L'Orchestra Giovanile del Jazz di Roma ed il DAB Trio per il secondo appuntamento di JazzFlirt Festival

CULTURA: Tutto pronto per la seconda data del JazzFlirt Festival 2019, il prossimo 21 luglio, nella suggestiva Arena “Caposele” tra pezzi di storia, ed un panorama mozzafiato, arriverà l’Orchestra Giovanile di Jazz di Roma della Scuola di Musica Popola di Testaccio, un progetto nato nell’anno 2018 per iniziativa della Scuola Popolare di Musica di Testaccio che, dopo aver indetto un bando cittadino, ha selezionato 14 giovani musicisti.

Questa formazione ha lavorato su un progetto specifico dedicato alle musiche di Duke Ellington che sono state scelte ed arrangiate appositamente per questo organico dal M° Mario Raja che ne ha curato la preparazione e la direzione.

Nel corso del 2018 l’Orchestra si è esibita all’interno di diverse attività concertistiche promosse dalla Scuola Popolare di Musica di Testaccio: “Musica & Musica” nella sala concerti spmt, “Viva la Musica” al Teatro Vascello, “Le Vie del Jazz”  al Teatro di Villa Pamphili ed all’Auditorium E. Morricone dell’Università Roma 2 di Torvergata solo per ricordarne alcune.

L’Orchestra, apprezzata per le buone doti esecutive ed interpretative si è esibita in diversi locali e jazz-club capitolini, collocandosi tra i punti di riferimento per i giovani musicisti romani e consolidandosi come punto di orgoglio della Regione Lazio e della città di Roma.

La serata sarà aperta dal DAB Trio un gruppo costituito dai fratelli Dario ed Ivan D’Abrosca, rispettivamente al Sax Tenore / Tastiera e Basso Elettrico, accompagnati da Rodrigo Bastoni alla Batteria.

Attivo dal 2016, il trio si focalizza sulla produzione di brani originali con una costante ricerca dei suoni grazie all’ausilio dell’effettistica e della registrazione estemporanea mediante loop station.

La formazione, con uno spiccato interplay, ha una naturale preferenza per i tempi dispari ed i groove incalzanti su cui si incastonano riff e temi, immediati quanto efficaci, dal jazz modale al progressive, dalla fusion al nujazz.

Attualmente sono impeganti nella preparazione del loro secondo album che uscirà in autunno.

di Enrico Duratorre