Terremoto al confine tra Lazio e Abruzzo, avvertito nel sud pontino

Erano le 18.35 di giovedì quando una scossa di terremoto al confine tra Lazio e Abruzzo di magnitudo 4.4 si è avvertita molto distintamente anche nelle nostre zone e in tutto il sud pontino.

Alla fine, fortunatamente tanta paura, ma a nessun danno. L’epicentro del sisma è stato individuato dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a 5 chilometri a sud-est di Balsorano, in provincia de L’Aquila, a una profondità di circa 14 chilometri.

Diversi, i disagi alla circolazione ferroviaria registratisi nel Lazio, anche sull’alta velocità Roma-Napoli. Oggi per precauzione scuole chiuse in diversi centri del frusinate, anche quelli adiacenti alla provincia pontina come ad esempio Ausonia, Coreno Ausonio e Cassino.

Prosegue, intanto lo sciame sismico in tutto il territorio interessato con scosse più lievi.