Formia, il cantante e musicista Cheope tra i 65 finalisti di Area Sanremo.

Pierre Cheope Saltarelli, alias Cheope, è arrivato tra i 65 finalisti di Area Sanremo ed ora  potrebbe approdare al noto Festival musicale della Riviera Ligure.

Cheope, nome scelto dalla madre antropologa appassionata di civiltà antiche, è di origini Italo-Candese e ha fatto della musica una costante della sua vita, accompagnando in modo più o meno esplicito il suo spirito di ricerca della verità e della conoscenza.

I primi passi a 13-14 anni, quando ricevette una chitarra e gli insegnamenti iniziali li deve al padre, il quale suona il basso.

La musica è stata, inoltre, un’ancora di salvezza in un momento non roseo della sua vita, quando, a causa di una forte delusione d’amore, c’é stato un arresto della voglia di portare avanti qualsiasi attività, incluso il suo percorso di studi universitari ed i suoi progetti per il futuro.

Ragazzo tenace, ordinato e minimalista appassionato anche di nuoto, scienza, libri a tema scientifico e fantascientifico, ama mettersi alla prova e fare esperienze particolari ed inusuali, che possano ampliare il suo giudizio sulla vita e sul mondo. Per questo ha seguito corsi di vocazione dai frati in Assisi, ha superato un concorso per la scuola militare aeronautica di cui ha fatto brevemente parte, ha fatto da animatore musicale per persone “possedute” in pellegrinaggi vari, ha lavorato come Lifeguard in una base militare americana. Nel 2016 ha preso parte, come concorrente, al programma “Tu Si Que Vales”, dal 2016 al 2018 ha lavorato come musicista al Funky Claude’s Bar del Montreux Jazz Cafè a Montreux in Svizzera e nel 2019 è stato concorrente al programma “L’Eredità”.

Cheope, alla vigilia della sua partenza , non ci rivela molto riguardo al pezzo che ha presentato al festival, a parte che s’intitola “Cadenze Irregolari” e che gli è stato ispirato da un problema al cuore sorto improvvisamente circa due anni fa.