Sindaci pontini a Milano per Liliana Segre, a Formia si parla di cittadinanza

Mille adesioni e circa seicento i sindaci arrivati a Milano a manifestare in sostegno alla senatrice a vita Liliana Segre e contro le minacce social che l’hanno costretta alla scorta negli scorsi mesi.

Tra i tanti con la fascia tricolore anche una delegazione abbastanza nutrita di sindaci pontini. Notizia rimbalzata su diversi media locali, da Radio Luna al Messaggero di Latina e poi pian piano su tutti gli altri con un tam tam a suon di foto e dichiarazioni dei presenti.

Insieme al primo cittadino di Latina Damiano Coletta e a quello di Pontinia Carlo Medici, anche presidente della Provincia, i sindaci di Fondi (Salvatore De Meo), di Cori (Mauro De Lillis), di Sezze (Sergio di Raimo), di Sermoneta (Pina Giovannoli) di Bassiano (Domenico Guidi), di Roccagorga (Nancy Piccaro) e di Maenza (Claudio Sperduti).

A Formia, intanto, lo scorso 6 dicembre una delegazione del gruppo ‘Formiaé’ ha protocollato la proposta per il conferimento della cittadinanza onoraria di Formia alla senatrice Liliana Segre.

La richiesta indirizzata sia al sindaco che al presidente del consiglio comunale Pasquale Di Gabriele ha già incontrato l’attenzione di quest’ultimo che ha spiegato come proporrà la tematica alla prossima conferenza dei capigruppo così che possa arrivare all’ordine del giorno nel prossimo consiglio comunale.