Cambio di parroci nelle Chiese di Scauri e Gaeta

Nella serata di ieri, mercoledì 27 marzo, l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari ha reso noto alcune nomine di parroci in diocesi.

 

 

Don Antonio Cairo è designato parroco della parrocchia di Santa Albina Vergine e Martire in Scauri (Minturno).

 

 

 

Don Giuseppe Di Mario è designato parroco rettore della parrocchia santuario di San Nilo Abate in Gaeta.

I due parroci inizieranno il ministero pastorale nei prossimi mesi.

Avviato a Minturno il progetto "LAZIO YOUth CARD"

Il Sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli segnala la nuova iniziativa della Regione Lazio, gestita da LAZIOcrea: il progetto “Carta Giovani”, denominato “LAZIO YOUth CARD”.

L’APP LAZIO YOUth CARD, attivata dal 27 febbraio scorso, è scaricabile da Google Play e Apple store e consente ai giovani di età compresa tra i 14 ed i 30 anni (non compiuti), scaricando la stessa sul proprio smartphone, di accedere, mediante sconti e agevolazioni, ai settori cultura, sport, spettacolo, istruzione e turismo. Ad oggi si sono registrate già oltre 5.000 persone.

In questa prima fase l’iniziativa ha ottenuto l’adesione di oltre 50 cinema, 50 teatri, 650 librerie e 40 luoghi della cultura. Il Lazio è l’unica regione italiana ad aver aderito ad EYCA, il network delle “YOUth CARD” dei paesi europei. Così LYC ha una validità estesa e i suoi
possessori potranno contare su una rete di 35.000 esercizi commerciali convenzionati in 36 Paesi dell’Europa ed entrare in una rete di 6 milioni di utenti. LAZIO YOUth CARD non significa solo sconti, ma anche opportunità esclusive: a disposizione ci sono oltre 7.000 biglietti per andare al cinema gratis il mercoledì.

L’elenco degli aderenti viene caricato sull’APP, conferendo ampia visibilità agli Enti ed alle rispettive iniziative proposte, previa valutazione delle stesse. Si tratta di una grande opportunità che potrà consentire agli Enti aderenti di ottenere possibilità di crescita non solo nel mercato
laziale ma anche in quello europeo.

E’ possibile aderire tramite l’Avviso pubblico pubblicato sul sito di LAZIOcrea (link), attraverso iniziative continuative e/o temporanee/periodiche (moduli A e B allegati all’Avviso). Al fine di snellire maggiormente le procedure, ad integrazione di quanto previsto dal predetto Avviso Pubblico, è possibile presentare le domande di adesione anche tramite l’indirizzo e-mail lazioyouthcard@laziocrea.it.

Per ogni ulteriore approfondimento si può consultare il link dedicato all’iniziativa www.regione.lazio.it/youthcard. I riferimenti del progetto da diffondere sono i seguenti: lazioyouthcard@laziocrea.it . – 06/51681647 – 1721-1803.
Per informazioni, contattare anche l’Ufficio IAT di Scauri ( iatscauri@comune.minturno.lt.it ) o l’Ufficio Turismo del Comune di Minturno (0771.6608208).

Nuovo regolamento per il servizio di refezione e trasporto scolastico a Formia

Il Consiglio comunale di Formia ha approvato, nella seduta del 25 marzo 2019, il regolamento per il servizio di refezione e trasporto scolastico. 
“Il regolamento – sottolinea l’assessore al ramo Alessandra Lardo – era stato approvato all’unanimità in commissione Scuola e questo è già motivo di soddisfazione, poiché era condivisa la necessità di disciplinare i rapporti fra l’amministrazione e le famiglie dei richiedenti i servizi a domanda individuale di refezione e trasporto scolastico. C’è la volontà da parte dell’amministrazione di continuare ad erogare questi servizi facendosi carico di oltre il 50% dei costi, facendo sì che le tariffe pagate dai genitori si mantengano basse. Tuttavia, allo stesso tempo, incrementeremo i controlli nei confronti di coloro i quali richiedono il servizio per i loro figli e non pagano le somme dovute>.

L’assessore alla scuola Lardo ha voluto rivolgere un appello ad una maggiore attenzione da parte dei genitori, altrimenti non potranno iscrivere i loro figli al servizio di refezione per gli anni successivi oltre che rispondere personalmente in base alla normativa vigente per il mancato pagamento delle tariffe.

Abbiamo un debito per l’anno scolastico in corso di quasi 40.000 euro dovuto al mancato pagamento da parte delle famiglie e non è una situazione accettabile – conclude l’assessore – per cui, grazie al regolamento approvato in Consiglio, potremo iniziare una fase di maggiore controllo e tutela a favore di tutti, in particolar modo di quelle famiglie che, invece, pagano regolarmente, onde evitare che ci possano essere ripercussioni sulla qualità del servizio offerto o un innalzamento delle tariffe”.

Il Teatro Bertolt Brecht vola in Tunisia

La carovana del Teatro Bertolt Brecht parte il 29 marzo di nuovo alla volta della Tunisia per un ponte che attraversa il Mediterraneo con la musica, l’arte, il teatro. E’ questa la prima tappa del progetto “I Fari culturali del Mediterraneo” sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali con il bando “Boarding Pass” promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia con la direzione artistica di Maurizio Stammati, dalla Compagnia Errare Persona di Frosinone con la direzione artistica di Damiana Leone e dal Centro R.A.T- Teatro dell’Acquario di Cosenza con la direzione artistica di Antonello Antonante.

Dal 29 al 31 marzo a Manouba la lettura dell’Odissea tra musica e teatro nel sito archeologico di d’El Battan, il work shop con gli studenti tunisini, la commedia dell’arte portata dalla compagnia formiana con il suo “Pulcinella Mon Amour” per la regia di Maurizio Stammati in scena con Pompeo Perrone, Chiara Ruggeri, Serina Stamegna, Antonella Spirito insieme agli spettacoli delle altre compagnie italiane con il concerto “Buon viaggio” dei musicisti calabresi Checco Pallone e Piero Gallina, “Esperanto” degli artisti Damiana Leone, Alessandro Stradaioli, Marco Acquarelli insieme allo spettacolo “Omar ed Juliette” della compagnia tunisina Maraya,  e il musicista Samih Mahjoubi con il suo luth,

Un ponte che si traduce in occasioni di formazione, in promozione di progetti ed iniziative comuni volti allo sviluppo di una cultura di integrazione e di pace, di diversità come ricchezza ed occasione di crescita che vedrà ad agosto anche Formia al centro del Mediterraneo.

Fino a novembre, infatti, si accenderanno altri cinque Fari in luoghi diversi del Mediterraneo: Patrasso in Grecia (10-11-12 maggio), Siviglia in Spagna (8-9-10 novembre), Formia (24-25-26 agosto), Frosinone (25-26-27 ottobre) e Cosenza (11-12-13 luglio). Prenderanno vita, così, sei festival interculturali in cui gli artisti dei partner stranieri, l’associazione Il Faro di Patrasso, A.C.POR La Investigation Y Desarollo del Teatro Profesional en Andalucia di Siviglia e Maraya di Tunisi, si alterneranno agli artisti delle compagnie italiane.

Una comunità ideale e concreta come quella del Mediterraneo, fucina secolare di tradizioni e arte in tutte le sue forme, un “marchio” distintivo tra cibo, paesaggio e costumi, un patrimonio da preservare. Anche il Mediterraneo come terra di conflitti, di focolai sempre accesi, come un mare maledetto è al centro del progetto che investe nella cultura come unione, nella conoscenza come un ponte tra popoli e Paesi.