Continua a Formia la lotta all'abbandono dei rifiuti

Le foto trappole che, grazie anche alla segnalazione dei cittadini, vengono posizionate in luoghi utilizzati come discariche hanno fotografato ancora soggetti intenti nella pratica dell’abbandono selvaggio.

L’azione congiunta della Formia Rifiuti Zero e della Polizia Municipale, che mira a colpire chi abbandona ovunque sacchetti e rifiuti ingombranti di ogni tipo, persiste su tutto il territorio comunale.

“Pubblichiamo le foto di coloro i quali insistentemente abbandonano sacchetti e rifiuti – sottolinea il Sindaco Paola Villa – per far comprendere che tali atti non possono far parte del vivere civile e di quello che vogliamo per la nostra città.”

Leggi anche: Formia / Fototrappole e sanzioni per abbandono dei rifiuti

Fondi / Ancora multe per abbandono dei rifiuti

Ancora multe salate a Fondi per abbandono di rifiuti: dopo le pene pecuniarie comminate nei
giorni scorsi nei confronti di due diversi soggetti che il 4 Febbraio avevano gettato rifiuti nel
piazzale adiacente al Comando Polizia Locale e ad un altro individuo che nelle settimane
precedenti aveva abbandonato un ingente quantitativo di inerti in località
Acquachiara, l’impianto di videosorveglianza di via del Laghetto, in località Cocuruzzo e limitrofa
al Monumento Naturale Mola della Corte – Settecannelle – Capodacqua, ha immortalato in data 5
Febbraio un vero e proprio vilipendio ambientale.

Nel filmato si vede il soggetto, residente nel comune di Fondi – poi convocato presso il Comando
di Polizia Locale e sanzionato al pagamento di 600 Euro – accostare il veicolo, scendere dall’auto e
dirigersi verso un casolare per accertarsi che nessuno possa osservarlo. Aperto il portellone del
suo furgoncino, volge lo sguardo verso la strada per verificare che non sopraggiungano altri veicoli
e preleva un televisore per poi gettarlo in uno spiazzo erboso. In seguito, con un martello
sfascia l’apparecchio e divelle le componenti interne, che deposita nel mezzo presumibilmente al
fine di rivenderle abusivamente.

Oltre alla sanzione pecuniaria, particolarmente elevata poiché all’abbandono indiscriminato di
rifiuti si è aggiunto il degrado e l’inquinamento dell’area circostante all’abbandono, il
soggetto è stato diffidato a ripristinare e bonificare lo stato dei luoghi, cosa che è stata avviata già
nella giornata di Sabato 9 Febbraio u.s. Inoltre si è provveduto al deferimento del
responsabile all’autorità giudiziaria per la verifica della sussistenza del reato di inquinamento
ambientale, che ha rilevanza penale.

«Continueremo con tutti i mezzi a contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti nel territorio di Fondi – dichiarano il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli – e a sanzionare i delinquenti che oltraggiano e recano danno all’ambiente, la cui salvaguardia è per noi una priorità. L’inciviltà di costoro, che meriterebbero di essere messi alla gogna pubblica, sta determinando un aggravio di spesa sul bilancio comunale e pertanto fanno ricadere la loro
scorrettezza e irresponsabilità su ogni fondano. Siamo rimasti sconvolti dal barbaro comportamento di questo soggetto, che non merita nemmeno di essere definito nostro concittadino, per il fatto che non solo ha effettuato un abbandono illegale di un vecchio televisore ma come un invasato, e incurante di chiunque potesse sopraggiungere, lo ha distrutto in mille pezzi.

Una volta convocato dalla Polizia Locale non ha dato alcuna spiegazione alla sua scelleratezza. Continuiamo a fare appello al senso civico dei cittadini e allo stesso tempo li invitiamo ad essere controllori del territorio segnalando alle Forze di Polizia gli autori di questi gesti deplorevoli. Ricordiamo che molte videocamere dell’impianto di videosorveglianza sono mobili e ciò consente periodicamente di dislocarle in vari punti del territorio per monitorare le aree periferiche».

Articoli simili: Fondi / Abbandono di rifiuti

Formia, primi risultati dalle foto trappole installate in città

Sono attive sul territorio comunale le foto trappole per contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti. 

È iniziata l’azione che mira a colpire coloro i quali abbandonano ovunque sacchetti e rifiuti ingombranti di ogni tipo, non curanti del decoro urbano e del rispetto nei confronti della città di Formia e dei cittadini che la abitano e che costantemente svolgono

la raccolta differenziata e trattano in maniera decoroso il bene pubblico.

Le fototrappole sono state installate nelle scorse settimane e hanno già fotografato molti soggetti che grazie all’azione congiunta della Formia Rifiuti Zero e della Polizia Municipale si sono visti notificare le sanzioni previste per l’abbandono.
Il posizionamento delle fototrappole avviene in modo itinerante, questo permette di poter controllare le aree sensibili e di poter intervenire in base alle reali necessità, tra le zone più colpite e su cui si è già agito via Mamurra e Via Sarinola.
L’Amministrazione Comunale ha fatto si che anche Formia si dotasse di un Regolamento, quello per la disciplina della videosorveglianza attraverso telecamere mobili delle aree sensibili all’abbandono dei rifiuti, di cui fino a novembre 2018 era sprovvista invita tutti i cittadini a rispettare la città e a continuare a segnalare le aree di abbandono.