A Fondi è sbocciata la "Primavera dei valori"

Centinaia di alunni e studenti hanno risposto con entusiasmo all’“appello” del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, ciascuno esclamando con forza il proprio essere “Presente!” e sventolando simbolicamente il segnalibro della giornata dedicata alla “Primavera dei Valori”, la manifestazione svoltasi nella mattinata odierna in collaborazione con il quotidiano “Latina Oggi” e il supporto logistico della Banca Popolare di Fondi.

Sono stati molti i momenti di profonda emozione scaturiti nell’Auditorium della Direzione Generale della BPF, soprattutto al termine della proiezione del cortometraggio “L’appello”, che il regista Valerio Cicco ha realizzato con gli alunni del plesso “Rodari” dell’I.C. Anzio III. Lo stesso regista, con la dirigente dell’I.C. di Anzio Maria Teresa D’Orso, ha commentato il filmato al termine della proiezione, che ha commosso tutti i presenti «per l’immediatezza e la semplicità con cui si è voluto trasmettere un messaggio di positività che è arrivato a noi tutti quando abbiamo ascoltato i nomi di magistrati e uomini delle forze dell’ordine, veri eroi dei nostri tempi, che in nome di un ideale di giustizia hanno perso la vita», come ha sottolineato il Sindaco De Meo. Sul palco, insieme al primo cittadino di Fondi, si sono alternati il Prefetto di Latina Maria Rosa Trio, il Questore di Latina Carmine Belfiore, il Comandante del Gruppo provinciale dei Carabinieri Col. Gabriele Vitagliano, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Col. Michele Bosco e il Comandante del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina Clara Modesto che hanno risposto alle domande poste dagli alunni di IV e V Elementare e di 1ª Media degli Istituti Comprensivi di Fondi “Amante”, “Aspri”, “Milani” e Garibaldi”. L’incontro, moderato dal Direttore del quotidiano “Latina Oggi” Alessandro Panigutti, ha visto anche gli interventi della prof.ssa Adriana Izzo, a nome di tutte le dirigenti degli Istituti Comprensivi cittadini, e dei giovani Sindaci dei Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi di Fondi e Monte San Biagio.

Nel corso della manifestazione si è svolta la cerimonia di premiazione delle “Olimpiadi della Differenziata”, iniziativa organizzata dal Comune di Fondi per promuovere le tematiche associate al rispetto dell’ambiente e alla Raccolta differenziata. Il Sindaco De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli hanno consegnato agli alunni della 1ª F dell’I.C. “Amante” una pergamena ricordo per essersi classificati al primo posto nella categoria “carta e cartone”, sottolineando come la tutela dell’ambiente sia uno dei valori primari da difendere per un futuro migliore.

Fondi / Iniziate le "Olimpiadi della differenziata"

Al termine del ciclo di incontri informativi tenuti nelle scorse settimane, sono iniziate le “Olimpiadi della differenziata – Dieci e lode per la plastica e la carta”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Fondi al fine di promuovere le tematiche associate al rispetto dell’ambiente e alla Raccolta differenziata.

Lo rendono noto il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta
Muccitelli, precisando che la gara con finalità ambientale, che terminerà l’11 Marzo prossimo,
coinvolge gli alunni delle Scuole Primarie (classi di 4ª e 5ª Elementare) e Secondarie di primo grado
(classi di 1ª Media) del Comune di Fondi.

Il progetto, organizzato in collaborazione con il soggetto gestore De Vizia Transfer – Urbaser, Scau
Ecologica ed Ecocontrol GSM, è finalizzato a far conoscere meglio ai ragazzi delle Scuole la
Raccolta differenziata affinché siano da esempio e modello anche nei loro nuclei familiari.
A tutti gli alunni sono state consegnate tessere che consentono il conferimento presso due
Ecoisole – una destinata alla raccolta della plastica (bottiglie e flaconi in PET) e l’altra alla carta e al cartone – che nei giorni scorsi sono state posizionate presso il piazzale della Croce Rossa, antistante lo Stadio comunale, sotto l’occhio vigile di un sistema di videosorveglianza ambientale per vigilare h24 su eventuali atti vandalici e abbandono indiscriminato di rifiuti.

Gli alunni possono conferire i rifiuti tutti i giorni a qualsiasi orario utilizzando le card personalizzate
che, raggruppate per classe, consentiranno di tracciare con precisione la quantità di rifiuto
conferita e decretare così i vincitori. Gli alunni delle Scuole Primarie conferiranno la plastica, quelli
delle Secondarie di primo grado la carta e il cartone. I risultati della raccolta saranno determinati
da un sistema di misurazione/peso che consentirà di determinare il quantitativo di rifiuto conferito
per ogni alunno e quindi per ogni classe partecipante.

La classe che conferirà il maggior quantitativo di rifiuti vincerà una Lavagna Interattiva, o in alternativa una gita d’istruzione presso un impianto di riciclaggio. Dal secondo classificato e fino ad esaurimento della classifica i partecipanti riceveranno oltre 2.000 quaderni in carta ecologica da suddividere in base alla percentuale di raccolta raggiunta.
L’Istituto che nel complesso raccoglierà il maggior quantitativo di rifiuto vincerà un bancale di carta per fotocopie e tutti gli alunni partecipanti riceveranno un gadget.

