Formia città di cultura

“E’ stato un fine settimana dedicato alla conoscenza dell’arte, alle bellezze storico-architettoniche di Formia con risposta sul piano delle presenze molto positiva. I visitatori, molti provenienti anche da fuori città, erano veramente tanti ed è questo un aspetto da sottolineare e da tenere in considerazione per i prossimi appuntamenti”. Esprime soddisfazione l’assessore alla Cultura Carmina Trillino dopo la due giorni della rassegna “Lazio eterna scoperta appendice del bando “Città della Cultura del Lazio 2019”, che ha visto protagonista Formia tra gli ottanta Comuni che hanno aderito all’iniziativa, nata in collaborazione con la Regione Lazio, la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Frosinone, Latina, Rieti e l’associazione Rta Sinus Formianus.

Numeri importanti: 420 sono state le persone che hanno visitato da venerdì a domenica i luoghi di Cicero: il Cisternone Romano (136), la Tomba di Cicerone (113), l’area archeologica del Caposele (101) e la Torre di Castellone (68). Visite guidate intervallate ogni 30 minuti e curate dalla Rta Sinus Formianus per far conoscere le eccellenze che vanta la città di Formia e in cui la cultura ha un ruolo chiave nello sviluppo e la promozione del territorio.

C’è tanta voglia di riscoprire sotto questo punto di vista Formia, una città che ha delle enormi potenzialità e mettersi in gioco è stato sicuramente un successo – prosegue l’assessore Trillino – L’evento sarà ripetuto a fine mese, dal 25 al 28, con le Dimore Storiche, ancora con l’apertura dei siti archeologici con visite guidate e con visite libere al Teatro Romano e alla Torre di Mola”.

Molto utile, infine, si è rivelata l’attivazione del Numero Verde 800.14.14.07 che è servito per avere informazioni e per prenotare i siti archeologici e turistici. 

Formia / Racconto multimediale al Cisternone Romano

A Formia,continuano gli eventi organizzati dal Raggruppamento associativo “Sinus Formianus”, dopo Vituvius e Vesuvius ecco “HERCULES – Il Destino di un Eroe”.

Si tratta di un Racconto Multimediale, incentrato sulla vita e le imprese del leggendario eroe, figlio di Zeus, che sfidò gli dei e viaggiò per tutto il Mediterraneo. Il racconto tratterà della nascita di Ercole, dei tentativi da parte della dea Era di ucciderlo e della strage che lo costrinse a compiere, dell’espiazione attraverso le 12 Fatiche, fino all’assunzione di Ercole nell’Olimpo, tra gli dei.

Il racconto, corredato da suggestivi effetti sonori e da immagini che di volta in volta forniscono un supporto visivo alla storia, diventa  vivace e accattivante per i bambini ma anche apprezzabile da un pubblico adulto.

Gli spettacoli si terranno sabato 9 febbraio dalle 19.30 alle 21.30 e domenica 10 gennaio dalle 10.00 alle 12.30, presso il Cisternone Romano di Formia. L’evento è da considerarsi come integrativo dell’offerta archeologica turistica del RTA, dal momento che gli orari previsti per lo spettacolo sono al di fuori degli orari previsti dalla regolare apertura.

I visitatori potranno accedere a turni di 25 unità ogni 30 minuti e sarà necessaria la prenotazione  del giorno e dell’orario di ingresso al n. 339.2217202.

Formia, Apertura straordinaria degli Ambulacri

Locandina Ambulacri

Per la prima volta in assoluto l’interno degli Ambulacri sotto Piazza della Vittoria sarà svelato al pubblico grazie all’allestimento di uno schermo, i partecipanti potranno seguire una ‘visita virtuale’ guidati dall’archeologo Gianmatteo Matullo che, in diretta, li condurrà alla scoperta di uno dei siti archeologici più affascinanti di Formia.

L’evento, organizzato da RTA Sinus Formianus, in collaborazione con il Comune di Formia e con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Frosinone, Latina e Rieti, avrà luogo venerdì 14 dicembre dalle ore 18.00 alle 20.15.

Ingressi gratuiti ogni 45 minuti.

Necessaria la prenotazione al 3392217202. – Posti a sedere limitati.

In caso di cattive condizioni meteorologiche l’evento sarà rinviato.

Formia, ricordo di Marco Tullio Cicerone

Per l’anniversario dell’uccisione di Marco Tullio Cicerone, avvenuta a Formia nel 43 a.C., la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Province di Frosinone, Latina e Rieti e il Comune di Formia, in collaborazione con l’associazione degli Avvocati del Sud Pontino, la RTA Sinus Formianus e il liceo “Cicerone – Pollione”, organizzano una giornata per ricordare i poliedrici aspetti di uno dei più incisivi e più noti protagonisti della Roma tardo repubblicana.
La mattinata vedrà l’apertura straordinaria di uno dei monumenti simbolo di Formia,  situata sulla Via Appia, nota come Tomba di Cicerone. Le visite guidate si svolgeranno ogni 30 min dalle 10.00 alle 13.00 e al termine sarà possibile lasciare una dedica all’antico oratore.
Nel pomeriggio, il Teatro Remigio Paone sarà lo scenario  per l’incontro durante il quale

Nei luoghi di ciceroneattraverso gli interventi della  professoressa Giovanna Chiappalone, dell’Avv. Pasquale Di Gabriele, del Dott. Raffaele Capolino e le letture di alcuni brani tratti dai classici (letture affidate agli studenti del Liceo Cicerone-Pollione ) si metteranno in luce differenti aspetti del grande oratore e il suo legame con la città di Formia.

L’intervento conclusivo sarà a cura della dott.ssa Giovanna Rita Bellini, funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Frosinone, Latina e Rieti che parlerà dei Luoghi di Cicerone a Formia e presenterà l’itinerario turistico “I luoghi di Cicero” (La Tomba, La Villa maritima (proprietà Lamberti) e l’Area archeologica di Caposele) che sarà inaugurato domenica 9 dicembre dalle 10.00 alle 13.00. L’apertura e le visite guidate saranno a cura di RTA Sinus Formianus. 
La volontà comune dell’Amministrazione comunale e della Soprintendenza è lavorare affinché la ricorrenza del 7 dicembre diventi un appuntamento fisso per la comunità.
Visite guidate ogni 30 minuti circa
Ingresso libero, a gruppi, in ordine di arrivo.