E' nata a Formia la delegazione della Lega Navale Italiana.

SPORT: E’ stata presentata nella mattinata di sabato 9 marzo, presso la Sala Sicurezza del Comune di Formia, la Delegazione LNI di Formia alla presenza del Sindaco Paola Villa, dell’Assessore al Turismo e alle Attività Produttive Kristian Franzini, dell’Ammiraglio Alberto Trampus Delegato Lazio-Umbria della LNI in rappresentanza della Presidenza Nazionale e della Presidente della neonata Delegazione Viviana Verrengia.

Nel corso della presentazione il Sindaco di Formia ha dichiarato la sua vicinanza alla LNI ed ai suoi progetti, nonché l’identità di vedute e di scopi nell’opera di diffusione della cultura del mare in una città che dal mare deve attingere grande risorse.

L’Ammiraglio Trampus, portando i saluti della Presidenza Nazionale, ha brevemente spiegato la natura, gli scopi e le attività della LNI, Ente Pubblico non economico fondato nel 1897 dallo scrittore, storico ma soprattutto marinaio Augusto Vittorio Vecchi, conosciuto meglio come Jack La Bolina.

La Presidente della Delegazione, Viviana Verrengia, dopo i ringraziamenti di rito alle autorità, ha illustrato le attività che intende realizzare. Lo scopo statutario della Lega – ha spiegato il Presidnete Verrengia – è diffondere nel popolo italiano, soprattutto fra i giovani, l’amore per il mare, lo spirito marinaro e la cultura del mare. Formia, che ha la sua essenza nel mare, non può che essere una sede naturale per una struttura periferica della LNI. Formia e il mare sono un binomio inscindibile – ha continuato la Presidente – esattamente come lo sono la Lega Navale Italiana ed il mare.

Nel corso del suo intervento la Presidente Verrengia ha chiarito con forza che la Delegazione non è semplicemente un’associazione o un circolo, ma è la “casa del mare” un luogo aperto alla cittadinanza, un riferimento per tutti coloro che amano il mare e vogliano promuoverne la cultura. E’, e sarà una realtà che si impegna a divulgare i suoi valori accogliendo e coinvolgendo le persone, lontana da ogni logica autoreferenziale, e che si avvarrà della collaborazione di tutte le associazioni e le realtà presenti sul territorio, con le quali è felice di collaborare, con l’augurio di sempre maggiori adesioni di nuovi soci. I grandi temi che vedranno impegnata la Delegazione con i progetti sono: giovani – sociale – inclusione – ambiente – cultura.

Per i giovani far sì che il mare sia vissuto tutto l’anno, portando il mare in aula, a scuola, con lo sport e non solo, e successivamente portando la scuola a mare, il tutto anche in forza di un protocollo di intesa sottoscritto dalla LNI con il MIUR. Un altro importante progetto, cui aderirà la Delegazione, pensato a livello nazionale in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, celebra la Giornata Nazionale della Sicurezza in mare, quest’anno l’11 aprile, e si articola in una serie di eventi sul tema della sicurezza in mare.

“L’obiettivo è ancora una volta – ha concluso la Presidente – diffondere la cultura del mare e la sua corretta fruizione, con particolare riguardo alla sicurezza della navigazione e alla tutela dell’ambiente per la prevenzione di incidenti. L’altro progetto, che riguarda non solo i giovani ma che ha una valenza sociale, posto dalla Delegazione è di portare il mare a tutti, normodotati, diversamente abili e categorie svantaggiate. Il mare come terapia e come strumento di integrazione sociale, anche qui attraverso lo sport in primis, ma non solo. Rendere possibile a tutti la pratica dello sport assume quindi una valenza sociale particolare e importantissima, perché lo sport migliora la qualità della vita, dà un’occasione di realizzazione personale a tutti e migliora l’autostima, rinforza il senso di collaborazione tra le persone e la capacità di interazione, produce benessere”.

La Presidente ha, infine, auspicato anche per questo progetto di lavorare in sinergia con tutte le realtà del territorio, il progetto verterà sulla Velaterapia, in tema ambiente, ha parlato di una veleggiata aperta alla cittadinanza tutta, con imbarcazioni di ogni tipo nella quale vincerà non chi arriva primo, ma chi riesce a raccogliere il maggior numero di rifiuti abbandonati in mare.

La Delegazione è pronta anche a collaborare in tutte le iniziative di tutela dell’ambiente, che già vengono organizzate con successo; saranno, inoltre, organizzate escursioni con barche messe a disposizione dai soci, per far conoscere alla cittadinanza e ai turisti, tratti di litorale poco noti, senza trascurare la diffusione della cultura del mare attraverso istallazioni, letture, proiezioni, concorsi, mostre per far respirare sempre di più alla città la sua stessa essenza, l’aria del mare.

Alla fine della presentazione i presenti hanno brindato alla nuova realtà.

Comunicato Stampa