Fondi / Lo scrittore Leonardo Cecchi incontra gli studenti del “Gobetti – de Libero”

Martedì 26 novembre alle 10 a Fondi, presso la palestra dell’Istituto “Piero Gobetti – Libero de Libero”, il giovane Leonardo Cecchi incontra gli alunni per dialogare sulle tematiche che tratta nei suoi due romanzi: “Un respiro lungo e via” (2017 Mondadori) e “Manuale di sopravvivenza per reduci del primo amore” (2019 Fabbri). Nel primo il protagonista, come Leonardo, sogna di diventare attore e la sua grande occasione arriva quando viene scelto come protagonista di una serie TV per ragazzi.

Fondi Cecchi Gobetti de Libero

L’amore, l’amicizia, la passione sono le tematiche di questo romanzo, affrontate in modo semplice e genuino, con una scrittura coinvolgente e accattivante. Sempre i giovani i protagonisti del secondo romanzo “Manuale di sopravvivenza”: un fulmine che squarcia il velo delle certezze, quasi una fuga in un nuovo ambiente e nuove amicizie per Dani, il protagonista, che affronta ogni prova possibile per imparare a corteggiare le ragazze. Di cosa ha bisogno un ragazzo per crescere? Soprattutto di chi ha bisogno?

Fondi Comune Città
Panorama della città di Fondi

Il giovane talento Leonardo Cecchi, cantante, attore, ballerino, protagonista della serie televisiva “Alex e Co” ha recitato nei film “Tini – La nuova vita di Violetta” e “Come diventare grandi nonostante i genitori”. Attualmente è impegnato al Teatro Brancaccio nella rappresentazione di “Aladin: il musical geniale”. Il suo talento lancia un preciso messaggio: Sognare si può, anzi si deve. Basta avere i piedi per terra e la testa nel cielo.

A Castelforte la biblioteca va a scuola

Lunedì 18 novembre a Castelforte presso la Scuola dell’Infanzia del centro e presso la Scuola paritaria delle Suore Trinitarie e lunedì 25 novembre presso la Scuola dell’Infanzia di Suio Forma, il Comune di Castelforte, insieme alla Biblioteca Comunale e all’Associazione Nati per Leggere hanno organizzato l’evento “La Biblioteca va a scuola”.

“La cultura, in questo tempo, -dice il Sindaco di Castelforte- è sempre più considerata lo spartiacque tra un mondo che appare in bilico tra autoritarismo e democrazia. Fare cultura oggi, quindi, è come resistere all’invasione dei barbari. Si tratta di fermare la deriva nella quale rischiamo di precipitare attanagliati da un capitalismo rampante che sta provocando diseguaglianze sempre più vistose. Ecco perché –continua il primo cittadino- riteniamo necessario e sempre più indispensabile rafforzare gli stimoli a leggere come strumento capace di provocare pensiero e, quindi, cultura”.

L’iniziativa che rientra all’interno degli eventi programmati dalla Settimana Nazionale Nati per Leggere servirà a proporre ai ragazzi delle “Letture #abbassavoce in classe”. A curare le letture saranno i volontari di “Nati per Leggere”.
Agli incontri sono invitati a  partecipare  i genitori, infatti , un’attività così semplice come la lettura diventa  un’esperienza importante di condivisione.

Gravi atti vandalici alla scuola Aspri di Fondi

Nella notte tra il 24 e 25 luglio scorso si è verificato l’ennesimo episodio vandalico all’interno dell’edificio scolastico Aspri di Fondi. È dalla fine di giugno, che con una cadenza prima settimanale e poi  quasi quotidiana, estranei, durante le ore di chiusura degli uffici, si introducono all’interno dell’edificio scolastico “Aspri” di Fondi effettuando atti vandalici nei confronti delle strutture degli Istituti Comprensivi Aspri ed Amante.
Approfittando della mancanza di adeguate misure di protezione, e della facilità di accesso dalla parte posteriore dell’edificio, più volte segnalata, bivaccano nei corridoi, svuotano gli armadi, vandalizzano il materiale di cancelleria presente, e non hanno mancato di svuotare gli estintori spargendo la polvere sui pavimenti, complice anche il mancato funzionamento del sistema di allarme, danneggiato durante la  prima incursione e non più ripristinato.
Nella notte tra il 24 e 25 luglio dopo aver divelto 7 porte del secondo piano e 4 porte del primo piano,  i delinquenti sono entrati nelle aule sottraendo dalle cassettiere metalliche ben 10 notebook  indispensabili per l’utilizzo delle lavagne multimediali oltre ad altri sussidi del laboratorio di robotica educativa.
Il valore di mercato sarà minore rispetto agli ingenti danni arrecati al normale avvio dell’attività didattica che utilizza ormai gli strumenti informatici nella quotidianità per il Registro Elettronico e per un approccio metodologico il più possibile innovativo.
“Rimane l’amarezza – ha commentato sconsolata la dirigente scolastico professoressa Adriana Izzo – per quanto accaduto e per la scarsa percezione della scuola come comunità di valore”.

Borse di studio per gli studenti residenti a Formia

Entro il 7 marzo 2019 le famiglie in condizioni economiche svantaggiate, con figli frequentanti le scuole secondarie di secondo grado con residenza anagrafica nel Comune di Formia, potranno fare richiesta di borse di studio a sostegno della spesa sostenuta per l’anno scolastico in corso

La garanzia del diritto allo studio deve essere perseguito in tutte le forme” questo l’obiettivo che ha spinto il sindaco Paola Villa e l’assessore alle Politiche Giovanili e alla Scuola Alessandra Lardo ad attivare da subito tutte le procedure affinché l’ufficio scuola recepisca le domande delle famiglia.

Inoltre è stata inviata a tutti i dirigenti degli istituti scolastici, compresi quelli di Gaeta, Minturno e Fondi in cui studiano molti ragazzi di Formia, una lettera di invito a divulgare la notizia. A partire da oggi è possibile scaricare sul sito del Comune di Formia, o ritirare all’ufficio scuola e alle segreterie delle istituzioni scolastiche il modulo per la richiesta di contributo che dovrà essere consegnato all’ufficio scuola sito in via Lavanga.