Arrivano ad Itri i Yallers

“Itri in vespa” è l’evento per la promozione e valorizzazione turistica del territorio organizzato dal Comune di Itri in collaborazione con Visit Itri, con l’Associazione di promozione sociale “Yallers” e con il Vespa Club Itri.
Gli Yallers, accompagnati dal gruppo vespistico di Itri hanno visitato i luoghi più significativi della citta, tra cui il suggestivo centro storico, il Castello Medievale, simbolo della città, il Museo del Brigantaggio e l’antica Via Appia, degustando i prodotti dell’enogastronomia itrana.
“Per quest’anno – spiega il Consigliere Comunale Mattia Punzo – la promozione e valorizzazione turistica del territorio è stata fatta invitando questi influencer, facendo far loro un’esperienza che potremmo definire un’esperienza itrana. Gli Yallers continua il Consigliere Punzo – hanno visitato il nostro territorio ed assaggiato i nostri prodoitti, e saranno proprio loro a raccontarli, attraverso i loro canali social”.

Il Teatro Bertolt Brecht arrivato ad Itri con "La Zattera del Teatro"

Sono iniziati ieri e continueranno fino al 7 giugno gli spettacoli finali del progetto “La Zattera del teatro” con protagonisti i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Itri. In scena una vera e propria maratona teatrale ogni pomeriggio presso Punzo Zero – Spazio Cultura tutte le classi dell’istituto coinvolte nel progetto promosso dal Teatro Bertolt Brecht nell’ambito del Fus del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e delle “Officine culturali” della Regione Lazio.

Tutti i ragazzi della città e dell’istituto, dalle elementari alle medie, le loro famiglie ed il corpo docenti coinvolti in una grande zattera che a vele spiegate viaggia e racconta storie. Da gennaio a maggio i ragazzi sono stati portati per mano nel grande gioco del teatro dagli operatori del collettivo formiano per la direzione artistica di Maurizio Stammati. Tema di quest’anno il teatro dell’opera, per una settimana si alternano sul palco le grandi storie della lirica e dell’opera riviste e riscritte a misura di bambino.

20 classi,  20 laboratori teatrali,  docenti ed esperti che collaborano e mettono assieme le loro competenze per guidare i bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Itri a ideare,  progettare e realizzare un lavoro teatrale intorno alle narrazioni nelle opere liriche.  Tutti i bambini protagonisti, nessuno lasciato indietro o fuori,  ognuno con il suo ruolo e con la sua specificità: perché la scuola é di tutti e per tutti,  e il teatro può essere per tutti uno spazio di partecipazione e creatività. E allora… Tutti in scena perché ogni bambino senta l’odore del palco,  viva l’emozione delle luci, condivida con genitori e nonni il batticuore d’essere protagonista per un’ora”, afferma la dirigente scolastica Lidia Cardi.

Festeggiamenti ad Itri per l'anniversario della liberazione dai tedeschi

Il prossimo 19 maggio Itri ricorderà la ricorrenza del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca.

L’Amministrazione ricorderà quel momento che segnò l’avvio della ricostruzione, non solo materiale, della città, con una funzione religiosa che si terrà presso la Chiesa dell’Annunziata alle ore 19,30, cui farà seguito la deposizione di una corona di alloro nella cappella dove sono ricordate le vittime itrane del secondo conflitto mondiale.

“E’ un momento importante per l’intera comunità – afferma il Sindaco, avv. Fargiorgio – in quanto, attraverso la commemorazione dei caduti nostri concittadini, rifletteremo sulle vittime di tutte le guerre. In particolare, mi è sembrato doveroso l’omaggio ai militari itrani deceduti in occasione del secondo conflitto mondiale, ma non posso dimenticare l’immane sacrificio di civili originato dal bombardamento del mulino Mancini, quell’ormai lontano 12 dicembre 1943; una tragedia che, oggi, vive soltanto nei ricordi dei nostri cittadini più anziani, ma che ritengo vada assolutamente recuperata alla memoria di tutti, bambini compresi, per far comprendere lo scempio che ogni guerra, nessuna esclusa, porta con sé”.

Nel corso della cerimonia, i bambini del locale Istituto scolastico omnicomprensivo, leggeranno i nomi dei caduti militari itrani; sarà una maniera per stimolare anche nelle più giovani generazioni la conoscenza della storia cittadina ed insieme la condanna di ogni forma di conflitto e divisione tra i popoli.

Torna l'Appia Day

Domenica 12 maggio torna l’Appia Day, il festival diffuso della Regina Viarum, tanti eventi che si susseguiranno per tutta la giornata dalle ore 9,00 fino a sera. 
Un’occasione per celebrare il fascino e l’incanto dell’Appia Antica, per scoprire quello storico e originale modello di collegamento viario capace di unire Roma e territori lontani e che sta diventando la via privilegiata per l’affermazione di una nuova idea di uso del territorio e dei beni comuni.
Le iniziative sono organizzate dal Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, Parco Naturale dei Monti Aurunci, Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse. Il patrocinio della Regione Lazio, dei Comuni di Fondi, Minturno, Itri e Monte San Biagio, della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio delle Province di Frosinone Latina e Rieti.
Gli eventi si svolgeranno in collaborazione con le associazioni ambientaliste del territorio.
Sono disponibili (su prenotazione) delle “Jolette”, la carrozzina che va sui sentieri e supera la disabilità.
Per informazioni: parcoausoni@regione.lazio.it – tel. 0771513644.