La fiducia diventa un libro e sarà presentato a Gaeta

Trust this book – Un gioco sulla fiducia di Ecolojoy”, dopo il suo debutto bolognese, è pronto per continuare il suo viaggio giovedì 12 dicembre alle ore 18 nell’Ex Chiesa di San Giovanni Della Porta, a Gaeta. Il libro, nato in seno al progetto Ecolojoy e in collaborazione con la Collana Il Girovago (Edizioni Nuova S1), vuole essere un mezzo efficace e leggero per affrontare il tema – più che mai attuale – della fiducia in modo giocoso e coinvolgente, ponendosi a metà strada tra un esperimento sociale, un esercizio di creatività e la sfida a sperimentare una delle ipotesi della fisica quantistica legata al potere dell’intenzione di concorrere alla creazione della realtà. 

Nato da un’idea della counselor e biologa Anna Carla Scesi “Trust this book”, scritto in un’unica versione con testi sia in italiano sia in inglese, invita il suo proprietario a diffondere una propria riflessione sulla fiducia, affidando successivamente il libro nelle mani di un’altra persona che sceglierà con cura e che, a sua volta, farà lo stesso con un’altra.  Arrivato a dodici passaggi il libro sarà pronto, grazie al suo ultimo scrittore, per tornare al primo proprietario, carico di pensieri, energia e suggestioni del viaggio percorso. L’obiettivo è creare un circolo virtuoso di persone che arricchiscano man mano ogni pagina con un pensiero, disegno, fotografia o domanda su questo determinante e prezioso sentimento morale.

Il proprietario del libro, infatti, compilerà la prima pagina con i suoi dati personali indicando il contatto per la restituzione, decidendo anche il tempo massimo per cui ogni persona potrà tenerlo tra le mani prima di passarlo a un’altra: da 15 minuti fino a un mese. “Trust this book” è un libro che vuole viaggiare, quindi, di mano in mano e di luogo in luogo, chiamando all’appello un principio di fisica quantistica basato sul potere dell’intenzione di creare un campo di coerenza secondo il quale le frequenze di pensieri, sentimenti e credenze potrebbero essere in grado di influenzare concretamente la vita e la realizzazione di eventi nel “qui e ora”. Funzionerà? Secondo i suoi ideatori non resta che provare, e iniziare a… giocare.

Il libro sarà presentato nella splendida cornice della ex Chiesa di San Giovanni della Porta. Presenti per l’occasione, oltre all’autrice, il curatore del testo Lorenzo Cimmino nonché co-fondatore di Ecolojoy, e la moderatrice Pina Sciarra. “Vogliamo migliorare il mondo, inventando giochi. Quindi una cosa seria…” hanno affermato all’unisono i due ideatori di “Trust this book”, che è già acquistabile on line sul sito www.nuovas1.it e sui principali portali di libri, oppure ordinabile in ogni libreria d’Italia.

CHI È ECOLOJOY
Ecolojoy è un progetto di Lorenzo Cimmino e Anna Carla Scesi, nato con lo scopo di promuovere il processo di empowerment dell’individuo attraverso la creazione di prodotti ed eventi ludici. Il gioco diventa quindi il veicolo ideale per affrontare tematiche complesse, umane e sociali, in maniera efficace, leggera e coinvolgente. Per questo motivo, il motto di Ecolojoy è: “Play together, rise yourself” (Gioca insieme agli altri, eleva te stesso). “Ecologioia, trasformato poi in inglese per dare un respiro internazionale al progetto, è un neologismo che descrive il nostro concetto di ecologia della mente”, hanno spiegato Cimmino e Scesi: “Trasformiamo lo smog psicologico in un ambiente arioso, di responsabilità individuale e divertimento collettivo. Inventiamo libri interattivi, eventi e giochi. Divertendoci come pazzi”. Info su www.ecolojoy.net.

