Terracina, Simone Nardone ha presentato Elisir

Venerdì 30 novembre c’è stata la presentazione di “Elisir” di Simone Nardone che
intervistato dalla giornalista Maria Sole Galeazzi, presso la libreria Mondadori diPresentazione ElisirTerracina, ha discusso del thriller in chiave italiana e di diverse altri aspetti letterari.
Maria Sole Galeazzi, facendo riferimenti alla territorialità di “Elisir” ha chiesto all’autore se fosse
propenso a scrivere una sorta di “seconda parte”, di quello che sta diventando il romanzo di
successo del sud pontino. Nardone ha spiegato: “L’idea di fare un sequel c’è. Mi piacerebbe
riprendere questa volta tutto il litorale da Minturno per arrivare almeno al Circeo se non anche a
Sabaudia. Ho un’idea in mente, ma per realizzare un romanzo del genere serve tempo”.
Nel frattempo il 1 dicembre 2018 Nardone ha lanciato il suo secondo romanzo:
Cambiamenti”, di cui ha accennato qualcosa anche nell’ultima presentazione presso la
Mondadori Book Store di Terracina: “Si tratta di un libro completamente diverso da ‘Elisir’ – ha
spiegato il giovane scrittore. È un romanzo che io definirei di genere, ma ancora non ho ben capito
di che genere”.
La prima presentazione di “Cambiamenti” ci sarà il prossimo 11 dicembre a Fondi, dove l’autore promette: “Vedrete una presentazione diversa dal solito”. La grafica di copertina del nuovo
libro è stata curata da Gianluca di Cicco.

Fondi, sorpreso con 37 grammi di cocaina

In data odierna, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Terracina, a conclusione di specifica attività investigativa, traevano in arresto, nella flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, F. Lorenzo, 25 enne di Fondi residente a Chioggia. Il giovane, a seguito di perquisizioni personale e domiciliare, veniva trovato in possesso, complessivamente, di grammi  37,43 di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contante di euro 1.515, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Lo stupefacente, il materiale rinvenuto e la somma di denaro sono stati sottoposti a sequestro.  l’arrestato, espletate le formalità di rito, e’ stato associato presso la casa circondariale di Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Carabinieri Terracina

Itri, La Madonna della Civita su Rai 2 Sulla Via di Damasco

Sabato 8 dicembre alle ore 8.05 su Rai 2 e online su raiplay.it il programma: Sulla Via di Damasco trasmetterà un servizio realizzato sulla Madonna della Civita, venerata presso l’omonimo santuario di Itri (LT).
Il servizio è stato coordinato dalla regista Maria Cristina Buttà, in collaborazione con l’ufficio per le
comunicazioni sociali e la fattiva collaborazione di padre Antonio Rungi, passionista e giornalista.
Un servizio in cui daranno le loro testimonianze padre Cherubino De Feo, passionista del santuario,
e altri laici della città di Itri.Madonna della Civita Itri

Minturno, Mattinata Fai d’Inverno

Sono giunte alla VII edizione le “Mattinate FAI d’Inverno”, l’evento nazionale del Fondo Ambiente
Italiano dedicato al mondo della scuola, nel quale gli studenti sono chiamati a mettersi in gioco in prima
persona per scoprire le proprie città da protagonisti.
La Fondazione ha invitato gli allievi delle scuole di ogni ordine e grado a conoscere il patrimonio
storico e artistico del proprio territorio, accompagnati da altri studenti, gli Apprendisti Ciceroni, giovani
appositamente preparati, che, indossati i panni dei narratori d’eccezione, raccontano alle classi in visita il valore dei beni aperti e le storie che custodiscono, in occasione delle “Mattinate FAI d’inverno”.
Così, sono stati aperti, gratuitamente e in esclusiva, 170 meravigliosi siti del patrimonio nazionale.
Gli studenti hanno avuto l’occasione di partecipare a visite guidate condotte da loro coetanei e di vivere
un’insolita esperienza di “educazione tra pari”.
La Delegazione Gaeta/Latina del FAI ha partecipato per la seconda volta a queste giornate e le
aperture sono state programmate a Minturno e a Cisterna. Per l’occasione, nel Sud Pontino, è rientrato nel progetto il Ponte Borbonico sul Garigliano.
Evidente la sinergia tra l’Amministrazione Comunale, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e
Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti (con il supporto della dottoressa Giovanna Bellini), il Comitato “Luigi Giura” e le Dirigenze dell’Istituto Tecnico “Gaetano Filangieri” di Formia e degli Istituti Comprensivi “Antonio Sebastiani” di Minturno e “Marco Emilio Scauro” di Scauri.
Ieri 30 novembre gli studenti del “Filangieri” di Formia, nell’ambito del progetto

Mattinata Fai d'inverno
Classi coinvolte nell’iniziativa

Alternanza Scuola/Lavoro, guidati dalla professoressa Caterina Di Micco, hanno accompagnato, in visita guidata al Ponte Borbonico, gli alunni delle classi prime delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Minturno e di Scauri, che hanno fruito del trasporto gratuito garantito dal Comune.
Il Sindaco Gerardo Stefanelli e l’Assessore Mimma Nuzzo ringraziano il FAI e la Dirigente del
“Filangieri” Rossella Monti per l’importante input fornito ai ragazzi delle scuole del territorio: “Solo così – dicono i due amministratori – possiamo recuperare il valore dell’appartenenza e dell’identità territoriale.

 

Inaugurato nel 1832, il Ponte Borbonico Real Ferdinando sul Garigliano è stato il primo ponte
sospeso in Italia e il secondo in Europa. Dopo essere stato danneggiato durante la seconda guerra
mondiale, è stato restaurato con un progetto di archeologia industriale finanziato dalla Comunità Europea.