Il festival dei giovani di Gaeta diventa 'Junior'

Il FESTIVALDEIGIOVANI® diventa junior. Quest’anno, alla quinta edizione di Festivaldeigiovani®, nasce Festivaldeigiovani® Junior un’iniziativa unica promossa dal Comune di Gaeta e da Noisiamofuturo per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado in programma martedì 31 marzo. 15 Istituti Comprensivi di 8 Comuni: Gaeta, Formia, Minturno, Fondi, Itri, Sperlonga, Castelforte e Santi Cosma e Damiano; oltre 1000 gli studenti coinvolti e che saranno i protagonisti attivi di diverse aree tematiche: dai principali contenuti di attualità, alla formazione, alla cittadinanza attiva ed all’orientamento al futuro.

“Gaeta – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – si appresta a trasformarsi in un grande laboratorio culturale e creativo, offrendo agli studenti del comprensorio l’opportunità di confrontarsi e di scambiarsi idee ed opinioni. Vogliamo dare voce a loro ma sarà un momento importantissimo anche per noi adulti: avremo modo di poter raccogliere quelle riflessioni che i giovanissimi del nostro territorio faranno emergere. Il Festivaldeigiovani® Junior – prosegue Mitrano – rappresenta una grande scommessa che ci apprestiamo a vivere con entusiasmo e che già da oggi possiamo dire di aver vinto! Al nostro invito a partecipare, abbiamo ricevuto la pronta risposta dei Dirigenti Scolastici del nostro comprensorio. A loro intendo rivolgere un ringraziamento particolare per la sensibilità ed attenzione dimostrata e per aver saputo cogliere l’opportunità di un evento rivolto agli studenti delle scuole medie che, soprattutto in quella fascia d’età, si apprestano ad effettuare scelte fondamentali per il loro futuro scolastico e lavorativo. Le Istituzioni – conclude il Sindaco – devono lavorare insieme, e noi Enti locali dobbiamo sostenere gli Istituti scolastici che vivono anni difficili dovuti alle carenze di risorse dal Governo centrale. E’ nostro obbligo morale porre in campo tutte quelle azioni necessarie a dimostrare concretamente la vicinanza tra chi Amministra ed i giovani, gli studenti che sono la speranza di un futuro migliore”.

Cosmo Mitrano

“L’obiettivo è di raggiungere una fascia di giovanissimi che già si deve mettere alla prova con scelte che caratterizzeranno il loro futuro. A livello scolastico, ma anche a livello di  persone e cittadini  – dichiara Fulvia Guazzone,  che ha creato e dirige Noisiamofuturo® e Festivaldeigiovani® – Per questo motivo siamo felici ed abbiamo accolto con entusiasmo l’idea di creare un Festivaldeigiovani® Junior all’interno del quale valorizzare i giovani nel loro desiderio di imparare, sperimentare, confrontarsi in un percorso di crescita sui più importanti temi di attualità e di sviluppo della loro personalità in una città, Gaeta, che ad aprile sarà sempre di più città dei giovani”.

Trait d’union tra il Comune di Gaetae gli Istituti scolastici del Comprensorio, Gianna Conte Presidente della commissione cultura ed istruzione. “Ogni Istituzione scolastica – aggiunge Gianna Conte – potrà partecipare  iscrivendo gli  studenti a tantissimi eventi e laboratori di orientamento e formazione completamente gratuiti accedendo dal sito www.festivaldeigiovani.itSono tanti ed interessanti gli argomenti che verranno esposti nel corso del Festivaldeigiovani® Junior: dalle nuove professioni tra studio e sviluppo di  soft skills con laboratori di giornalismo e comunicazione socialper l’avvicinamento alla scrittura e  all’informazione consapevole anche attraverso i social tra fake news e tutela della privacy. Una vera e propria opportunità per i nostri ragazzi per promuovere e favorire in loro un forte senso di collegialità”.

Non mancheranno laboratori di scrittura creativacon Parole Giovani per chi vuole scrivere racconti e poesie o con Myosper capire il mondo dietro le serie Tv ed inventare  storie e personaggi insieme a sceneggiatori professionisti. Altri elementi che verranno esplicitati nel corso dell’evento riguardano: l’inclusione, multiculturalità,  legalità e cittadinanza attiva con laboratori  gioco su pari opportunità di genere; incontri sul bullismo con gli esperti dell’ Associazione Bulli Stop; azioni di cittadinanza attiva ed impegno sociale con l’elezione e la nascita di consigli comunali e sistemi di rappresentanza da parte dei giovani. Sono previsti inoltre momenti di formazione interattiva:come argomentare una tesi, sostenere un confronto, dibattere in pubblico con vere e proprie simulazioni di tra gruppi di studenti.

