Denunciato un uomo per incendio doloso a Castelforte

Sabato 9 marzo 2019 a Castelforte, i Carabinieri della locale Stazione, al termine di attività investigativa, deferivano in stato di libertà per il reato di incendio colposo M.R. 70 enne di SS. Cosma e Damiano, il prevenuto all’interno di un suo appezzamento di terra sito nello stesso comune di residenza, mentre bruciava della sterpaglia, perdeva il controllo delle fiamme, provocando un rogo di circa un ettaro di terra invadendo la proprietà confinante.

Tentato omicidio a Terracina nella notte del 25 febbraio

Il 25 febbraio 2019, alle ore 04,00 circa, in Terracina (lt), veniva ricoverato presso il reparto di chirurgia del locale ospedale civile, con ustioni della superficie corporea, una persona 40enne di nazionalita’ moldava, domiciliata in quel centro. Il predetto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, riferiva di essere stato aggredito poco prima, da uno o due cittadini rumeni che, dopo avergli gettato addosso dell’alcool, gli appiccavano il fuoco, dileguandosi subito dopo.

Attivate le indagini, da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia e stazione cc di terracina, permettevano di  rintracciare e sottoporre a fermo di polizia giudiziaria, poiche’ gravemente indiziato del reato di tentato omicidio, T.F. 45enne di nazionalita’ rumena, domiciliato in terracina.

I fatti si svolgevano attorno alle 02,00 circa quando, all’interno di un casolare abbandonato di quel centro, mentre si trovava in compagnia della vittima, al culmine di una lite sorta per futili motivi, lo cospargeva di alcool, appiccandogli il fuoco e cagionandogli lesioni sul 20% della superficie corporea, giudicate guaribili con prognosi di gg. 30 s.c..

Le fiamme venivano domate nell’immediatezza da un terzo cittadino straniero, domiciliato nel medesimo immobile, risultato estraneo alla contesa.

Il fermato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di latina, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

A Formia un uomo ruba la postpay ad una collega di lavoro

Il 22 febbraio 2019, nel corso della mattinata,  in Formia, a conclusione di specifica attività di indagine, i militari della locale stazione carabinieri, deferivano in stato di libertà un 43enne residente ad itri, impiegato di una agenzia assicurativa per “furto aggravato”.

Il predetto, si appropriava della carta prepagata “postepay evolution” di una collega di lavoro, prelevando poi la somma in contanti di euro 200 dal circuito atm delle poste italiane, il tutto all’insaputa della denunciante.

L’uomo veniva successivamente identificato dagli operanti, a seguito della visione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza della filiale delle poste.

A Gaeta aggredisce un anziana e rifiuta i controlli dei carabinieri

In data 20 febbraio 2019,  i militari della locale  tenenza carabinieri, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio,  denunciavano in stato di libertà un 51 enne tedesco, ritenendolo responsabile dei reati di “Lesioni e resistenza a pubblico ufficiale”.

In particolare, militari operanti intervenivano  ove era stata segnalata l’aggressione ad una anziana signora e, giunti in loco, avevano modo di verificare che, in prossimità della fermata del bus, era presente, in evidente stato di agitazione, una persona di sesso maschile precedentemente  bloccata da alcuni passanti. Il suddetto, senza alcun motivo, aveva aggredito alcuni viaggiatori del bus nonché la un’anziana donna, colpendola con pugni e calci. La vittima veniva condotta in autoambulanza presso il nosocomio di Formia, ove è stata curata per le lesioni subite e giudicata guaribili con prognosi di 10 giorni. Nel corso delle attività di identificazione, l’aggressore opponeva resistenza nei confronti dei militari dimenandosi, scalciando e colpendo uno dei due carabinieri con un calcio alla mano senza che quest’ultimo riportasse lesioni.