Dabar Estate 2019 a Gaeta con la parola ‘Libertà’ e Mons. Vari

Venerdì 27 settembre alle ore 21.00 presso l’Arena di Serapo a Gaeta (LT), si terrà il terzo appuntamento di Dabar Estate 2019, il cammino dell’arcidiocesi di Gaeta per riscoprire la Parola. La parola guida della serata sarà ‘Libertà’. Interverrà l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari.

Dabar è un cammino che vuole coinvolgere le comunità ecclesiali e civili su alcuni temi chiave del nostro tempo, come già avvenuto con gli appuntamenti che si svolti ad Ausonia, Fondi, Formia (nelle frazioni di Gianola, Maranola e Vindicio), Gaeta, Pastena e Minturno. Incontri che hanno unito riflessioni, incontri, musica, danza, spiritualità e cultura.

Info su www.arcidiocesigaeta.it, comunicazioni@arcidiocesigaeta.it.

Omelia di Mons. Luigi Vari - Messa per la Madonna delle Grazie

Riascolta in podcast su www.radiocivitainblu.it l’omelia che Mons. Luigi Vari ha pronunciato il 1 settembre nella Chiesa di San Pietro a Minturno per la festa della Madonna delle Grazie, patrona di Minturno.

Mons. Luigi Vari ha iniziato la sua omelia facendo notare come la pagina del vangelo letta assomigli ad una pagina di galateo è evidente però, che le parole del vangelo ci servano a vivere una Vita e che fungano da guida per essere uomini.

Oggi il vangelo – continua l’Arcivescovo di Gaeta – ci racconta di un pranzo durante il quale Gesù si mette in disparte per comprendere gli atteggiamenti delle persone. Lui noterà durante il pranzo un comportamento, quello che chi entra cerca solo il padrone per accreditarsi a lui, non guardando in faccia a nessuno. E pensa l’arcivescovo che quest’atteggiamento di non guardare in faccia si stia diffondendo sempre di più diventando un comportamento sociale. Mons. Vari continua poi descrivendoci l’altra figura del pranzo, colui che entra e si siede in un posto qualunque, in un posto dove è spinto a stare dalla sua umanità ed è proprio colui che il padrone chiamerà a stare vicino a lui.

Conclude l’arcivescovo dicendo che ognuno di noi deve chiedere a Maria il dono di essere un uomo che si ferma dove c’è bisogno perchè è li che diventiamo persone d’onore e piene di dignità.

Messa per la Madonna delle Grazie in diretta radio da Minturno

Domenica 1 settembre in diretta su Radio Civita InBlu la Santa Messa in onore della Madonna delle Grazie celebrata dal Vescovo Luigi nella chiesa di San Pietro Apostolo a Minturno.

Ascolta Radio Civita InBlu:

RADIO FM ● WEB ● APP ● SMART TV

WEB STREAMING H24: www.radiocivitainblu.it

PODCAST: TuneIn, Spotify, Google Podcasts, iTunes, ListenNote

APP RADIO / TV: TuneIn, MyTuner, FM-World, Simple Radio, Replaio, Radio.it

FM 90.7: GOLFO DI GAETA (Gaeta, Formia, Maranola, Trivio, Castellonorato, Penitro, Minturno, Tremensuoli, Marina di Minturno, Scauri, Sessa Aurunca, Baia Domizia)

FM 101.0 Piana di Fondi (Fondi- Monte San Biagio- Santa Anastasia- Le Quercie-San Magno- Valmarino- parte di Terracina- e Sperlonga)

FM 103.8 ITRI E DINTORNI

Raffaele Cantone e Mons. Paglia a Fondi per la serata culturale di Sant'Egidio

Sarà come di consueto il chiostro del Complesso di San Domenico in Fondi a fare da cornice all’appuntamento culturale estivo organizzato dal Comune di Fondi e dalla Comunità di Sant’Egidio, che – come anticipato nelle scorse settimane – per l’edizione 2019 vedrà protagonisti Raffaele Cantone e Mons. Vincenzo Paglia.

L’appuntamento è per Giovedì 29 Agosto prossimo alle ore 20.30, quando il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e il Presidente della Pontificia Accademia per la Vita presenteranno il loro libro “La Coscienza e la Legge” (Laterza, 2019).

Ne discuteranno con gli autori l’Arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari e il Fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con MOF – Centro Agroalimentare all’Ingrosso, Banca Popolare di Fondi, Conad Superstore Fondi ed è patrocinata dal Parco Naturale Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi.

“La Coscienza e la Legge” è un’illuminante confronto tra un uomo di Stato e un uomo di Chiesa, che mescolando filosofia, giurisprudenza e teologia, problematizza e approfondisce il concetto di “giustizia”, considerandone le ricadute sulle principali questioni dell’attualità politica. Il volume affronta diffusamente il tema dell’immigrazione, nonché altri temi nevralgici del nostro tempo come la sicurezza, la corruzione, il perdono, la pena di morte, la questione carceraria, l’ingiustizia. Sollecitati dalle questioni proposte dal giornalista de «L’Espresso» Emanuele Coen, i due autori si confrontano di capitolo in capitolo, a partire dalle loro differenti esperienze e visioni del mondo, in un dibattito virtuoso che affronta tutti i temi caldi che con la giustizia hanno a che fare, cercando di comprendere e definire insieme cosa è giusto.