Il romanzo storico di Luigi Crimaco "Sinuessa, l'eredità di Cesare" sarà presentato al Museo Diocesano di Gaeta

Venerdì 28 giugno alle ore 18.30 presso il Museo Diocesano di Gaeta, in piazza De Vio 7, nella sala della Pinacoteca, luogo d’arte e di tesori ricchi di storia, si terrà la presentazione del romanzo storico “Sinuessa, l’eredità di Cesare” di Luigi Crimaco, archeologo e direttore dei Musei Civici di Mondragone e di Piedimonte Matese.

Dopo aver presentato il romanzo in diverse città tra cui Matera, capitale Europea della Cultura 2019, l’autore giungerà a Gaeta per far conoscere le appassionanti vicende, ricche di mistero e colpi di scena che il protagonista del racconto, il duoviro Lucio Papio Pollio, ha vissuto nelle diverse località del grande Impero di Roma antica tra cui Sinuessa, Minturnae, Formiae e Cajeta.

“I luoghi di Lucio e la sua Villa sono luoghi storici ancora esistenti e riportati alla luce dopo accurate indagini archeologiche. Forse questo romanzo riesce a raccontare la bellezza della scoperta che in genere è propria dell’archeologo”, afferma Luigi Crimaco.

Pina Sciarra, moderatrice dell’evento, interrogherà l’autore in dialogo con lo storico Enzo Salzano sui diversi aspetti della vita quotidiana, i rituali e i misteri insiti nella civiltà dei Romani nel momento più drammatico della loro storia: la fine della Repubblica e la nascita dell’Impero di Roma. Una serata in cui musica e parola s’intrecceranno grazie alla voce recitante della professoressa Anna D’Acunto che leggerà alcuni passi del romanzo accompagnata dal maestro flautista Andrea Santangelo che interpreterà brani bachiani ed evocanti le melodie dell’antica Roma.

“Quello del romanzo storico è un approccio del tutto peculiare alla ricerca e alla narrazione storica. È concesso al lettore uno scorcio privilegiato per affacciarsi negli accadimenti e in ogni legittima ricomposizione dell’Autore. Siamo felici di aprire il Museo anche a questa esperienza”, ha commentato il direttore don Gennaro Petruccelli.

La pinacoteca del museo diocesano a Gaeta fa da cornice alla presentazione di libri

Un grande successo la presentazione del libro “Silenziosi ma sempre presenti. Spiriti e fantasmi nel territorio di Gaeta”, a cura di Maria Stamegna, presso la sala maggiore della pinacoteca del museo diocesano di Gaeta.

Domenica 12 maggio, in una sala gremitissima, è stato presentato il nuovo lavoro dell’autrice gaetana, già conosciuta nel panorama letterario per il libro “Miti, leggende e folklore di Gaeta”. Ad aprire i lavori l’editore Jason R. Forbus, della casa editrice “Ali Ribelli” che ha sottolineato la brillante collaborazione con l’autrice, nata dalla lettura di alcuni suoi articoli.

“Il libro ‘Silenziosi, ma sempre presenti’ raccoglie numerose testimonianze e leggende legate al mondo degli spiriti a Gaeta e nel suo territorio, raccontate attraverso un linguaggio scorrevole e carico di suggestione. Un lavoro partito dall’ascolto di veri racconti con abitanti della città di Gaeta”: così la dottoressa Pina Sciarra, moderatrice della serata, prima di passare alla lettura di alcuni frammenti dell’opera, commentati dall’autrice.

“La dottoressa Stamegna è impegnata stabilmente presso la biblioteca comunale al Palazzo della Cultura e la sua presenza al nostro Museo è un segno di stima reciproca e una prospettiva di collaborazione. Porte aperte, anche nelle sale espositive interne, per ridisegnare gli spazi di un Museo sempre più in dialogo col nostro territorio”, ha affermato don Gennaro Petruccelli, direttore del museo diocesano.

 

Gaeta, si accende il Natale al Polo Museale di Gaeta

Continuano le iniziative del Polo Museale di Gaeta (LT) in questo ricco fine settimana che
anticipa le feste di Natale. Le attività di “Gaeta Culturale”, promosse dal Polo Museale, si
inseriscono nel vivacissimo contesto cittadino, per trasmettere la propria linfa di arte, bellezza
e cultura.
Venerdì 14 dicembre alle ore 17.00 presso il Museo diocesano, in piazza de Vio 7, la professoressa Sabina Mitrano e il professor Silverio Schiano guideranno gli ospiti in un approfondimento storico e artistico sul tema “Lepanto” in dialogo con la site-specific di Mario Vespasiani.

Nei giorni successivi, invece, il santuario della Santissima Annunziata sarà cornice di due
concerti di musiche tradizionali natalizie eseguite da qualificate corali. Sabato 15 dicembre alle
19.30 si esibirà il Coro dell’arcidiocesi di Gaeta diretto da don Antonio Centola, con la
partecipazione del tenore Adriano Caroletti e della cantante Gloria Trapani in “Natale… Nasce
la speranza”.
Domenica 16 dicembre alle ore 19.30 sarà la volta del Coro Polifonico Discantus Ensemble,
Coro polifonico Basilica di Sant’Agnese fuori le mura, Gruppo Jazz Gloria Trapani Quartet,
in “Re Vivaldi – Variazioni sul Gloria RV 598 di Antonio Vivaldi”.

“Un percorso di valorizzazione dei nostri siti culturali e di immissione nel panorama degli eventi
natalizi del comprensorio, di buona musica sacra, che riporta gli animi al più genuino spirito
natalizio. Aiutare tutti nella preparazione di un Natale cristiano è iscritto nell’identità stessa del
Polo Museale” afferma don Gennaro Petruccelli, direttore del Polo Museale di Gaeta.