Il Talent School è invece il contest che valorizza e da spazio alle migliori best practice scolastiche, raccontate o interpretate dagli studenti. Con il mondo delle scienze: con la visita al Planetario dell’ Istituto Nautico Caboto con Il laboratorio di analisi delle biodiversità; la Digital Detox Room:  una sessione di lavoro e gioco che fa provare in un’ora ai ragazzi come sarebbe la vita senza smartphone, con prove di intelligenza e risoluzione dei problemi anche se sconnessi.La Scuola di Musica con insegnanti e strumenti per lezioni di avvicinamento alla musica; benessere e nutrizione conshow cooking ed incontri con esperti.

Gaeta, ecco la presentazione del "Festival dei Giovani"

Domani mattina, 4 febbraio alle 11 presso l’aula consiliare del Comune di Gaeta si terrà la presentazione del Festival dei Giovani che avrà luogo nella città del Golfo dal 1 al 3 aprile, con una sorta di anteprima il 31 marzo dedicato ai junior.

A renderlo noto il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, insieme a Noisiamofuturo, l’Università LUISS Guido Carli di Roma, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che presenzieranno alla conferenza stampa di presentazione della quinta edizione di domani.

Dopo il successo dello scorso anno, che ha registrato oltre 23mila presenze di studenti ed insegnanti, ritorna a Gaeta dal 1 al 3 aprile il primo e unico Festival dedicato alla Generazione Z e da quest’anno con una grande novità: la sezione Junior, rivolta agli studenti delle scuole medie, in programma il 31 marzo, arricchito da idee originali, sondaggi, nuovi contest, incontri di formazione, dibattiti sui temi più urgenti e sentiti dagli adolescenti, protagonisti assoluti dell’intera iniziativa che rispondono “all’emergenza futuro” con idee e voglia di fare.

Festival dei Giovani 2019 - Le interviste di Radio Civita InBlu

Riascolta in streaming su radiocivitainblu.it alcune interviste registrate durante il Festival Dei Giovani che si è svolto a Gaeta e che abbiamo seguito in diretta mercoledì 3 e giovedì 4 aprile.

Durante la due giorni gaetana sono stati numerosi gli ospiti che abbiamo avuto l’onore di ospitare nel nostro stand condiviso con gli amici dell’associazione Ante Omnia, tra i tanti ricordiamo il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, Alessio Guglietta assessore del comune di Lenola ed infine Giuseppe Rinaldi presidente dell’associazione 4.0 e Mario Taglialatela che hanno firmato in diretta radiofonica un accordo con l’associazione Ante Omnia rappresentata da Simone Petruccelli per la promozione turistica dell’intero comprensorio del Golfo di Gaeta.

Festival dei Giovani 2019 - Le interviste di Radio Civita InBlu

 

Il Festival dei Giovani di Gaeta giunge alla quarta edizione. L’iniziativa, unica in Italia, è interamente dedicata al mondo degli adolescenti, la cosiddetta Generazione Z, è ideata da Noisiamofuturo, organizzata con l’Università Luiss Guido Carli, Comune di Gaeta e main partner Intesa Sanpaolo. L’edizione 2018 ha registrato oltre 23.000 presenze di studenti ed insegnanti. Il Festival 2019 torna a Gaeta arricchito da idee originali, sondaggi, contest, incontri di formazione e dibattiti sui temi di attualità con protagonisti gli stessi ragazzi che rispondono “all’emergenza futuro” con idee e voglia di fare.

Radio Civita InBlu ha partecipato alla conferenza stampa, tenutasi giovedì 28 febbraio presso il Comune di Gaeta, con interviste realizzate da don Maurizio Di Rienzo e la collaborazione tecnica di Carmine Rossi e Davide Di Fraia. Sono intervenuti per l’occasione: l’ideatrice dell’evento Fulvia Guazzone, Ceo & Founder di Noisiamofuturo srl, il professore Fabiano Schivardi, Prorettore alla Ricerca della Luiss e docente di Economia, il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano e il Direttore Area Retail Latina – Intesa Sanpaolo Mariano Pighetti e l’Assessore alle Politiche giovanili del Comune di Gaeta Lucia Maltempo.

