Ventotene entra nella Formia Rifiuti Zero: firmato il contratto

Dopo l’ingresso del Comune di Ventotene nella società Formia Rifiuti Zero, avvenuto lo scorso 20 novembre, con il Comune isolano che ha acquisito il 2,05 % del capitale della società che si occupa della gestione dei rifiuti urbani e dello spazzamento, nella giornata odierna è stato firmato, alla presenza di Andrea Nappi e Lilia Maria Pelliccia, rispettivamente segretario e dirigente comunale di Ventotene e di Raffaele Rizzo, direttore generale della Formia Rifiuti Zero il contratto che prevede l’avvio dell’attività in house della Formia Rifiuti Zero, presso il Comune.

“Dopo l’impegnativo lavoro che ha portato alla formalizzazione dell’ingresso del Comune di Ventotene nella società Formia Rifiuti Zero – commenta il direttore generale Raffaele Rizzo – il contratto firmato oggi rappresenta una importante tappa che rafforza l’azienda sul territorio e può fornire quella linfa che potrà far ampliare anche ai Comuni del sud pontino una gestione pubblica per un futuro a rifiuti zero. E raccoglie la sfida del complesso compito a cui è stato chiamato per una gestione sempre più attenta e rispettosa delle bellezze dell’isola pontina”.

Torna l'appuntamento con la domenica ecologica a Formia

Il secondo appuntamento con le Domeniche Ecologiche. è in programma il 10 marzo dalle 8.30 alle 12.30 nello spazio antistante la chiesa del Buon Pastore di Penitro.

Gli operatori della Formia Rifiuti Zero, in collaborazione con i volontari del Ver sud Pontino Formia Protezione Civile e le associazioni Fare Verde e Mamurra si occuperanno della raccolta di rifiuti ingombranti (mobili, giocattoli, portavaligie), di RAEE (grandi e piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet, Tv, monitor e computer) e si potrà inoltre conferire olio vegetale esausto (no olio motore), da consegnare obbligatoriamente con tutto il contenitore, insieme a pile storiche, toner e farmaci scaduti. 

Nelle quattro ore a disposizione della cittadinanza verrà consegnato il materiale per la raccolta differenziata. Si ricorda che per il ritiro dei sacchetti si dovrà esibire il modulo TARI 2018.

L’iniziativa a difesa dell’ambiente ritorna esattamente a distanza di un mese dopo gli ottimi risultati ottenuti durante la prima giornata che si tenne a Largo Paone. Nello specifico furono riempiti due contenitori da 30 metri cubi l’uno, ritirati circa 60 litri di olio esausto e consegnate le compostiere e le buste per la raccolta differenziata a 222 utenze. Inoltre fu ritirato il contenitore dell’olio esausto oltre ad un bidone da 360 litri di medicinali.

Continua a Formia la lotta all'abbandono dei rifiuti

Le foto trappole che, grazie anche alla segnalazione dei cittadini, vengono posizionate in luoghi utilizzati come discariche hanno fotografato ancora soggetti intenti nella pratica dell’abbandono selvaggio.

L’azione congiunta della Formia Rifiuti Zero e della Polizia Municipale, che mira a colpire chi abbandona ovunque sacchetti e rifiuti ingombranti di ogni tipo, persiste su tutto il territorio comunale.

“Pubblichiamo le foto di coloro i quali insistentemente abbandonano sacchetti e rifiuti – sottolinea il Sindaco Paola Villa – per far comprendere che tali atti non possono far parte del vivere civile e di quello che vogliamo per la nostra città.”

Leggi anche: Formia / Fototrappole e sanzioni per abbandono dei rifiuti

Bonificato il rudere nel parco De Curtis di Formia

Terminata in questi giorni la procedura di rimozione dell’amianto presente presso l’area EX Gil di Parco de Curtis. Lo scorso dicembre durante un sopralluogo del Sindaco Paola Villa accompagnato dall’allora dirigente all’Urbanistica Domenico Di Russo e dalla Guardia di Finanza, si prendeva atto che l’area sottostante il rudere di cemento armato di Parco de Curtis era diventato una vera e propria discarica.

Dal sopralluogo è subito emerso che i rifiuti erano li presenti da svariati anni, come testimoniato dalle tante segnalazioni che il comune di Formia ha avuto in questi anni, rimaste inascoltate.

Si è subito proceduto ad attivare tramite l’ufficio ambiente e l’Ausl il protocollo per la rimozione delle diverse lastre di eternit presenti sul posto, si inoltre proceduto a catalogare tutti i diversi rifiuti presenti, in particolar modo la grande quantità di elettrodomestici, materiale per l’edilizia e pneumatici.

E’ di queste ultime ore il completamento dell’intero iter di smaltimento dell’amianto e si sta procedendo, grazie all’ausilio della Formia Rifiuti Zero, alla totale bonifica dell’are con la rimozione dei restanti rifiuti.

“Il Parco de Curtis – afferma il Sindaco Paola Villa – di proprietà regionale rappresenta, uno dei polmoni verdi della nostra città ed è obiettivo di questa amministrazione innanzitutto salvaguardarne l’aspetto ambientale, e successivamente potenziarlo come punto di riferimento non solo dell’intero quartiere di Gianola ma di tutta la città di Formia. Siamo contenti che dopo tanti anni, finalmente i rifiuti lo abbandoneranno”