Mister Iacozza premiato dal sindaco di Fondi per i risultati raggiunti

E’ il primo tecnico della Città di Fondi ad allenare un club di Basket di Serie A italiana e il primo cittadino ha voluto omaggiarlo con una targa ricordo: Alessandro Iacozza è stato ricevuto nella giornata di ieri dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, che ha voluto congratularsi con il coach per l’importante traguardo professionale raggiunto dopo una già brillante carriera.

Dopo aver vinto un campionato di Serie C2 con il Basket Fondi nel 2008/2009 e aver condotto per la prima volta una società di Basket della nostra Città all’approdo nel campionato nazionale C1, Alessandro Iacozza ha ricoperto per diversi anni il ruolo di vice allenatore in serie A con le società di Veroli e Ferentino.

Nel Settembre 2018 è stato chiamato a ricoprire il ruolo di vice allenatore della Cagliari Dinamo Academy, che milita nel campionato A2, e dopo 11 giornate, con la squadra sarda ultima in classifica con il misero bottino di soli 2 punti conquistati (10 sconfitte e una vittoria), Iacozza è subentrato nel ruolo di Capo Allenatore in sostituzione del coach esonerato. Alessandro è riuscito nel miracolo di salvare il team cagliaritano senza nemmeno doversi giocare la permanenza nel campionato attraverso la lotteria dei play-out, sebbene tutti ormai dessero per spacciata la società sarda.

L’ultima grande soddisfazione per il coach fondano è stata, nei giorni scorsi, la chiamata da parte della FIP – Federazione Italiana Pallacanestro, che gli ha affidato l’incarico di allenatore della Nazionale Italiana Under 23 di 3vs3 che parteciperà alla Nations League in programma dal 7 al 10 Giugno all’Aia, nei Paesi Bassi.

Nel corso dell’incontro svoltosi presso il Municipio, alla presenza del Consigliere comunale Fabrizio Macaro, il Sindaco De Meo ha espresso le proprie felicitazioni ad Alessandro Iacozza, augurandogli di riuscire a portare sempre più in alto il nome della città di Fondi sui palcoscenici del Basket nazionale e internazionale.

Cedimento di una parte della Tomba di Gavio Nauta a Fondi

Nei giorni scorsi si è verificato il cedimento di una porzione della Tomba romana di Gavio Nauta, situata al Km 120.600 della via Appia.

Il Comune di Fondi, appreso l’accaduto nella giornata di ieri, Giovedì 11 Aprile, grazie ad una segnalazione della Polizia Locale, ha immediatamente allertato la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti. Nella stessa giornata la Soprintendente Dott.ssa Paola Refice e il funzionario responsabile Dott. Francesco Di Mario, il funzionario Arch. Daniele Carfagna, congiuntamente a personale tecnico del Comune tra cui il Dirigente dell’Ufficio Tecnico, membri del locale Corpo di Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto. Constatato l’accaduto, la Soprintendenza, il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi hanno stabilito congiuntamente che la prossima settimana si procederà alla messa in sicurezza l’area e inibito il libero accesso, per proseguire in seguito con idonei interventi di consolidamento, anche statico, e di restauro dopo un accurato studio dello stato di conservazione e identificazione delle criticità. Un progetto della Soprintendenza per il restauro e valorizzazione del monumento è stato finanziato nelle scorse settimane dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

«Purtroppo il crollo che si è registrato – afferma il sindaco Salvatore De Meo – è dovuto alle condizioni critiche del monumento, ben note da tempo anche al nostro Ente. Ci solleva, e deve rassicurare i cittadini, l’impegno assunto dalla Sovrintendenza che ora, oltre all’intenzione di intervenire, disporrà anche di risorse economiche. A tal proposito desidero ringraziare a nome dei cittadini la Soprintendente Dott.ssa Refice per la sensibilità dimostrata nel tempestivo intervento e nell’impegno assunto anche per il reperimento delle risorse necessarie a riportare il monumento al suo antico splendore».

Festa provinciale della Polizia di Stato al M.O.F. di Fondi

Mercoledì 10 Aprile 2019 si celebrerà in tutte le province italiane la Festa della Polizia, nel 167° Anniversario della Fondazione. Nella nostra provincia le celebrazioni avranno luogo a Fondi, con inizio alle ore 11.00, presso la Sala Benedetto Recchia del MOF, in viale Piemonte.