“Il mondo dei giovani è sempre in così rapida evoluzione, che non facciamo fatica a presentare al Festival ogni anno nuove attività, nuovi spunti di dibattito e discussione – dichiara Fulvia Guazzone, founder di Noisiamofuturo® e di Festivaldeigiovani® – Sono i ragazzi, è il mondo della scuola a suggerirceli, inesauribili. Quest’anno per esempio abbiamo concentrato la nostra attenzione sui linguaggi, non solo verbali, che segnano il loro mondo (e che spesso non sono facilmente interpretabili dagli adulti, con inevitabili distanze ed incomprensioni). Emblematiche le serie tv dedicate agli adolescenti, il vero boom delle programmazioni televisive, qui indagate e sperimentate dal nostro progetto MyOS®. Un’altra novità è “Talent School”, in cui i ragazzi raccontano le loro migliori esperienze scolastiche. Insomma, ancora una volta e sempre di più questo si conferma come il Festival dei giovani che vogliono esprimersi e dei giovani che vogliono essere ascoltati. Questa è la nostra formula vincente, che ogni anno affiniamo e a cui rimaniamo fedeli”.

Tante le novità dell’edizione 2019, che fotograferà la realtà giovanile con particolare attenzione ai loro linguaggi in continua evoluzione: dai neologismi nati da commistioni culturali e tecnologiche, ai social, al mondo delle serie TV. Con il progetto MyOS “Make your Own Series”, infatti migliaia di studenti si sono cimentati nella scrittura di soggetti e storie per serie Tv che prendessero spunto dalla loro quotidianità e dal loro mondo di adolescenti; la premiazione si svolgerà proprio a Gaeta.

Al Festival dei Giovani® 2019 sarà presentato in esclusiva un sondaggio realizzato sulle serie Tv più seguite dai ragazzi e sulle ragioni del loro successo, e organizzati workshop con sceneggiatori professionisti ai quali tutti i ragazzi potranno partecipare. E poi dibattiti, contest che premiano le soft skills con laboratori di giornalismo e comunicazione e la gara di poesie e racconti under 20: “Parole Giovani”. Non mancheranno poi attività di orientamento al percorso scolastico e al lavoro, organizzate dai partner: Eni, Umana, Coca Cola, Naba-Nuova accademia delle belle arti. La Luiss Guido Carli metterà a disposizione dei giovani del Festival lezioni e riflessioni di alcuni dei suoi docenti del calibro di: Alessandro Orsini, esperto di terrorismo, Paolo Peverini, su social media e comunicazione, e Gianni Riotta, Direttore del Luiss Data Lab e della Scuola Superiore di Giornalismo.

Inoltre, novità di questa edizione, a tutti i ragazzi dell’ultimo anno delle scuole secondarie di secondo grado sarà offerta la possibilità di sostenere la prova di ammissione ai corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico dell’Università Luiss per il nuovo anno accademico: senza quota di iscrizione. Sarà possibile già da oggi, giovedì 28 febbraio, registrarsi al test di ingresso sul sito dell’Ateneo www.luiss.it “Il Festival – spiega Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss – è un evento animato dai sogni e dal talento dei ragazzi. Raccogliere le loro energie, includendoli in un percorso di narrazione del mondo che cambia, aperto al confronto, allo studio, all’approfondimento, è l’obiettivo della nostra Università che vuole formare giovani ‘apprenditori’ attivi, e non più spettatori della formazione. Così sapranno orientarsi nel loro domani, con la bussola della consapevolezza, animati dal desiderio di crescere”.

“La manifestazione, quest’anno alla quarta edizione” ha dichiarato il professore Fabiano Schivardi, Prorettore alla Ricerca Luiss e docente di Economia “ci permette di osservare da vicino le esigenze e le aspettative di ragazzi che domani saranno chiamati a operare nel mercato del lavoro che evolve verso nuove specializzazioni e richiede nuove competenze. Incontrare e dare voce alle idee dei più giovani significa aprirsi a nuovi modi di interagire, che spesso come adulti non comprendiamo a fondo ma che nel prossimo futuro saranno determinanti nelle dinamiche del mercato e della comunicazione, con un impatto sempre più importante sugli sviluppi delle nostre democrazie”.

