A Scauri il festival nazionale di teatro per ragazzi

Torna il festival nazionale di teatro per ragazzi “Tutti giù dal palco” promosso dal comune di Minturno in collaborazione con il Teatro Bertolt Brecht di Formia all’interno del progetto Officine Culturali della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibac.

Dal 19 luglio alle ore 21 all’Arena Mallozzi sul lungomare di Scauri sei appuntamenti ad ingresso gratuito con cadenza settimanale fino al 23 agosto per sei spettacoli di teatro per ragazzi a cura di compagnie professioniste che da anni portano avanti l’impegno a favore dell’infanzia e dell’adolescenza.

Si inizia con “Cappuccetto Rosso” della compagnia Molino D’Arte di Altamura, si continua il 26 luglio con il Teatro Verde di Roma e “Il Gatto con gli stivali”, il 2 agosto la nuova produzione firmata Teatro Bertolt Brecht “I Musicanti di Brema”, il 9 agosto “Cenerentola in bianco e nero” di Proscenio Teatro da Fermo e il 16 agosto “Il vecchio e il mare” dei Guardiani dell’Oca di Chieti.

Il festival si chiuderà il 23 agosto con una serata finale straordinaria con due ospiti internazionali: Sonia Carmona, mimo e clown spagnolo, da Siviglia con lo spettacolo dedicato al mare dal titolo “Swimmy” e Christos Kapouzanis da Patrasso che riproporrà con la sua baracca le storie di Karagiozisil personaggio tradizionale del teatro greco delle ombre.                   <E’ uno degli appuntamenti più attesi dell’estate, il festival di teatro per ragazzi che giunge alla sua VII edizione sul nostro bel lungomare di Scauri. Una manifestazione ad ingresso libero che l’amministrazione continua a promuovere e sostenere credendo nell’importanza di offrire anche in estate un’ occasione culturale di crescita a misura di bambino, ragazzo e famiglia. Quest’anno siamo molto felici di accogliere anche due compagnie internazionali dalla Grecia e dalla Spagna che arricchiscono ancora di più la programmazione di qualità della rassegna e danno lustro alla nostra città>, afferma il sindaco Gerardo Stefanelli.

Formia, Oltre 1000 persone al Cancello delle Favole 2019 - FOTO

Oltre 1000 presenze tra laboratori e spettacoli per la VII edizione del Cancello delle favole, il festival nazionale di teatro per ragazzi promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia dal 4 al 7 luglio con il patrocinio del Comune di Formia all’interno del progetto “Officine culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibac.

Argilla, diritti umani, lettura, scuola di teatro, costruzione di burattini. Tanti i bambini con nonni, mamme, papà, zii e amici che hanno colorato i laboratori del festival. Un fiume di famiglie, passeggini inclusi, hanno affollato la cornice magica del Cancello di Castellone e la pinetina Ginillat (per lo spostamento d’emergenza dell’ultima serata per la perdita della cara Filomena, la signora di 101 anni dell’ultima loggia del Cancello) per gli spettacoli serali di compagnie professioniste da Roma, Lecco e Perugia.

Un viaggio con il Gatto con gli stivali, in una baracca a forma di circo con burattini acrobati, nella pagine di un libro incantato, in un mare che si spera abbia sempre più pesci e meno scarpe. Quattro giorni a misura di bambino e di famiglia che dimostra l’importanza di proposte culturali e teatrali di qualità dedicate all’infanzia e all’adolescenza.

“La scelta di essere al fianco dell’infanzia senza retorica, senza se e senza ma, è una scelta che ripaga il sudore, la fatica ed anche la convinzione di molti che il teatro per ragazzi in fondo è un teatro “minore” . I laboratori pieni, gli spettacoli seguitissimi, genitori, nonni, fratelli, zii a godersi la pienezza di un progetto che conquista dal basso un sempre più grande consenso”, afferma il direttore artistico Maurizio Stammati.

Appuntamento per l’VIII edizione al 2-3-4-5 luglio 2020.

Torna a Formia 'Il cancello delle favole'

Aperte le iscrizioni ai laboratori e la prevendita per gli spettacoli della VII edizione del festival “Il cancello delle favole” in programma dal 4 al 7 luglio nel cuore del quartiere medievale di Castellone promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia, con il patrocinio del Comune di Formia all’interno del progetto “Officine culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact.

Il festival è una delle tappe del Festival Internazionale “Marameo” che quest’anno coinvolge, oltre Formia, anche l’Abruzzo, Puglia e le Marche per poi partire alla volta del Brasile. L’ antico anfiteatro di Formia, meglio conosciuto come il “Cancello”, un luogo magico ancora abitato da secoli, si riapproprierà della propria vocazione grazie alle attività e agli spettacoli per i bambini e le famiglie con la direzione artistica di Maurizio Stammati.

Quest’anno un intero pomeriggio dedicato ai laboratori. Il 4 luglio al Cancello alle 17:00 TOCCA CHE TI TOCCO, il laboratorio di manipolazione dell’argilla con il comitato provinciale dell’Unicef (ad iscrizione –offerta libera pro Unicef), alle 18:30 a piazzetta Iqbal AMNESTY EDU, i giochi sui diritti umani e alle 19:30 al Cancello FUORI GIOCO, la lettura animata e giochi letterari a cura dell’associazione Fuori Quadro (ad iscrizione – attività gratuita).

Il 5,6 e 7 luglio ogni mattina, dopo le favole a colazione, alle 11 il laboratorio di costruzione di burattini con materiale di riciclo (gratuito) e dalle 17 alle 19 tre giorni di SCUOLA DI TEATRO (gratuito) a cura degli attori del Teatro Bertolt Brecht.

Dal 5 luglio tutte le sere alle ore 21:00, e la domenica anche alle ore 19:00, uno spettacolo di teatro per ragazzi con alcune delle compagnie più affermate nel panorama nazionale del Teatro per ragazzi.

Occasioni uniche per i più piccoli per trascorrere quattro giorni più lontani dagli schermi virtuali e più vicini alla creatività.

Iscrizioni e prevendita al numero 327 3587181 o e-mail tbbcomunicazione@gmail.com o presso Associazione Fuori Quadro (Via Vitruvio, 344). Programma completo su: www.teatrobertoltbrecht.it.–

Spettacolo finale della classe adulti del Teatro Bertolt Brecht di Formia

Con un doppio ingresso alle ore 19:00 e alle ore 21:00 il 16 giugno nella splendida cornice del castello baronale di Minturno lo spettacolo finale della classe adulti della scuola di teatro Bertolt Brecht “Mistero buffo assai” che chiude l’anno di corsi dell’accademia Brecht dedicato proprio al maestro Dario Fo. 

Uno spettacolo itinerante ad ingresso libero nel castello di Minturno che vedrà in scena più di 20 allievi della classe dai 18 ai 99 anni guidata da Maurizio Stammati e Dilva Foddai, liberamente ispirato al Mistero Buffo. 

Un anno intenso per i corsi della scuola di teatro che si sono cimentati con un autore importante e complesso come Dario Fo ma che dai 5 anni in sù ha divertito, emozionato, provocato. 

L’accademia Brecht cresce e si pensa al prossimo anno con un vero e proprio percorso professionalizzante, il “Master Brecht” che possa formare nuovi attori e operatori teatrali.