Fondi / Ancora multe per abbandono dei rifiuti

Ancora multe salate a Fondi per abbandono di rifiuti: dopo le pene pecuniarie comminate nei
giorni scorsi nei confronti di due diversi soggetti che il 4 Febbraio avevano gettato rifiuti nel
piazzale adiacente al Comando Polizia Locale e ad un altro individuo che nelle settimane
precedenti aveva abbandonato un ingente quantitativo di inerti in località
Acquachiara, l’impianto di videosorveglianza di via del Laghetto, in località Cocuruzzo e limitrofa
al Monumento Naturale Mola della Corte – Settecannelle – Capodacqua, ha immortalato in data 5
Febbraio un vero e proprio vilipendio ambientale.

Nel filmato si vede il soggetto, residente nel comune di Fondi – poi convocato presso il Comando
di Polizia Locale e sanzionato al pagamento di 600 Euro – accostare il veicolo, scendere dall’auto e
dirigersi verso un casolare per accertarsi che nessuno possa osservarlo. Aperto il portellone del
suo furgoncino, volge lo sguardo verso la strada per verificare che non sopraggiungano altri veicoli
e preleva un televisore per poi gettarlo in uno spiazzo erboso. In seguito, con un martello
sfascia l’apparecchio e divelle le componenti interne, che deposita nel mezzo presumibilmente al
fine di rivenderle abusivamente.

Oltre alla sanzione pecuniaria, particolarmente elevata poiché all’abbandono indiscriminato di
rifiuti si è aggiunto il degrado e l’inquinamento dell’area circostante all’abbandono, il
soggetto è stato diffidato a ripristinare e bonificare lo stato dei luoghi, cosa che è stata avviata già
nella giornata di Sabato 9 Febbraio u.s. Inoltre si è provveduto al deferimento del
responsabile all’autorità giudiziaria per la verifica della sussistenza del reato di inquinamento
ambientale, che ha rilevanza penale.

«Continueremo con tutti i mezzi a contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti nel territorio di Fondi – dichiarano il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli – e a sanzionare i delinquenti che oltraggiano e recano danno all’ambiente, la cui salvaguardia è per noi una priorità. L’inciviltà di costoro, che meriterebbero di essere messi alla gogna pubblica, sta determinando un aggravio di spesa sul bilancio comunale e pertanto fanno ricadere la loro
scorrettezza e irresponsabilità su ogni fondano. Siamo rimasti sconvolti dal barbaro comportamento di questo soggetto, che non merita nemmeno di essere definito nostro concittadino, per il fatto che non solo ha effettuato un abbandono illegale di un vecchio televisore ma come un invasato, e incurante di chiunque potesse sopraggiungere, lo ha distrutto in mille pezzi.

Una volta convocato dalla Polizia Locale non ha dato alcuna spiegazione alla sua scelleratezza. Continuiamo a fare appello al senso civico dei cittadini e allo stesso tempo li invitiamo ad essere controllori del territorio segnalando alle Forze di Polizia gli autori di questi gesti deplorevoli. Ricordiamo che molte videocamere dell’impianto di videosorveglianza sono mobili e ciò consente periodicamente di dislocarle in vari punti del territorio per monitorare le aree periferiche».

Articoli simili: Fondi / Abbandono di rifiuti

Fondi / Inaugurata la prima Ecoisola informatizzata

E’ stata inaugurata questa mattina dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dall’Assessore
all’Ambiente Roberta Muccitelli, alla presenza dei rappresentanti del soggetto gestore De Vizia
Transfer – Urbaser, la prima Ecoisola informatizzata sul territorio del Comune, ubicata in piazza
Archimede Amleto Rotunno, nei pressi del Comando di Polizia Locale di via Vittorio Occorsio.            Nelle prossime settimane una seconda Ecoisola sarà posizionata nella zona a mare.
Su entrambe sono state riprodotte suggestive immagini della città: sulla prima una veduta del
centro cittadino con le terme romane, il Palazzo e il Castello Caetani e il Quartiere ebraico; sulla
seconda il litorale e il Lago di Fondi.
Le Ecoisole – strutture metalliche removibili dotate di cinque portelli di conferimento per la
raccolta differenziata delle frazioni: carta e cartone, plastica e metalli, vetro, secco residuo e
organico – sono delle piccole isole ecologiche autonome e autosufficienti nella gestione e nel controllo dei rifiuti mediante appositi rivelatori. Il loro sistema di registrazione e monitoraggio garantisce un controllo in tempo reale dei conferimenti e degli utenti abilitati. Un sistema
informatizzato segnalerà il raggiungimento di un determinato quantitativo di rifiuto agli operatori
del soggetto gestore De Vizia, che interverranno per svuotarle.

Le Ecoisole sono destinate prioritariamente ai residenti titolari di seconde abitazioni, a residenti con difficoltà oggettive al conferimento “porta a porta” (motivi di lavoro, di salute, etc.) e in subordine a tutti i cittadini che si dovessero trovare nella condizione di dover gettare un
quantitativo di rifiuti straordinario senza vincoli di orario né giorno. Per poter essere autorizzato al
loro utilizzo il residente dovrà recarsi presso gli Uffici del Settore Ambiente della Casa comunale con il proprio documento di identità e compilare un apposito modulo per richiedere l’abilitazione a conferire tramite la tessera sanitaria. Le richieste saranno valutate in ordine di priorità e fino ad un massimo di 300 accrediti per ciascuna Ecoisola.

Utilizzare queste innovative strutture è semplicissimo: basta strisciare la manda magnetica della
tessera nell’apposita fessura, sfiorare la mano sull’apposito sensore del bocchettone relativo alla
tipologia di rifiuto che si intende conferire, attendere che il relativo sportello si apra in automatico
e procedere poi a inserire al suo interno il rifiuto secondo le modalità della vigente Ordinanza. Nei
pressi delle strutture sono installati impianti di videosorveglianza per scongiurare azioni scorrette
o illecite e atti di vandalismo.