L’obiettivo è quello infatti di valorizzare i ragazzi, che vogliono farsi ascoltare, che desiderano imparare, sperimentare, divertirsi ed esprimere liberamente le proprie idee, le proprie aspirazioni e i propri talenti. Per farlo, avranno a disposizione tre giorni di incontri con startupper , ricercatori, giornalisti e comunicatori, docenti universitari, sportivi, con i quali si confronteranno e discuteranno dei principali temi di attualità: Europa, ambiente e sviluppo sostenibile, legalità, food, autoimprenditorialità e nuove professioni. E poi social e fake news. Ogni giorno gli studenti suddivisi in squadre si sfideranno a Moby Fake, il gioco che dà la caccia alle notizie false in rete. Nella tre giorni ci sarà anche l’occasione per gli Istituti scolastici di far conoscere le proprie best practices, durante le sessioni-gara “Talent School”, un viaggio che Noisiamofuturo.it sta facendo alla scoperta delle tante eccellenze scolastiche italiane e che approda quest’anno al Festival dei Giovani.

“Gaeta città dei giovani – afferma il Sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano – siamo pronti ad accogliere con rinnovato entusiasmo gli studenti provenienti da ogni parte d’Italia. Sono loro infatti i veri protagonisti di un importante evento nazionale cresciuto in termini di presenze negli ultimi anni. La città si trasforma così in un grande laboratorio di idee dove i ragazzi della cosiddetta Generazione Z hanno la possibilità di confrontarsi attraverso incontri di orientamento, dibattiti, momenti di formazione e laboratori creativi. La nostra città è pronta ad ospitare migliaia di studenti mettendo a disposizione le location per lo svolgimento degli eventi in programma”.

Come ormai tradizione, durante l’ultima giornata del Festival dei Giovani, si terrà la finale nazionale della gara Latuaideadimpresa©, dove le squadre di studenti finaliste presenteranno le proprie idee d’impresa create sui banchi di scuola, contendendosi il titolo di vincitore nazionale. A votarli sarà una giuria di imprenditori. Durante la manifestazione non mancheranno divertimento e intrattenimento con cinema, teatro e musica e i tanti giochi con le storiche figurine Panini, organizzati e offerti da Intesa Sanpaolo. Grande novità dell’edizione 2019 l’apertura del Festival alle scuole secondarie di primo grado che potranno far partecipare i propri studenti ad eventi dedicati a Bullismo, Giornalismo, Social e Fake News, Music e Sport.

“Anche quest’anno Intesa Sanpaolo è qui, a Gaeta, come main partner del Festival dei Giovani, perché rappresenta un’importante occasione per incontrare e conoscere meglio i nostri ragazzi ” ha dichiarato Andrea Lecce, Responsabile Direzione Sales & Marketing Privati e Aziende Retail di Intesa Sanpaolo. “Intesa Sanpaolo sta diventando la banca che 2,3 milioni di giovani hanno scelto perché offre le migliori condizioni per conti e mutui, i programmi di alternanza scuola lavoro più completi, i prestiti d’onore per finanziare gli studi. Sul futuro e la crescita delle giovani generazioni Intesa Sanpaolo da sempre investe sapendo che è attraverso di loro che si costruisce il futuro del Paese”.

Il Festival dei Giovani sarà anche l’occasione per scoprire la Città di Gaeta, gioiello della costa laziale e Bandiera Blu per il quarto anno consecutivo. Comunicatori del Festival saranno gli studenti che durante l’anno scolastico, impegnati in percorsi Alternanza Scuola Lavoro o di semplice formazione sul giornalismo, animano la piattaforma www.noisiamofuturo.it dando vita all’omonimo social journal con centinaia di articoli, video, post, poesie e racconti. Anche quest’anno per tutta la durata della manifestazione i giovanissimi reporter racconteranno il Festival con interviste, commenti e storie direttamente dal Village e dai propri percorsi di ASL. Appuntamento dunque a Gaeta per sentire, ascoltare e capire la voce di una generazione che ha tanto da dire e da insegnarci. Per consultare il programma e il calendario degli eventi: www.festivaldeigiovani.it