Dodici carabinieri della provincia di Latina premiati con la medaglia mauriziana

Si è tenuta giovedì 16 maggio nella sede del comando legione carabinieri “lazio” di piazza del Popolo a Roma, la cerimonia di conferimento a dodici carabinieri della provincia di Latina della medaglia mauriziana, riconoscimento di 10 lustri di carriera militare consegnato alla presenza del vice comandante generale dell’arma nonché comandante del comando interregionale carabinieri “Podgora”  generale di corpo d’armata Ilio Ciceri.

I carabinieri premiati sono:

Ten. Col. Pietro DI MICCOLI Capo Ufficio Comando Latina
S. Ten. Antonio CALABRESI Comandante NOR Latina
S. Ten. Emilio MAURIELLO Comandante Tenenza Fondi
Luogotenente Vitantonio DI MURO Comandante Stazione Latina
Luogotenente Matteo COBUCCIO Comandante Stazione Borgo Sabotino
Luogotenente Antonio BERTILLO Sezione Segreteria e Personale Provinciale Latina
Luogotenente Enrico BINDI Comandante Aliquota Radiomobile Terracina
Luogotenente Osvaldo MILITI Comandante Nucleo Comando Terracina
Luogotenente Antonio MANCINI Comandante Stazione San Felice Circeo
Luogotenente Gian Carlo PILIA Comandante Stazione Ventotene
Luogotenente Marco CASTORINO Comandante Nucleo CC – COMACA Sabaudia
Luogotenente Pietro NISCI Sezione Radiomobile Reparto Territoriale Aprilia

 

La medaglia mauriziana è stata istituita da Re Carlo Alberto di Savoia tramite le regie magistrali patenti del 19 luglio 1839, con il nome di “medaglia mauriziana per merito militare di dieci lustri” e nel regno d’italia è stata disciplinata con regio decreto 21 dicembre 1924.

La stessa fu sostituita dalla Repubblica Italiana il 7 maggio 1954 con la legge n. 203 quando assunse il nome di medaglia mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare. sono destinatari di tale riconoscimento gli ufficiali e sottufficiali delle forze armate.

E’ conferita con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del ministro della difesa, per gli appartenenti alle forze armate; di concerto con i ministri dell’interno e delle finanze, negli altri casi per il compimento di dieci lustri di carriera militare (non di servizio militare). agli anni di servizio effettivamente prestati si sommano il periodo di comando per intero ed i periodi di servizio nei reparti operativi nella misura del 50%. Inoltre è consentito aggiungere per intero – escludendoli quindi dal computo del reparto operativo – la partecipazione alle operazioni di pace in teatri operativi esteri – es. libano, afghanistan – kosovo.

 

Il Parco Ausoni presente alla Settimana Europea dei Parchi

L’Ente , nel decennale della sua costituzione, sarà presente alla Settimana Europea dei Parchi – festa delle Aree Protette del Lazio.

Quest’anno le celebrazioni si terranno sabato 18 e domenica 19 maggio 2019 presso la sede della Riserva Naturale Tevere Farfa – Via Tiberina Km. 28,100 – località Meana nel comune di Nazzano, Roma nell’anniversario 1979-2019 dei 40 anni della Riserva.

Durante la manifestazione si potranno godere di visite guidate, concerti, osservazioni naturalistiche e stand. Sarà possibile usufruire gratuitamente delle gite in battello, canoa e kayak. Presenti stand gastronomici. Per ulteriori informazioni: 0765-332795.

Crediamo fortemente che il coinvolgimento sociale nella vita e nella gestione delle aree protette e dei loro territori sia non solo motore di importanti esperienze di integrazione e di socialità, ma anche una preziosa opportunità di sviluppo sostenibile per i territori. Sono decine gli appuntamenti previsti in tutti i Parchi della regione, per poi festeggiare tutti insieme il 18 e 19 maggio presso la Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa”, a dichiararlo l’assessore Agricoltura, Ambiente, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati.

Il programma nel Lazio è organizzato dall’assessorato Agricoltura, Ambiente, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, dalla Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette, il Sistema delle Aree naturali protette regionali, dai Parchi regionali e dalla rete di associazioni che collaborano con loro sul territorio. Gli eventi saranno tutti plastic free.

