Cade dal carro di Carnevale, e finisce sotto una ruota: condizioni critiche

Brutta storia quella registrata oggi pomeriggio durante il Carnevale scaurese a Minturno, dove un ragazzo per condizioni ancora da accertare, sarebbe finito sotto una ruota di un carro allegorico.

Condizioni serie per il giovane fin dai primi minuti, tant’è che insieme all’intervento dei sanitari è stato richiesto il trasporto in eliambulanza che sarebbe atterrata presso il campo sportivo di Gianola.

Carnevale formiano 2019

La Pro Loco di Formia con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura organizza il Carnevale Formiano 2019 con l’intento di rafforzare l’identità territoriale e di apparenza alla Comunità che si definisce tale quando si riconosce nei luoghi, nelle tradizioni, nel dialetto e nel cibo.

Domenica 3 marzo a partire dalle 10.30, nella Villa Comunale, si terrà l’evento “Mascherine in …Allegria”: divertimento per i bambini e i ragazzi con animazione.                      Martedì 5 marzo dalle 15:00 raduno a Piazza Mattei, da dove partirà la sfilata dei vari gruppi, nello spirito di coinvolgimento e partecipazione allegra di tutta la Comunità. Quest’anno la sfilata vedrà la partecipazione della palestra “A.S.D LINA VILLA” che ci coinvolgerà nel mondo di Alice nel paese delle meraviglie”, della ludoteca “Lo Spiringuacchio”con tanti piccoli marziani, dell’associazione Mola che rappresenterà il mondo della scuola, della palestra “Flonic” con i personaggi Disney, della palestra A.S.D dance & fit center che volerà in Spagna e ancora il Grande Circo della palestra Paradise oltre alla compagnia della “FATTORIA” di Don Bosco. Il corteo, con la partecipazione di oltre cinquecento partecipanti, si snoderà lungo Via Vitruvio per concludersi a Largo Paone: musica, balli e divertimento ancora protagonisti con temi diversi ma sempre all’insegna del divertimento e del coinvolgimento. Nel rispetto dello spirito folkloristico e tradizionale, l’augurio per la città di Formia di un Carnevale spensierato e allegro.

Programma del Carnevale Fondano

Per trascorrere in allegria i festeggiamenti del Carnevale il Comune di Fondi e la Pro Loco Fondi
organizzano due giornate dedicate al “Carnevale Fondano”.
Dopo l’animata iniziativa “Aspettando il Carnevale” della scorsa Domenica pomeriggio, cui hanno
partecipato centinaia di bambini e adulti allietati dalla musica di Felipe Kaos Latino, si annunciano
altre due giornate di divertimento.

Dalle ore 15.00 alle 19.00 di Domenica 3 Marzo prossimo, sul palco di piazza IV Novembre (San Francesco) si susseguiranno intrattenimenti, spettacoli musicali e folkloristici.
I bambini e gli adulti in maschera potranno iscriversi liberamente e in maniera gratuita ricevendo un numero identificativo che consentirà ad un’apposita commissione di individuare le maschere più belle e originali.
I premi saranno distinti in due grandi gruppi di età: fino a 16 anni e dai 17 ai 100 anni.

Il programma si riproporrà il giorno di Carnevale, Martedì 5, sempre dalle ore 15.00 alle 19.00, con
la cerimonia di premiazione delle maschere più belle e originali.

Divertimento in piazza quindi nei giorni di Domenica 3 e Martedì 5 Marzo prossimo con il
“Carnevale Fondano”, ancora più ricco di eventi e con la partecipazione dell’Associazione Araldica
Contado d’Aquino, che per l’occasione sfilerà con maschere sul tema “La ciurma dei Mari del Sud”,
e del Gruppo Folklorico Città di Fondi nei costumi della tradizione fondana.

Tarantella del Carnevale all'auditorium Parco della musica di Roma

Torna il 23 febbraio la Tarantella del Carnevale. Una grande festa per tutti, piccoli e grandi, con la partecipazione di tante maschere e danzatori tradizionali che animeranno a ritmo di travolgenti e vertiginose tarantelle gli spazi all’aperto e al chiuso dell’Auditorium Parco della musica di Roma.

Un progetto originale di Ambrogio Sparagna e Fondazione Musica per Roma che quest’anno si caratterizza soprattutto per le due parate musicali mascherate aperte a tutti i partecipanti che attraverseranno gli spazi aperti dell’Auditorium. La prima alle ore 17.00 e la seconda alle 20.00 a chiusura del concerto in Sala Petrassi in programma alle ore 18:00, caratterizzato dalla partecipazione di numerosi artisti tra musicisti, cantori e danzatori mascherati provenienti da Montemarano (Avellino), dalla Sardegna con il Gruppo di Maschere zoomorfe sarde, dall’area del Golfo di Gaeta con le Maschere sonore degli Aurunci, l’Orchestra Popolare Italiana, il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni e il gruppo di Danzatori Popolari e il Corpo di Ballo  diretti da Francesca Trenta.

Un progetto originale che permette di conoscere la ricchezza dei rituali carnascialeschi popolari, in particolare quelli incentrati sulle arcaiche rappresentazioni zoomorfe. Un insieme complesso e variegato di antiche cerimonialità sostenute dal ritmo vertiginoso ed ipnotico tipico di alcuni repertori vocali, come quelli ancora largamente diffusi in Sardegna, e  della tarantella che ancora caratterizza la vita di molte comunità.

La Tarantella del Carnevale diventa un’occasione speciale per riscoprire gli antichi rituali agricoli che nelle antiche civiltà classiche ripercorrevano il passaggio dall’inverno alla primavera, tempo di risveglio e di fioritura, auspicio e speranza per un raccolto abbondante. Una forza rigenerativa, originale e coinvolgente: la linfa che animerà questo grande spettacolo, reso in questa occasione ancora più vertiginoso grazie alla caratterizzazione dell’organico dell’OPI, costituito in questa occasione prevalentemente da giovani solisti. Un’esperienza di festa originale, ipnotica e travolgente e autenticamente popolare.

Info www.finisterre.it