantita per dieci anni.

In linea con quanto l’azienda aveva promesso per venire incontro a tutte esigenze della clientela, i Crossway a pianale ribassato sono predisposti per l’accesso alle persone portatrici di disabilità motoria.

Si tratta di veicoli euro 6, equipaggiati con le più moderne dotazioni di bordo, tra le quali prese usb ai sedili per la ricarica di computer e smartphone. L’investimento complessivo dell’appalto è di circa 90 milioni di euro, completamente autofinanziati da Cotral. Ad oggi la flotta Cotral può contare su 427 nuovi bus già in servizio sulle strade del Lazio. 

“L’aggiudicazione del secondo lotto è una nuova tappa del processo di di investimenti intrapreso nel 2015 – dichiara il direttore generale di Cotral, Giuseppe Ferraro – che porterĂ  un significativo abbassamento dell’etĂ  media del poco mezzi aziendale. L’ingresso in servizio di questi bus porterĂ  notevoli risparmi e e una forte riduzione delle emissioni inquinanti. Con i 400 nuovi mezzi, l’etĂ  media della flotta Cotral sarĂ  allineata a quella europea di otto anni di etĂ .”

Grazie all’introduzione dell’autista controllore crescono anche le vendite di biglietti e abbonamenti con un incremento del 60% nel primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il trend positivo si conferma anche nella vendita dei ticket singoli con 3,5 milioni di biglietti venduti nel primo trimestre 2019 con un aumento percentuale del 55% rispetto al 2018.

600 studenti musicisti a Fossanova per il 3° concorso "Cicala"

Prenderà il via il 20 maggio e terminerà il 25 maggio la Terza edizione del Concorso Musicale “Carlo Cicala”, manifestazione che si svolgerà nella prestigiosa cornice dell’Ex infermeria del Borgo medievale di Fossanova (LT).

L’evento è organizzato dall’associazione culturale Alterazioni in collaborazione con l’Istituto Comprensivo San Tommaso d’Aquino di Priverno, scuola ad indirizzo musicale, il Comune di Priverno e gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio e delle Amministrazioni Comunali di Cori, Maenza, Roccagorga, Roccasecca e Sonnino. Per la sua validitĂ  artistica e culturale ha il sostegno della Fondazione Roffredo Caetani, della casa editrice Sintagma e dell’Accademia Life – Ente di Formazione Continua e Superiore.

L’iniziativa è riservata agli Istituti Comprensivi e scuole paritarie del I Ciclo, alle Scuole Secondarie di I grado ad indirizzo musicale, ai Licei Musicali e Istituti Secondari di II Grado, ai Conservatori, alle allieve e agli allievi delle Associazioni Musicali e Scuole di musica.

Il Concorso è intitolato al preside Carlo Cicala, un pioniere nel campo della musica nelle scuole, che ha istituito la sezione musicale a Priverno nel lontano 1990 e promosso la prima rassegna delle Orchestre delle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale (SMIM) in quegli anni a Latina.
La tradizione della rassegna è stata ripresa nel 2011 dalla Dirigente Scolastica Luisella Fanelli allora Preside della San Tommaso d’Aquino, che l’ha voluta a Fossanova, ambientandola nella bellissima sala dell’Ex Infermeria. Cinque edizioni consecutive si sono svolte in quella sede, raccogliendo consensi di pubblico e di musicisti e indirizzata agli studenti di musica delle scuole medie del Lazio.
Dal 2016 la rassegna diviene concorso musicale rivolto ai giovani musicisti fino a 25 anni. Circa ottocento ha risuonato di note dalla mattina al tardo pomeriggio.

Il Concorso si articolerĂ  in sezioni strumentali suddivise per categorie diverse dai 9 ai 25 anni e precisamente solisti di pianoforte, fiati, archi, percussioni, chitarra; ensemble e gruppi da camera; orchestre di studenti di scuola media inferiore e licei musicali.
La manifestazione inizierà Lunedì 20 Maggio, alle 16,30, con il Concerto di apertura a cura dell’Orchestra dell’IC S. Tommaso d’Aquino “Carlo Cicala” e degli studenti del Progetto DM8/11 dell’Istituto.

Martedì 21, dalle 9:30 alle 12, si esibiranno quattro orchestre nella sezione Rassegna alla presenza degli alunni delle classi Quinte della Scuola Primaria dell’Ic Don Andrea Santoro e dell’IC S. Tommaso d’Aquino di  Priverno. Da Mercoledì 22 a Sabato 25 si terranno le audizioni del Concorso. Infine Sabato 25, alle 16:30, ci sarà il concerto dei vincitori e la cerimonia di premiazione.