Artisti del golfo di Gaeta alla mostra dei 100 Presepi in Vaticano

Locandina ufficiale

Alcuni presepi, progettati e costruiti nel golfo di Gaeta, sono pronti per andare in mostra in Vaticano. Giunta alla 44ma edizione, si apre sabato 7 dicembre la mostra internazionale 100 Presepi in Vaticano, un prestigioso appuntamento per gli appassionati della manualità, della fantasia e aperto a tutte le età, a cura del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Roma Vaticano 100 Presepi n. 2
Il presepe scacchiera

Per la città di Minturno sarà presente il professore Federico Galterio, che vanta una presenza decennale alla mostra dei 100 Presepi. Per la valutazione sono stati inviati a Roma quattro presepi realizzati con svariato materiale: dalla scacchiera ai legnetti, dai pastelli al ‘midollo’ di fico. Opere create da Marco Pogioli, Manuel Galterio, Anna Di Rienzo e Federico Galterio.

La cooperativa sociale ‘Magicamente’ e l’associazione culturale del Basso Lazio hanno progettato e seguito l’ideazione e la realizzazione dei manufatti, con soluzioni creative originali, rielaborando e riutilizzando materiali di uso comune e non, per produrre nuove ‘creazioni’ all’insegna del rispetto dell’ambiente, ridurre la quantità del materiale destinato alle discariche per ‘prodotti’ a costo zero.

Aldo Manzo Presepe
Il presepe di Aldo Manzo

Da Gaeta partirà, invece, il medico Aldo Manzo. Nel suo studio di via Garibaldi ha esposto negli anni le sue artistiche creazioni presepiali, che ha iscritto anche a varie rassegne natalizie. Si tratta di una semplice Natività in tipico stile napoletano con Gesù bambino, coccolato da Maria e Giuseppe.

La mostra è ad ingresso libero e si svolgerà presso la sala San Pio X, in via dell’Ospedale 1, angolo con via della Conciliazione 7. La mostra sarà aperta tutti i giorni fino al 12 gennaio 2020, dalle 10 alle 20 (ingresso fino a un’ora prima della chiusura): il 24 e 31 dicembre la mostra chiuderà alle 17.00. Info su www.100presepi.it.

J-Factor 11, vince Emanuela da Gaeta

Al talent fratello del più conosciuto XFactor dedicato alla Musica Cristiana trionfa Emanuela Di Martino direttamente da Gaeta.

Tanti colpi di scena nell’edizione di quest’anno di J-Factor, come si legge sia sul web che su alcuni media che riportano la notizia, e un livello artistico elevato per il talent che porta all’attenzione la musica, seppur quella religiosa. A trionfare Emanuela, direttamente dal cuore della nostra diocesi.

Seconda Anna da Catania (che vince anche il premio della critica) e terzo un gruppo di Pistoia.

Concerto “Maria, Madre dell’Umanità” per i 700 anni dell’Annunziata a Gaeta

Domenica 8 dicembre a Gaeta l’arcivescovo Luigi Vari darà inizio all’anno giubilare per i 700 anni dalla fondazione del Santuario della Santissima Annunziata. L’edificio sacro è legato non solo alla storia della città di Gaeta, ma ha un riferimento alla stessa Chiesa universale, custodendo nella Cappella d’oro l’ispirazione del beato papa Pio IX di riconoscere, con dogma solenne, quanto il sensus fidei del popolo credente esprimeva: “Maria, madre del Verbo, generata e preservata dal peccato originale”.

Tra le prime iniziative dell’Anno giubilare è in programma per sabato 30 novembre alle ore 19.00 un concerto che si terrà nel Santuario dell’Annunziata, dedicato a “Maria Madre dell’umanità”. La musica e i testi delle canzoni sono di Daniele Ricci, compositore, tra l’altro, di vari brani per i complessi internazionali “Gen Rosso” e “Gen Verde” che ancora oggi si eseguono nelle Messe o nei gruppi, come, ad esempio, “Risurrezione”, “Te al centro del mio cuore”, “Vivere la vita”, “Desolata”, “Per amore”.

Con Daniele Ricci ci saranno Fatima Lucarini, attrice e cantante, e Francesco Baggetta, noto musicista, cantante e autore di canzoni di ispirazione cristiana. Sarà un’occasione per iniziare a vivere quest’anno giubilare riscoprendo l’amore di Maria Immacolata per tutti e per rinnovare l’amore verso di Lei.