Terza tappa di Dabar 2019 a Sperlonga

Venerdì 21 giugno alle ore 21.00 in piazza Fontana a Sperlonga (LT) si terrà la terza tappa di Dabar 2019 con la parola ‘Amore’. Dabar è un cammino per riscoprire la Parola e le parole, organizzato dell’arcidiocesi di Gaeta e dalla parrocchia di Santa Maria Assunta in Cielo di Sperlonga.

Dabar è un cammino che vuole coinvolgere le comunità ecclesiali e civili su alcuni temi chiave del nostro tempo, come già avvenuto con gli appuntamenti che si svolti ad Ausonia, Fondi, Formia (nelle frazioni di Gianola, Maranola e Vindicio), Gaeta, Pastena e Minturno. Incontri che hanno unito riflessioni, incontri, musica, danza, spiritualità e cultura.

Info su www.arcidiocesigaeta.it/dabar o comunicazioni@arcidiocesigaeta.it 

San Valentino / Il canto d’amore di padre Antonio Rungi per gli innamorati

San Valentino si avvicina. In occasione dell’annuale festa del Santo degli innamorati, Patrono di Terni, padre Antonio Rungi, teologo passionista, ha composto una preghiera dal titolo “Canto l’amore”, nella quale esprime un canto di lode e di ringraziamento a Dio, che Amore, alla Creazione che è un atto d’amore di Dio e verso ogni persona umana, riflesso speciale dell’amore Trinitario.

La preghiera padre Rungi l’affida a tutti i cristiani ed invita i sacerdoti a farne motivo di riflessione e di approfondimento nel corso della giornata di domani, festa degli innamorati, soprattutto con i fidanzati, le coppie sposate, quelle in difficoltà, con quanti hanno scelto di seguire la scelta dell’amore verso Iddio e nel servizio umile e disinteressato verso chi ha più necessità. Il testo distribuito on line è stato trasformato in video ed è reperibile in rete, nei profili personali del teologo passionista, giornalista e scrittore di testi religiosi.

Ecco il testo completo della preghiera di padre Antonio Rungi dal titolo “Canto l’amore”.

Il mio canto più bello
è quello di dirTi
con il cuore e la mente,
quanto Ti amo
Signore del cielo e della terra.

Tu sei il primo grande
ed eterno amore
dal Quale ha origine
ogni vero amore in questo mondo. 

Nella festa degli innamorati,
nel santo patrono
di quanti si amano,
noi cerchiamo le ragioni
del bene operare
per non rendere vano
ogni gesto di carità,
verso chi si ama
con tutto se stessi.

Rinnovo, in questo giorno di festa
di tutti gli innamorati della Terra,
il mio incondizionato amore
a Dio, Uno e Trino,
per il Creato, perfetto ed infinito,
per ogni persona umana,
riflesso dell’ amore infinito di Dio,
noi esseri umani piccoli e finiti.

Tu, o Gesù,
insegnaci ad amarci,
come ci hai amato Tu,
senza calcoli, interessi
e prospettive future,
ma nell’oggi di quell’amore
che rende gioioso il cuore
di ogni uomo e di ogni donna
di questo stanco mondo
in un amplesso di felicità
che solo in Te, Figlio di Dio,
noi possiamo trovare e gustare. Amen