La Regione Lazio è stata una delle prime regioni italiane ad operare in materia di aree naturali protette approvando, nel 1977, la Legge Regionale n. 46 del 28 novembre 1977 dal titolo “Costituzione di un sistema di parchi regionali e delle riserve naturali”. Successivamente, con la Legge Regionale n. 29 del 6 ottobre 1997 “Norme in materia di aree naturali protette regionali”, si è dotata di un nuovo strumento normativo, allo scopo di recepire i contenuti della Legge Quadro n. 394 del 6 dicembre 1991 sulle aree protette e di garantire e promuovere, in maniera unitaria e in forma coordinata con lo Stato e gli enti locali, la conservazione e la valorizzazione del proprio patrimonio naturale.

La variabilità geografica del Lazio corrisponde a un grande patrimonio di biodiversità, sia in termini di habitat che di specie di flora e di fauna, e gran parte di questi valori naturali e paesaggistici sono oggi tutelati nel sistema delle aree naturali protette, nonché dalla Rete Natura 2000 che comprende Zone di Protezione Speciale (ZPS) e Siti di Importanza Comunitaria (SIC), interessando circa un quarto della superficie del Lazio.

Modifiche al servizio Cotral per il Giro d'Italia nel Lazio

In occasione del passaggio del Giro d’Italia nel Lazio, nei giorni del 14 e del 15 maggio, alcune importanti arterie e strade secondarie saranno interdette al traffico.

Il servizio Cotral in alcuni casi sarà sospeso durante il passaggio degli atleti, in altri le corse saranno deviate su percorsi alternativi. Nei Comuni di Frascati e Terracina (arrivo di tappa) saranno spostati temporaneamente anche i capolinea di partenza e arrivo delle corse. Le zone interessate da interdizioni o modifiche alla viabilità sono la provincia di Viterbo, quella di Roma con particolare riferimento ai Castelli Romani e all’area Tiburtina e la provincia di Latina.

L’azienda invita i propri clienti a consultare l’app Bus Cotral prima di mettersi in viaggio per verificare quali corse saranno soppresse e quali invece effettueranno servizio regolare. 

Le principali deviazioni di percorso sono invece disponibili nella sezione News del sito cotralspa.it o sull’account twitter @BusCotral.

Al santuario del Divino Amore di Roma il convegno regionale del laicato 2019

Sabato 11 maggio dalle ore 15.00 presso il santuario del Divino Amore a Roma (Via del Santuario 10) si terrà il primo esercizio di sinodalità sul tema “Camminare insieme”, a cura della commissione per il laicato della Conferenza Episcopale del Lazio.

Oltre ai componenti della Commissione, sono invitati a partecipare le consulte diocesane delle aggregazioni, i laici dei consigli pastorali diocesani, i laici responsabili e aderenti alle singole aggregazioni laicali, i laici che frequentano le parrocchie e tutti quanti lo desiderano.

Ogni diocesi e aggregazione laicale della regione presenterà attraverso uno stand le proprie iniziative che promuovono in modo bello e significativo l’esperienza della sinodalità. Gli stand saranno allestiti per tutta la durata dell’incontro e potranno essere visitati liberamente nei momenti di pausa e dell’accoglienza, che inizierà alle ore 15.

Alle 16 prenderà il via il dialogo della Commissione con i tre relatori dell’evento: Margherita Anselmi, esperta collaboratrice del segretario speciale del Sinodo giovani 2018; monsignor Dario Vitali, docente ordinario di Ecclesiologia presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma; monsignor Luigi Vari, Arcivescovo di Gaeta e membro della commissione “Laicato” della Cei e presidente della commissione “Laicato” della Cel.

Alle 18 inizieranno i laboratori con gli “esercizi”, guidati dai componenti della commissione, in cui i partecipanti potranno condividere le proprie esperienze e, a partire dalle indicazioni emerse dal dialogo e dalle esperienze veicolate tramite gli stand, potranno individuare strade e risorse da rilanciare negli ambienti di provenienza.

L’intento è quello di uscire dall’evento con la consapevolezza di aver sperimentato l’ascolto e incontrato la “parresia”; col desiderio di vivere in modo più significativo e concreto il valore della corresponsabilità laicale nel vissuto ecclesiale ordinario.

Prima dell’inizio dei lavori, per chi vorrà, ci sarà la possibilità di una visita guidata al santuario alle ore 11.30 e il pranzo alle ore 12.30.

Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere ai responsabili delle diocesi o delle aggregazioni laicali, oppure alla segreteria all’indirizzo email cellaicato@gmail.com o 3478338228.