Il romanzo storico di Luigi Crimaco "Sinuessa, l'eredità di Cesare" sarà presentato al Museo Diocesano di Gaeta

Venerdì 28 giugno alle ore 18.30 presso il Museo Diocesano di Gaeta, in piazza De Vio 7, nella sala della Pinacoteca, luogo d’arte e di tesori ricchi di storia, si terrà la presentazione del romanzo storico “Sinuessa, l’eredità di Cesare” di Luigi Crimaco, archeologo e direttore dei Musei Civici di Mondragone e di Piedimonte Matese.

Dopo aver presentato il romanzo in diverse città tra cui Matera, capitale Europea della Cultura 2019, l’autore giungerà a Gaeta per far conoscere le appassionanti vicende, ricche di mistero e colpi di scena che il protagonista del racconto, il duoviro Lucio Papio Pollio, ha vissuto nelle diverse località del grande Impero di Roma antica tra cui Sinuessa, Minturnae, Formiae e Cajeta.

“I luoghi di Lucio e la sua Villa sono luoghi storici ancora esistenti e riportati alla luce dopo accurate indagini archeologiche. Forse questo romanzo riesce a raccontare la bellezza della scoperta che in genere è propria dell’archeologo”, afferma Luigi Crimaco.

Pina Sciarra, moderatrice dell’evento, interrogherà l’autore in dialogo con lo storico Enzo Salzano sui diversi aspetti della vita quotidiana, i rituali e i misteri insiti nella civiltà dei Romani nel momento più drammatico della loro storia: la fine della Repubblica e la nascita dell’Impero di Roma. Una serata in cui musica e parola s’intrecceranno grazie alla voce recitante della professoressa Anna D’Acunto che leggerà alcuni passi del romanzo accompagnata dal maestro flautista Andrea Santangelo che interpreterà brani bachiani ed evocanti le melodie dell’antica Roma.

“Quello del romanzo storico è un approccio del tutto peculiare alla ricerca e alla narrazione storica. È concesso al lettore uno scorcio privilegiato per affacciarsi negli accadimenti e in ogni legittima ricomposizione dell’Autore. Siamo felici di aprire il Museo anche a questa esperienza”, ha commentato il direttore don Gennaro Petruccelli.