Questa edizione promuove la Sezione speciale per pianisti intitolata al Maestro “Roffredo Caetani” in collaborazione con l’omonima e prestigiosa Fondazione la cui finalità principale è quella di preservare e promuovere la memoria e il patrimonio monumentale, architettonico e ambientale che la nobile casata ha lasciato al nostro territorio. Tra i premi in palio ci sarà un concerto dei migliori giovani talenti espressi dal Concorso che si terrà nell’ambito delle giornate del famoso Festival Pontino di Musica che si svolgerà nei primi giorni di Luglio al Castello Caetani di Sermoneta.

“Con piacere abbiamo accolto la scelta artistica dell’organizzazione – afferma il Presidente della Fondazione, Arch. Tommaso Agnoni – di riscoprire e valorizzare la dimensione musicale del Maestro Roffredo Caetani e di conseguenza contribuire a promuovere le attivitĂ  dell’associazione AlterAzioni.”
“Con 160 esibizioni e circa 600 studenti – commenta Rossella Tacconi, direttore organizzativo del Concorso – possiamo affermare con soddisfazione che il nostro Concorso sta diventando un appuntamento importante nel panorama musicale nazionale.”
“La nostra ambizione è quella di consolidare questo luogo di incontro artistico – sostiene Ilario Polidoro, direttore artistico – per promuovere sempre di piĂą l’amore per la musica nelle giovani generazioni”.
“In un sano clima competitivo, davanti ad una commissione giudicante di alto profilo professionale – dichiara il Presidente di AlterAzioni Vania Marteddu – ospiteremo scuole di tutto il Lazio che potranno apprezzare anche le bellezze del nostro territorio.”

Lo staff organizzativo è composto dal Prof. Ilario Polidoro in veste di direttore artistico e dalla Dott.ssa Rosella Tacconi per la direzione organizzativa. Collaborano attivamente alla buona riuscita dell’evento professori Vania Marteddu – Presidente dell’Ass. AlterAzioni, Anita Fantozzi, Daniela Mammucari, Daniela Malatesta, Lorenzo Lendaro e Daniele Santoro.

GIRO D'ITALIA: La 6° tappa Cassino - San Giovanni Rotondo

SPORT: Oggi (16 maggio n.d.r.) 6° tappa del 102° Giro d’Italia, da Cassino a San Giovanni Rotondo, percorso di 238 km con dislivello 2.800 m.

Tappa molto lunga, che per i primi 190 km si svolge lungo strade a scorrimento veloce ampie e rettilinee, con alcune gallerie, ma senza particolari asperità.

Finale molto diverso su strade piuĚ€ strette ed a volte usurate, dove a 30 km dall’arrivo si affronta la salita di Coppa Casarinelle, una salita con tornanti e con pendenze del 5 – 6% sul Gargano che porta a 15 km dall’arrivo.

Negli ultimi km il finale diventa ondulato e planimetricamente mosso; si sale fino ai -6 km dall’arrivo e poi si scende fino ai -3 per risalire nuovamente attraverso la città ed affrontare l’ultima breve discesa dai -2 Km sino agli ultimi mille metri.

Rettilineo finale di 1.200 m in salita con leggera pendenza del 2 – 3%.

Bis di Ackermann sotto la pioggia. Tempi di arrivo presi al primo passaggio sulla linea di arrivo di Terracina. Roglic ancora un giorno in Rosa.

SPORT: Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) ha conquistato la sua seconda vittoria al Giro d’Italia in una frazione caratterizzata dalla pioggia partita da Frascati, con il via dato dal Primo Ministro italiano Giuseppe Conte, e conclusasi in volata a Terracina. Il giovane tedesco ha battuto Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) e Arnaud DĂ©mare (Groupama-FDJ).

“Oggi è stato uno di quei giorni in cui mi chiedo perchĂ© ho deciso di andare in biciletta. Pioveva e faceva freddo, dovevamo cambiarci ogni 30 minuti – ha dichiarato il vincitore di tappa Pascal Ackermann – Il mio obiettivo per questo mio primo Giro è sempre stato arrivare a Verona. Sono in buona forma e ci sono ancora tappe per velocisti, senza contare i traguardi intermedi: cercherò di portare fino alla fine la Maglia Ciclamino”.

Nessuna variazione nelle prime posizioni della classifica generale con Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) ancora in Maglia Rosa, poichè a causa delle condizioni meteo la Direzione di Corsa, in accordo con la Giuria, ha deciso di prendere i tempi di arrivo della quinta tappa al primo passaggio sulla linea di arrivo di Terracina, mentre i punti e gli abbuoni, sono stati assegnati alla fine della tappa.

“Prendere i tempi al primo passaggio sul traguardo è stata una decisione giusta – ha dichiarato la Maglia Rosa Primoz Roglic in conferenza stampa – Cerchiamo sempre di tenerci al sicuro, abbiamo visto ieri quali possono essere le conseguenze di una caduta. L’abbandono di Tom Dumoulin non cambia molto per me. L’unica cosa importante è che il nostro team rimanga concentrato e fare il nostro lavoro nel miglior modo possibile. Domani potrei perdere la Maglia Rosa, sembra una tappa adatta alle fughe”.