Nel corso della cerimonia, alla quale prenderanno parte il Questore Rosaria Amato, il Prefetto Maria Rosa Trio e rappresentanti istituzionali e delle Forze dell’Ordine della provincia di Latina, saranno illustrati i risultati conseguiti dalla Polizia di Stato in provincia e si terrà la premiazione dei dipendenti P.S. che si sono particolarmente distinti in operazioni di servizio.

Alla cerimonia, aperta ai cittadini, parteciperà una delegazione di studenti degli Istituti Superiori di Fondi.
«Sono grato alla Questura di Latina – dichiara il Sindaco Salvatore De Meo – per aver scelto Fondi quale città di svolgimento per l’annuale celebrazione della Fondazione della Polizia di Stato. Un evento particolarmente significativo e prestigioso che ci riempie d’orgoglio perché questa importante Istituzione garantisce quotidianamente, grazie all’impegno e al sacrificio di donne e uomini in divisa, la lotta contro il crimine e la sicurezza di tutti i cittadini. Sono particolarmente lieto dell’individuazione quale sede delle celebrazioni del MOF, luogo simbolo dell’economia pontina, a suggello della vicinanza ad operatori e aziende che da generazioni e con dedizione hanno contribuito costantemente alla crescita di questa importantissima realtà».

A Fondi è sbocciata la "Primavera dei valori"

Centinaia di alunni e studenti hanno risposto con entusiasmo all’“appello” del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, ciascuno esclamando con forza il proprio essere “Presente!” e sventolando simbolicamente il segnalibro della giornata dedicata alla “Primavera dei Valori”, la manifestazione svoltasi nella mattinata odierna in collaborazione con il quotidiano “Latina Oggi” e il supporto logistico della Banca Popolare di Fondi.

Sono stati molti i momenti di profonda emozione scaturiti nell’Auditorium della Direzione Generale della BPF, soprattutto al termine della proiezione del cortometraggio “L’appello”, che il regista Valerio Cicco ha realizzato con gli alunni del plesso “Rodari” dell’I.C. Anzio III. Lo stesso regista, con la dirigente dell’I.C. di Anzio Maria Teresa D’Orso, ha commentato il filmato al termine della proiezione, che ha commosso tutti i presenti «per l’immediatezza e la semplicità con cui si è voluto trasmettere un messaggio di positività che è arrivato a noi tutti quando abbiamo ascoltato i nomi di magistrati e uomini delle forze dell’ordine, veri eroi dei nostri tempi, che in nome di un ideale di giustizia hanno perso la vita», come ha sottolineato il Sindaco De Meo. Sul palco, insieme al primo cittadino di Fondi, si sono alternati il Prefetto di Latina Maria Rosa Trio, il Questore di Latina Carmine Belfiore, il Comandante del Gruppo provinciale dei Carabinieri Col. Gabriele Vitagliano, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Col. Michele Bosco e il Comandante del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina Clara Modesto che hanno risposto alle domande poste dagli alunni di IV e V Elementare e di 1ª Media degli Istituti Comprensivi di Fondi “Amante”, “Aspri”, “Milani” e Garibaldi”. L’incontro, moderato dal Direttore del quotidiano “Latina Oggi” Alessandro Panigutti, ha visto anche gli interventi della prof.ssa Adriana Izzo, a nome di tutte le dirigenti degli Istituti Comprensivi cittadini, e dei giovani Sindaci dei Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi di Fondi e Monte San Biagio.

Nel corso della manifestazione si è svolta la cerimonia di premiazione delle “Olimpiadi della Differenziata”, iniziativa organizzata dal Comune di Fondi per promuovere le tematiche associate al rispetto dell’ambiente e alla Raccolta differenziata. Il Sindaco De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli hanno consegnato agli alunni della 1ª F dell’I.C. “Amante” una pergamena ricordo per essersi classificati al primo posto nella categoria “carta e cartone”, sottolineando come la tutela dell’ambiente sia uno dei valori primari da difendere per un futuro migliore.