Durante la festa patronale di Castelforte lancia bottiglie incendiarie dal balcone

Nella serata di ieri 17 settembre i carabinieri di Scauri hanno arrestato in flagranza dei reati di “detenzione materie esplodenti, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali” un 40enne del luogo.

L’uomo durante i festeggiamenti patronali, veniva sorpreso dai militari operanti mentre lanciava dal balcone della propria abitazione, posto a circa 10 metri di altezza, tre bottiglie di vetro incendiarie. Lo stesso, inoltre, dapprima oltraggiava i militari intervenuti per farlo desistere e, successivamente, lanciava un vaso di fiori contro gli stessi senza per fortuna riuscire a colpirli. Solo dopo lunga insistenza  scendeva in strada venendo bloccato dai militari ai quali però procurava lesioni a seguito di colluttazione avvenuta prima dell’arresto.

Al termine delle formalità di rito l’arrestato veniva mantenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Scauri in attesa del rito direttissimo come disposto dall’a.g.

Truffa informatica per una Vespa 50 Special: due denunciati a Minturno

Giovedì 12 settembre 2019 in Minturno, a conclusione di specifica attività di indagine, i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano all’autorità giudiziaria in stato di libertà una donna di 41 anni e un uomo di 50 anni.

I predetti, mediante una fraudolenta inserzione su un portale internet inducevano un 25 enne del posto ad eseguire con una carta prepagata, un bonifico di 300 euro quale corrispettivo per l’acquisto di un motocoltivatore e di una vespa “50 Special”. Di fatto, informa una nota dei Carabinieri, di fatto i mezzi non sono mai stati consegnati.

Sperlonga / Sequestro a una struttura turistica per lottizzazione abusiva

Nella giornata odierna militari del Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale (NIPAAF) del Gruppo Carabinieri Forestale di Latina stanno eseguendo il provvedimento di sequestro preventivo di una struttura turistico – ricettiva sita in comune di Sperlonga per illeciti di natura urbanistica e paesaggistica.

Il provvedimento, emesso dal G.I.P. Dr Giuseppe CARIO, su richiesta del Sostituto Procuratore Dr Giuseppe Miliano, interessa l’intera struttura, costituita da diversi manufatti, adibiti ad attività ricettiva.

Le strutture sono state realizzate senza permesso a costruire integrando, in tal modo, il reato di lottizzazione abusiva, per contrarietà alle previsioni di piano regolatore, nonché in zona sottoposta a vincolo paesaggistico priva di autorizzazione.

L’area in questione ricade in zona sottoposta a vincolo archeologico, per la quale è previsto il solo ed esclusivo uso agricolo del suolo, con divieto di qualsiasi attività edificatoria.

Le opere inoltre mancano di autorizzazione sotto il profilo edilizio e sotto quello paesaggistico in quanto l’area in questione ricade nella fascia dei 300 metri dalla battigia del mare.

È stato altresì accertata la realizzazione di due strutture in legno (gazebo bar e consolle per attività danzanti) e la pavimentazione di un’area su zona demaniale, senza il necessario titolo per l’occupazione del demanio marittimo e prive delle autorizzazioni previste dal codice della navigazione.

Carabinieri ferito da un uomo al centro di Formia

Durante la notte del 9 agosto a Formia i carabinieri della locale tenenza deferivano all’autorità giudiziaria, in stato di libertà, un cittadino inglese, per aver opposto resistenza ad un pubblico ufficiale.

In particolare, l’uomo dopo aver assunto alcool, all’interno di un bar del centro, si rifiutava di sottoporsi alle cure mediche dei sanitari del 118 chiamati in precedenza che di fronte all’opposizione e al forte stato d’agitazione dell’uomo allertavano i carabinieri. Al loro arrivo i militari tentavano di  bloccare l’uomo al fine di consegnarlo al personale medico ma questo opponeva ferma resistenza, colpendo al volto uno degli operanti che riportava lievi lesioni.